La terapia glucocorticoide ed antiossidante combinata ha potuto avvantaggiare i bambini prematuri

Gli scienziati all'università di Cambridge hanno suggerito che i cambiamenti sottili alle droghe amministrate alle madri minacciassero per la nascita prematura o ai bambini prematuri potrebbe più ulteriormente migliorare il trattamento clinico e contribuire ad aumentare la loro sicurezza.

Mentre la pratica corrente di usando la terapia con glucocorticoidi mostra i vantaggi di salvataggio per l'infante prematuro, i ricercatori dicono che combinarli con gli antiossidanti sormonterebbero le preoccupazioni potenziali della sicurezza connesse con il trattamento attuale.

Uno in dieci bambini nasce prematuramente e fino a tre quarti di questi è al rischio significativo di morte o di malattia a lungo termine perché i bambini prematuri nascono con i polmoni acerbi e quindi sono a rischio della morte dai problemi respiratori.

L'uso clinico dei glucocorticoids sia in madri a rischio di lavoro prematuro che in bambini prematuri ha pratica comune diventata durante i 40 anni ultimi. Il trattamento è basato sulla ricerca che ha scoperto il ruolo importante svolto dai glucocorticoids nello sviluppo fetale e quella che dà a bambini prematuri i glucocorticoids sintetici potrebbe accelerare lo sviluppo dei loro polmoni ed apparato respiratorio.

Ora, ogni madre a rischio della nascita prematura ottiene questo trattamento mondiale nelle società sviluppate. È considerare come uno di migliori esempi con successo della traduzione della scienza sperimentale di base in pratica clinica umana efficiente ed ha salvato milioni di bambini prematuri ogni anno.

Tuttavia, malgrado gli effetti molto chiari di salvataggio di terapia con glucocorticoidi prenatale e postnatale accelerare la maturazione del polmone nella ricerca infantile e nuova ha identificato alcuni effetti secondari avversi potenziali sulla crescita, sul nervoso centrale e sugli apparati cardiovascolari della prole. Alcuni di questi effetti non saranno veduti fino a svilupparsi ed essere il bambino completamente nell'età adulta.

“La prova che supporta i vantaggi di salvataggio del trattamento glucocorticoide per i bambini prematuri è in modo schiacciante. Senza, i bambini prematuri principalmente morirebbero o soffrire significativamente dalle circostanze connesse con prematurità, lasciante li con l'inabilità significativa,„ dice il professor Dino Giussani dal dipartimento della fisiologia, dello sviluppo & della neuroscienza all'università di Cambridge.

“Purtroppo, là può essere effetti contrari sottili dalla terapia che suggeriscono che dobbiamo regolare la terapia clinica corrente per mantenere i sui effetti benefici ma diserbare più successivamente fuori tutti gli effetti contrari negativi potenziali nella vita.„

In un esame pubblicato online nelle tendenze relative del giornale all'endocrinologia ed al metabolismo, lo studente Tessa Garrud del professor Giussani e di PhD propone quello in futuro, la terapia combinata dei glucocorticoids con gli antiossidanti specifici può essere più sicura per il trattamento del bambino prematuro.

In loro articolo, i ricercatori sostengono che mentre molto è conosciuto circa i meccanismi fisiologici via cui i glucocorticoids hanno un effetto benefico, molto è capito circa quei meccanismi da cui il trattamento può causare gli effetti negativi sottili. In parte questo è perché è difficile da accertare del quali problemi sanitari a lungo termine sono come conseguenza del trattamento glucocorticoide e di quale sono dovuto gli effetti nocivi della nascita prematura.

Il professor Giussani e sig.ra Garrud indicano per ricercare che suggerisce che un meccanismo probabile del colpevole sia la capacità dei glucocorticoids sintetici di indurre che cosa è cosiddetto “sforzo ossidativo„, causata da uno squilibrio nell'organismo degli atomi instabili conosciuti come i radicali liberi. Mentre l'organismo ha bisogno di un certo numero di radicali liberi per la segnalazione delle cellule o stimolare la riparazione, una sovrabbondanza può causare il danno. Lo sforzo ossidativo è stato indicato per piombo a flusso sanguigno limitato e può danneggiare l'apparato cardiovascolare a lungo termine.

“Quando riuniamo la ricerca là fuori su questa emissione, troviamo la prova ben fondata per suggerire che l'antiossidante combinato e la terapia con glucocorticoidi possano essere più sicuri della terapia con glucocorticoidi da solo per il trattamento della nascita prematura,„ diciamo sig.ra Garrud.

Il professor Giussani aggiunge: “Crediamo che sia tempo di studiare questi ulteriori vantaggi potenziali nei test clinici. La terapia con glucocorticoidi è chiaramente un vita risparmiatore ed è qui restare, ma supportiamo che il trattamento potrebbe essere migliorato ancora più ulteriormente per mantenere i vantaggi mentre migliorando sicurezza.„

Sorgente: https://www.cam.ac.uk/