Ruolo inatteso del gioco degli anticorpi di IgG nell'aterosclerosi

I ricercatori a Karolinska Institutet in Svezia hanno trovato quel tipo anticorpi di IgG per svolgere un ruolo inatteso nell'aterosclerosi. Uno studio sui mouse indica che gli anticorpi stabilizzano la placca che si accumula sulle pareti dell'arteria, che diminuisce il rischio che rompe e che causa un coagulo di sangue. È sperato che i risultati, che sono pubblicati nella circolazione del giornale, finalmente piombo alle terapie migliori.

L'aterosclerosi è la causa fondamentale principale di attacco di cuore e del colpo e si pensa che sia la causa della morte principale nel mondo a partire da un molto tempo venire. Approssimativamente un terzo dei pazienti non reagisce al trattamento dello statin.

La malattia è caratterizzata dalla limitazione delle pareti arteriose derivando dalla capitalizzazione dei lipidi e delle celle - la cosiddetta placca aterosclerotica. Quando la placca si rompe, i coaguli di sangue possono formarsi che limitano il flusso sanguigno agli organi vitali, quali il cuore ed il cervello. Per diminuire il numero delle morti da aterosclerosi, i ricercatori quindi stanno provando a trovare i modi impedire questo accadere.

I linfociti del sistema immunitario B producono gli anticorpi che sono compresi nell'infezione di combattimento. Ma gli anticorpi possono anche contribuire a pulire il tessuto nocivo, per esempio sotto forma di placche aterosclerotiche. Gli scienziati egualmente sanno che il sistema immunitario concerne lo sviluppo di placca, ma esattamente come questo accade resti in gran parte unresearched. Il gruppo dietro lo studio presente ha studiato come la placca aterosclerotica si sviluppa in mouse che mancano degli anticorpi.

“Abbiamo trovato che la placca formata in un ambiente senza anticorpo era insolitamente piccola,„ diciamo la guida Stephen Malin, ricercatore senior di studio al dipartimento di Karolinska Institutet di medicina in Solna. “Ma su ispezione più ravvicinata, abbiamo scoperto che la placca è sembrato differente e contenuta più lipido e meno celle di muscolo che il normale. Ciò ha suggerito che la placca fosse a rottura instabile e più incline, che egualmente è risultato essere il caso.„

I ricercatori hanno trovato che l'ingrediente necessario per la stabilità della placca era cosiddetti anticorpi di IgG, la classe più comune di anticorpo nel sangue. Ulteriori analisi hanno indicato che le celle di muscolo liscio dell'aorta hanno bisogno di questi anticorpi di dividersi correttamente; quando le celle non possono dividersi correttamente, la placca sembra diventare più piccola e più instabile.

“È venuto come sorpresa enorme a noi che gli anticorpi possono svolgere così ruolo importante nella formazione di placca arteriosa,„ dice il Dott. Malin. “Ora vogliamo scoprire se è un certo tipo speciale di anticorpo di IgG che riconosce le componenti della placca. In caso affermativo, questo ha potuto essere un nuovo modo dell'attenuazione dell'aterosclerosi ed eventualmente di diminuzione del numero delle morti dalla malattia cardiovascolare.„