L'ambulatorio per eliminare i dischi degenerati nel collo può essere eseguito sicuro nella regolazione del paziente esterno

L'ambulatorio per eliminare i dischi herniated o degenerati multipli nel collo, una procedura conosciuta come discectomy cervicale anteriore e la fusione (ACDF), può essere eseguito sicuro in una regolazione del paziente esterno nei pazienti selezionati, secondo uno studio all'ospedale per ambulatorio speciale (HSS) in New York.

La ricerca, nominata, “un confronto di Discectomy cervicale anteriore multilivelli e la fusione eseguita in un ricoverato contro la regolazione del paziente esterno,„ sono stati presentati oggi all'accademia americana della riunione annuale ortopedica dei chirurghi a Las Vegas.

“Un'enfasi sulla diminuzione dei costi di sanità piombo ai numerosi ambulatori in una vasta gamma di specialità che sono eseguite su una base del paziente esterno,„ ha detto Sheeraz Qureshi, la Patty e la presidenza del panettiere di Jay in ambulatorio come minimo dilagante della spina dorsale. “di ACDF livello unico, in cui il disco è eliminato, è uno degli ambulatori più comuni della spina dorsale eseguiti in una regolazione del paziente esterno.„

ACDF può essere eseguito quando il dolore è in corso ed i trattamenti nonsurgical non riescono a fornire il sollievo. La procedura comprende eliminare il disco o i dischi nocivi come pure tutti i denti cilindrici dell'osso che si sono sviluppati. Dopo che il disco è eliminato, un innesto dell'osso è inserito nello spazio aperto. L'innesto servisce da ponte fra le due vertebre creare una fusione spinale. Per alleviare i sintomi, il chirurgo può eliminare un disco (di ACDF livello unico) o i dischi multipli (ACDF multilivelli).

Malgrado il successo di di ACDF livello unico nella regolazione del paziente esterno, le preoccupazioni sopra le complicazioni postoperatorie aumentate, compreso i problemi respiratori, hanno accorciato la prestazione di ACDF multilivelli nella regolazione del paziente esterno, secondo il Dott. Qureshi. Lui ed i colleghi hanno precisato per confrontare i risultati e la sicurezza iniziali in ACDF multilivelli nel ricoverato contro la regolazione del paziente esterno, esaminando il vario paziente ed i fattori procedurali.

I dati demografici pazienti inclusi di studio; differenze pazienti del riferimento, quali le emissioni di salubrità supplementari; perdita di sangue; tempo operativo; durata del soggiorno dell'ospedale; e complicazioni. Risultati paziente-riferiti anche confrontati dei ricercatori, che hanno valutato il miglioramento nel dolore, nella funzione e nel benessere dalla prospettiva del paziente.

Dei 103 pazienti in questo studio, 57 hanno avuti chirurgia poichè i pazienti esterni e 46 hanno avuti una degenza in ospedale. I ricoverati erano più vecchi (età media 57 contro 52 anni).

L'ambulatorio di paziente esterno è stato eseguito più spesso quando c'erano meno dischi che sono eliminati. Dei 83 casi a due livelli di ACDF, 60,2% erano ambulatori di paziente esterno. Dei 20 casi a tre livelli, 35% erano nella regolazione del paziente esterno. I pazienti esterni hanno avuti i più brevi periodi operativi (71 contro 84 minuti) e una durata del soggiorno significativamente più breve dell'ospedale (8,5 contro 35,8 ore). Non c'era differenza nel dolore postoperatorio.

A seguito di sei mesi, entrambi i gruppi hanno riferito il miglioramento significativo nel dolore e nella funzione.

“Nel nostro studio, la regolazione chirurgica non ha urtato i risultati paziente-riferiti. I risultati indicano che ACDF multilivelli può essere eseguito sicuro nella regolazione del paziente esterno senza un rischio aumentato di complicazioni in pazienti giustamente selezionati,„ il Dott. Qureshi hanno notato. “Specificamente, l'età del paziente, gli stati di salute supplementari ed il numero dei livelli che sono fusi dovrebbero essere presi in considerazione quando decide se eseguire ACDF multilivelli in una regolazione del paziente esterno.„

Sorgente: https://www.hss.edu/