Gli anziani isolati chiacchierano online per impedire il declino conoscitivo

Ora, il gene Gilmer è marcato quanto mai a 90 anni.

Un soprintendente di banco pensionato che utile il suo dottorato nel per la matematica le decadi fa, Gilmer vive da solo e si preoccupa per la perdita delle memorie che hanno definito la sua vita. Quello fa parte della ragione che si è iscritto ad un test clinico insolito con OHSU a Portland, Oregon.

Il trattamento che è provato: Conversazione.

Quattro volte un la settimana per una mezza ora ogni volta, spilla un bottone su un computer e sui colloqui della compressa faccia a faccia con un assistente di ricerca. La conversazione è invariabilmente piacevole, sempre una mezza ora di lunghezza e stranamente di tema.

“Le molte domande sembrano riflettere di nuovo quando ero molto più giovane,„ al lui hanno detto. “Sembrano verificare la mia memoria.„

Prove - non abbastanza. Ma mirando? Definitivamente. I ricercatori a OHSU stanno intraprendendo gli studi per vedere se la conversazione regolare può evitare la demenza.

Promessa di manifestazione di studi pilota nell'evitare demenza

Noto come al il test clinico colloquiale basato a Internet, o I-CONECT, il progetto connette gli anziani socialmente isolati per le conversazioni di mezz'ora regolari con i conversatori formati con video chiacchierata online. Gli studi pilota precedenti hanno mostrato i risultati di promessa, annullanti il modo per l'istituto nazionale su invecchiamento costituire un fondo per il test clinico completo che ora è in corso.

“Questo potrebbe essere un intervento che clinico reale il vostro medico avrebbe prescritto--come l'esercizio per un cuore sano,„ ha detto Jacob Lindsley, un assistente di ricerca senior nel centro di invecchiamento e del morbo di Alzheimer di OHSU Layton che sta coordinando lo studio.

L'isolamento sociale è un problema principale per gli anziani. Un rapporto recente dalla Commissione della lancetta ha notato che 2,3 per cento dei casi di demenza potrebbero essere impediti diminuendo l'isolamento sociale.

I ricercatori, costituiti un fondo per da una concessione attraverso l'istituto nazionale su invecchiamento, stanno reclutando complessivamente 288 anziani a rischio del declino conoscitivo - mezzo a metà l'area e di Portland a Detroit, Michigan. I partecipanti di studio devono essere almeno 75 anni e la vita da solo con una rete sociale limitata.

Il ricercatore principale è Hiroko Dodge, il Ph.D., un professore della neurologia nella scuola di medicina di OHSU.

Poichè Gilmer ha scoperto, le conversazioni non stanno sparando appena la brezza.

Gli assistenti di ricerca piombo i partecipanti con le conversazioni che specificamente sono destinate per esercitare le aree del cervello connesso con pensiero astratto, la memoria e le abilità di funzionamento del dirigente di più alto livello.

Un giorno recente, l'assistente di ricerca Avery Richardson ha chiesto Gilmer se gradisce guardare la televisione. La conversazione piombo in alcuni dei programmi radio che ha sentito come capretto - “il guardia forestale solo„ era un punto culminante - prima che la discussione ferisse il suo modo di nuovo al Super Bowl tenuto il giorno prima della loro conversazione.

Richardson: “Pensiamo al Super Bowl contro la quarta settimana della stagione regolare: Pensate l'epoca dell'anno fate fare concorrenza un'influenza sul modo i giocatori?„

Gilmer: “Sono probabilmente di conoscenza media nel calcio, ma sembra a me là è meno pene e sembra più intenso. Ottenete la sensibilità che stanno prestando più attenzione a cui stanno facendo.„

La conversazione guida Gilmer per pensare più profondamente di nelle chiacchiere altrimenti ordinarie.

Eviti ed i suoi colleghi ricercatori dimostrati in uno studio pilota 2014 che gli anziani che hanno partecipato significativamente alle video chiacchierate sono migliorato in alcune prove conoscitive - confrontate ad un gruppo di controllo che non si è impegnato nelle video chiacchierate.

Il test clinico completo è stato in corso poiché la caduta di 2018 e continuerà a reclutare i partecipanti con la caduta dell'anno prossimo. L'idea è di identificare gli anziani in buona salute ma socialmente isolati e di vedere se la conversazione regolare evita il declino conoscitivo relativo all'età. I ricercatori valutano le memorie di tutti i partecipanti all'inizio e alla fine dello studio ed alcuni partecipanti egualmente completano l'imaging a risonanza magnetica (MRI) e la prova per un gene connesso con il morbo di Alzheimer.

Ogni partecipante interagisce con i conversatori formati 30 minuti un il giorno, alcune volte alla settimana per circa un anno. Un gruppo di controllo ha telefonate minute del settimanale 10 con il personale di studio per riflettere le loro attività sociali e stati di salute.

Per la sua parte, Gilmer ha detto che è felice di partecipare.

“Godo di di farlo,„ ha detto.