Il trattamento di Parkinson amplifica il numero e la resistenza della cellula cerebrale “batterie„

Gli scienziati hanno guadagnato le bugne in come un trattamento della malattia del Parkinson, chiamato stimolo profondo del cervello, aiuta i sintomi dell'attrezzatura.

Lo studio della fase iniziale, dai ricercatori all'istituto universitario imperiale Londra, suggerisce le spinte del trattamento il numero e la resistenza dei mitocondri chiamati “delle batterie„ della cellula cerebrale. Queste batterie a loro volta forniscono la potenza alle cellule cerebrali, che possono contribuire a diminuire i problemi con movimento ed i tremiti.

Lo stimolo profondo del cervello è una terapia applicata per la malattia del Parkinson della tardi-fase che comprende chirurgicamente impiantare i collegare sottili, chiamato elettrodi, nel cervello. Questi collegare consegnano i piccoli impulsi elettrici nella testa, che le guide diminuiscono il movimento, il tremito e la rigidezza lenti.

Comunque gli scienziati sono stati incerti come il trattamento, che è dato ad intorno 300 pazienti all'anno, affronta i sintomi di Parkinson.
Il Dott. Kambiz Alavian, autore senior dello studio dal dipartimento di medicina, istituto universitario imperiale Londra, ha detto: “Lo stimolo profondo del cervello è stato usato con successo per curare Parkinson per oltre 20 anni e spesso è offerto al farmaco dei pazienti una volta più non gestisce i loro sintomi.

“Ma malgrado il successo del trattamento, ancora non sappiamo esattamente consegnare gli impulsi elettrici alle cellule cerebrali crea questi effetti benefici. I nostri risultati, malgrado essere ad una fase iniziale, indicano le batterie elettriche di spinta di impulsi nelle cellule cerebrali. Ciò potenzialmente apre i viali per l'esplorazione come ripiegare questo ciclo iniziale delle cellule con i trattamenti non chirurgici, senza l'esigenza dell'impianto degli elettrodi nel cervello.„

Le influenze della malattia del Parkinson intorno a 127,000 persone nel Regno Unito e le cause la perdita progressiva di cellule cerebrali in un'area hanno chiamato il nigra di substantia. Ciò piombo ad una riduzione di un prodotto chimico del cervello chiamato dopamina, che è cruciale per movimento gestente. Di conseguenza, la circostanza avvia i sintomi quali il tremito ed il movimento lento.

Le cause iniziali della circostanza sono ancora sconosciute, ma gli studi recenti suggeriscono che le cellule cerebrali nel nigra di substantia dei pazienti abbiano meno mitocondri - strutture minuscole di produttore d'energia che tengono le celle vive.

Nell'ultima prova, pubblicata nel giornale FASEB, gli scienziati hanno studiato le cellule cerebrali da tre pazienti morti con la malattia del Parkinson che aveva ricevuto lo stimolo profondo del cervello (DBS), quattro pazienti morti che hanno avuti malattia del Parkinson ma non hanno ricevuto DBS e tre sono morto persone che non hanno avute Parkinson.

Tutti i cervelli sono venuto dalla Banca BRITANNICA del cervello del Parkinson, all'istituto universitario imperiale Londra.

Il gruppo ha trovato che le cellule cerebrali della gente che aveva ricevuto stimolo profondo del cervello hanno fatte un più alto confrontare numero dei mitocondri, ai pazienti che non hanno ricevuto il trattamento. I mitocondri nei pazienti di DBS erano egualmente più grandi di quelli in pazienti che non hanno ricevuto il trattamento, suggerenti essi possono produrre più energia.

Il punto culminante degli scienziati il fatto soltanto un piccolo numero di campioni del cervello è stato usato per questo studio, ma ora spera di iniziare le più grandi indagini.

“Questi tipo di studi sono difficili da eseguire, poichè possono essere effettuate soltanto dopo che un paziente è morto. Senza la Banca BRITANNICA del cervello del Parkinson - ed infine la gente influenzata dalla malattia del Parkinson che sceglie di donare il loro cervello dopo la morte, non potremmo svolgere gli studi importanti come questi.

“Ora speriamo di effettuare i più grandi studi per esplorare i nuovi trattamenti che possono conservare i mitocondri della cellula cerebrale. Lo scopo finale sarebbe di tenere le celle alimentati-su per più lungamente ed i sintomi di Parkinson alla campata.„