Il nuovo studio mira a diminuire lo sfruttamento sessuale online dei bambini

Il 26 marzo, il Karolinska Institutet e l'ospedale universitario di Karolinska in Svezia stanno lanciando un nuovo studio puntato su diminuendo lo sfruttamento sessuale online dei bambini. L'assunzione dei partecipanti di studio avrà luogo in forum sulla parte cifrata di Internet chiamato il darknet.

Questo studio mira a valutare un nuovo modo aiutare la gente a smettere di consumare il materiale online di abuso sessuale del bambino, un comportamento che corrente sta mancando di tutto il trattamento scientifico provato. Il metodo di trattamento che è provato è un programma comportamentistico conoscitivo online terapista-assistito di psicoterapia basato su un nuovo manuale chiamato lo impedisce. L'assunzione avrà luogo in forum sulla parte cifrata di Internet chiamato il darknet, dove la divisione del materiale di abuso sessuale del bambino è comune.

“Sul darknet c'è la gente che è attaccata in un comportamento che vogliono fermare, ma devono trovare un modo agire in tal modo. Che cosa se stesso Internet, la stessa rete dei computer collegati che permette di spargere la distruzione e l'abuso, potesse anche essere usato per fornire il trattamento, anche nella maggior parte diin periferico e dei posti nascosti? „, dice il Dott. Rahm, psichiatra e ricercatore principale dello studio.

Per valutare l'efficacia del trattamento il partecipante sarà ripartito con scelta casuale in psicoterapia attiva o in cosiddetto placebo psicologico, cioè un simile stato controllato ma senza interventi comportamentistici conoscitivi attivi di psicoterapia. C'è egualmente un gruppo della lista di attesa per il confronto. La recluta dello studywill globalmente ed i partecipanti saranno anonimi.

“Lo sfruttamento sessuale dei bambini online è un problema globale su grande scala. Reclutando i pazienti via il darknet raggiungeremo molte nazionalità. Uno scopo importante con questo studio è egualmente di provare a democratizzare l'accesso a cura altamente specializzata alle cliniche dell'università„, dice il Dott. Christoffer Rahm.

Rahm ed il suo gruppo alla clinica di Anova, compreso il öberg del Dott. Katarina Görts, il Dott. Stefan Arver, andCharlotte Sparre, eseguiranno lo studio per i 18 mesi prossimi.

Lo studio è stato preparato nelle fondamenta di infanzia del withWorld di collaborazione e in ECPAT Svezia.

“Quando un caso di abuso sessuale è documentato e diffusione online, aumenta il trauma sofferto dal bambino. Per vero impedire l'abuso sessuale dei bambini, dobbiamo lavorare con coloro che è a rischio di commettere l'abuso. C'è una grande mancanza di conoscenza all'interno di questa area, che è perché l'infanzia attivamente sta investendo in questo progetto.„ dice Paula Guillet de Monthoux, segretario generale alle fondamenta di infanzia del mondo.

“Per impedire lo sfruttamento sessuale dei bambini, molte misure differenti sono necessarie. Lavoriamo per autorizzare i bambini ed i giovani ma il lavoro preventivo per gli offensori potenziali è necessario egualmente. Ecco perché siamo un partner di conoscenza in questo progetto„, diciamo Anna Karin Hildingson Boqvist, segretario generale a ECPAT Svezia.

Il comitato d'esame centrale svedese dell'etica ha approvato il protocollo di studio relativo al il diciottesimo marzo.

Sorgente: https://news.cision.com/karolinska-institutet/r/online-psychotherapy-against-child-sexual-abuse-launched-on-the-darknet,c2766657