Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Studio: Intorno uno in cento genti ha stato di spettro di autismo in Cina

Il primo studio su grande scala su autismo in Cina ha rivelato quello intorno una in cento genti nel paese ha uno stato di spettro di autismo - la stessa figura come constatato nell'ovest.

La ricerca è stata effettuata da un gruppo internazionale dei ricercatori dall'università di Cambridge, di Regno Unito e dell'università della federazione e del cinese delle persone invalide della Cina di Hong Kong. È il risultato di un'associazione internazionale lanciata nel 2013.

Gli stati di spettro di autismo - che comprendono l'autismo e la sindrome di Asperger - sono caratterizzati dai danni nell'interazione e nella comunicazione sociali, accanto alla presenza di comportamento insolitamente ripetitivo e di interessi stretti, alle difficoltà che regolano al cambiamento inatteso ed all'ipersensibilità sensitiva.

L'autismo in primo luogo è stato descritto nelle culture occidentali e soltanto più successivamente è stato riconosciuto in paesi asiatici. Intorno uno in 100 bambini di età scolare nel Regno Unito è autistico, ma la prevalenza di autismo in Cina è stata riferita per essere più bassa di nell'ovest. Le ragioni per questa differenza sono che la maggior parte dei studi in Cina hanno incluso soltanto la popolazione speciale del banco, trascurante la popolazione del banco della corrente principale; e quello la maggior parte dei studi in Cina non ha usato la selezione convalidata ed affidabile ed i metodi diagnostici.

“Capire la prevalenza di autismo è importante a causa della sua pertinenza con servizi di pianificazione da supportare quelli che vivono con la circostanza come pure le loro famiglie,„ ha detto il professor Carol Brayne dall'istituto di Cambridge della salute pubblica.

Il professor Simon Barone-Cohen, Direttore del centro di ricerca di autismo a Cambridge (ARCO) ha aggiunto: “Dobbiamo studiare l'autismo fuori delle popolazioni occidentali, poiché la maggior parte della ricerca fin qui è stata effettuata soltanto nell'ovest. Questa collaborazione con i colleghi in Cina è così apprezzata aiutarci a capire che cosa è universale e che cosa è cultura-specifico nella ricerca di autismo.„

Per indirizzare lo spazio nell'autismo di comprensione in Cina, i ricercatori hanno verificato la prevalenza totale di autismo nei banchi dello speciale e della corrente principale in Jilin e la prevalenza di autismo del banco della corrente principale nelle città di Shenzhen e di Jiamusi. Hanno schermato i bambini invecchiati 6 - 10? anni nelle tre città facendo uso della prova di selezione di autismo di infanzia (o della COLATA), di un questionario di 37 punti, compilato dai genitori e sviluppato e convalidato dal gruppo di Cambridge. Il questionario dà un punteggio di 0 - 31 ed i bambini che segnano 15 o sopra poi è stato dato una valutazione clinica. I risultati sono pubblicati nell'autismo molecolare del giornale.

In Jilin, da una popolazione totale di 7.258, il gruppo ha identificato 77 casi di autismo, uguaglianti ad una prevalenza di 108 per 10.000, molto simile a quella trovata nell'ovest.

Nelle città di Jiamusi e di Shenzhen, soltanto i dati per i bambini nella formazione della corrente principale erano disponibili; nella città di Shenzhen, 42 su ogni 10.000 bambini nella formazione della corrente principale hanno avuti autismo e nella città di Jiamusi questa cifra era 19 per 10.000. In tutte e tre le città, i ricercatori hanno identificato i nuovi casi di autismo nei banchi della corrente principale, confermanti che c'è sotto-diagnosi di autismo in Cina.

“Contrario agli studi precedenti, abbiamo indicato che la prevalenza dei termini di spettro di autismo in Cina è in conformità con quella trovata nell'ovest,„ abbiamo detto il Dott. Sophia Xiang Sun, che ha intrapreso questi studi come componente del suo PhD all'università di Cambridge e che ora è basato sul centro di ricerca del ponte di Kay della stella per i bambini con autismo a Xiamen, Cina.

Il professor Patrick Leung, dall'università cinese di Hong Kong, ha detto: “La ricerca precedente sullo spettro di autismo in Cina pricipalmente ha messo a fuoco sul sottotipo più severo, autismo di infanzia. Abbiamo potuti usare una metodologia di schermatura standardizzata, permettendo che noi paragoniamo i risultati ai paesi occidentali per indicare che l'autismo si presentasse largamente alla stessa tariffa, indipendentemente da cultura.„

Il Dott. Carrie Allison, dal centro di ricerca di autismo di Cambridge, ha commentato: “Terminare questo studio con i colleghi in Cina è stato niente a corto di notevole. Ha compreso tradurre gli strumenti occidentali della selezione di autismo in cinese, i clinici cinesi di addestramento nella diagnosi di autismo ed il funzionamento con le agenzie cinesi nazionali, selezione in tre città cinesi.„

Il professor Fiona Matthews, lo statistico sul gruppo di Cambridge ed ora basato sull'università di Newcastle, celebre: “Una resistenza di questo studio è il tasso di risposta universale vicino che è possibile in Cina, che raggiungiamo raramente nell'ad ovest, rendente l'epidemiologia molto più rappresentativa.„

Sorgente: https://www.cam.ac.uk/