Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori sono sovvenzionato di $9.7-million per sviluppare i nuovi trattamenti di perdita dell'udito per sordo

Un gruppo dei ricercatori mondiali compreso gli ingegneri dall'università di Utah ha stato sovvenzionato di $9.7-million per progettare ed elaborare una nuova unità impiantabile e una procedura chirurgica per il sordo che eventualmente taglierà da parte a parte il disturbo e produrrà il suono molto più dettagliato che i trattamenti tradizionali di perdita dell'udito.

Questa nuova procedura comprende l'uso di una nuova versione dell'architettura di stendimento elettrodico dell'Utah, interfacbrae di un cervello-computer originalmente sviluppati dall'università di professore emerito Richard Normann di assistenza tecnica biomedica di Utah che può inviare e ricevere gli impulsi elettrici dal cervello. La versione usata qui è una variante speciale dello stendimento elettrodico inclinato l'Utah progettato per uso in nervi periferici. Le versioni dello stendimento elettrodico dell'Utah più ulteriormente stanno sviluppande per permettere che gli amputati muovano gli arti prostetici con la loro mente e, in questo caso, sentano i suoni più di alta risoluzione che con gli impianti cocleari regolari.

Dalla metà del 1980 la s, impianti cocleari è stata usata per curare le centinaia di migliaia di pazienti sordi. Utilizza un'unità minuscola impiantata nella coclea -- un'intercapedine a spirale dell'orecchio interno che produce gli impulsi nervosi dalle vibrazioni sonore -- per stimolare il nervo uditivo. Ma gli innesti non funzionano per ognuno a causa dell'anatomia o di altre malformazioni di alcuni pazienti. E per quelli in cui funziona, i suoni che sentono non possono essere dettagliati, impedicendole la distinzione della musica o la comprensione delle voci in una stanza rumorosa, per esempio.

Questa nuova procedura, che sta costituenda un fondo per da una concessione quinquennale dagli istituti della sanità nazionali, potrebbe aiutare coloro che non è normalmente candidati per gli impianti cocleari, ha detto l'università di Utah elettrica e di professor Florian Solzbacher di ingegneria informatica. Quello è perché l'installazione di stendimento elettrodico dell'Utah, un piccolo (1,2 x 1,8 millimetri) chip di silicio fissato ad una fascio di cavi e connesso ad un'unità dello stimolatore, è impiantata direttamente al nervo uditivo del paziente rispetto alla coclea.

“Avete molto più di alta risoluzione del suono, che i mezzi voi possono trattare le frequenze più diverse ed avere migliore intervallo tonale,„ dice Solzbacher, che è il ricercatore del cavo U che lavora al gruppo. “Che dovrebbe permettere che otteniate l'audizione più realistica.„

Un altro vantaggio di questa tecnologia è che lo stendimento elettrodico potrebbe essere connesso alle protesi acustiche attuali utilizzate normalmente in impianti cocleari regolari e non richiede le unità speciale-progettate. Come prodotto clinico, la schiera impiantata deve essere progettata all'ultimo circa 30 anni nell'organismo.

Durante i primi tre anni della concessione, il gruppo svilupperà la tecnologia e la procedura chirurgica ed assicurarla è sicura ed efficace. I due anni definitivi saranno votati ad impiantare le unità su tre pazienti con perdita dell'udito che non sono normalmente candidati per gli impianti cocleari.

Il gruppo sarà cavo dai ricercatori dall'università di Minnesota ed include gli scienziati dall'istituto per ricerca medica, il ramo di Feinstein della ricerca di salubrità di Northwell, acquartierato in Manhasset, New York; Facoltà di medicina di Hannover, un centro medico a Hannover, Germania; Istituto internazionale di neuroscienza a Hannover, Germania; Centro di test clinico di Hannover in Germania; A LLC basato a città di microsistemi di Salt Lake Blackrock, una società impiantabile dell'unità di neurotechnology che sta sviluppando lo stendimento elettrodico dell'Utah; e MED-EL, un produttore austriaco degli apparecchi medici per perdita dell'udito.

Lo stendimento elettrodico dell'Utah di Normann, che ha cominciato a sviluppare negli anni 80, egualmente è stato utilizzato in varia ricerca che include per modulazione di dolore, lo sviluppo di un occhio bionico che può aiutare il capanno mimetico a vedere ancora, per controllo della vescica, regolamentare l'epilessia, anche per i disordini neurali quale Alzheimer.