I ricercatori identificano un trattamento più efficace per cancro

I ricercatori dal monte Sinai e IBM hanno scoperto una bugna novella nella spiegazione come le cellule tumorali con i genoma identici possono rispondere diversamente alla stessa terapia. In un documento di comunicazioni della natura pubblicato oggi, i ricercatori rivelano per la prima volta che il numero dei mitocondri in una cella, in gran parte, è associato con come il cancro risponde alla terapia farmacologica.

Il Cancro è la causa secondo principale della mortalità universalmente, con circa una in sei morti attraverso il globo attribuito alla malattia. Mentre i trattamenti per cancro continuano a migliorare mentre la tecnologia avanza, i ricercatori ed i clinici sono stati infruttuosi nella spiegazione della diversità delle risposte in cellule tumorali ai trattamenti della malattia oncologica. In molti casi, le cellule tumorali con l'accoppiamento del trucco genetico risponderanno diversamente allo stesso trattamento. Il monte Sinai ed i ricercatori di IBM si sono combinati metodi di calcolo e biologici per scoprire una bugna a questo comportamento.

Le celle muoiono una volta incontrate i batteri, la malnutrizione, o i virus. Ma anche, promuovere la funzione normale, i nostri organismi eliminano miliardi di celle ogni giorno--un trattamento conosciuto come “ha programmato la morte delle cellule„ o il apoptosis. I mitocondri, citati spesso come la centrale elettrica della cella a causa della loro capacità di produrre l'energia cellulare, possono anche fungere da catalizzatore nell'attivazione della morte programmata delle cellule e determinate droghe anticancro funzionano attivando questo trattamento. Questa funzione ha incoraggiato i ricercatori ad esplorare l'ipotesi le cellule tumorali con trucco genetico identico, ma le quantità differenti di mitocondri, possono che la predisposizione variante alla morte se esposto alle stesse droghe che promuovono il apoptosis.

Nell'esposizione dei tipi vari di celle a sei concentrazioni di droga pro-apoptotic e nella misurazione dell'abbondanza di mitocondri all'interno delle celle sopravviventi, il monte Sinai ed i ricercatori di IBM hanno scoperto che le celle sopravviventi hanno avute una maggior quantità di mitocondri che le celle non trattate. Ciò suggerisce forte che le celle con meno mitocondri siano più probabili reagire a determinati trattamenti della droga.

Per analizzare questi dati, i ricercatori hanno usato una struttura matematica chiamata DEPICTIVE (un acronimo per la determinazione dell'influenza di parametro su variabilità della Cella--cella con l'illazione della varianza spiegata) per quantificare la variabilità nella sopravvivenza o nella morte delle celle dovuto l'abbondanza mitocondriale. In generale, la struttura ha determinato che la variabilità dei mitocondri ha spiegato fino a 30 per cento delle risposte varianti alla droga pro-apoptotic.

“Migliorare la nostra comprensione della relazione fra i mitocondri la variabilità e la risposta della droga può piombo ai trattamenti del cancro mirati a più efficaci, permettendo che noi troviamo i nuovi modi affrontare il problema di farmacoresistenza,„ ha detto Pablo Meyer, PhD, assistente universitario dell'aggiunta della genetica e delle scienze genomiche, scuola di medicina di Icahn al monte Sinai, leader della squadra di biologia di sistemi di traduzione all'autore della ricerca e di co-corrispondenza di IBM della pubblicazione. “I risultati di questo studio erano vero pluridisciplinari e soltanto reso possibile tramite la forte collaborazione scientifica stabilita fra il monte Sinai e IBM.„

Sorgente:  https://www.mountsinai.org/about/newsroom/2019/mount-sinai-and-ibm-researchers-uncover-key-to-greater-efficacy-in-cancer-treatment