I bifosfonati per trattare l'osteoporosi sembra essere utili per tutte le donne

Negli ultimi anni, le donne che cominciano catturare i bifosfonati (BPs) all'osteoporosi dell'ossequio ed impediscono la frattura hanno teso da più giovane a più vecchio e da avere osteopenia ad avere osteoporosi, ricercatori riferiscono. I risultati dello studio saranno presentati il sabato a 2019 ENDO, la riunione annuale della società endocrina a New Orleans, La.

“Le droghe di bifosfonato sono state terapia prima linea per la prevenzione di frattura e di osteoporosi per più di 20 anni; tuttavia, la cura di osteoporosi ha passato la decade passata. Invece di cura delle donne più giovani e più sane ad a basso rischio per la frattura, la comunità medica ora mette a fuoco sulla cura delle donne più anziane e quelli con densità ossea ed altri fattori che indicano ad alto rischio per la frattura futura,„ ha detto lo studio senior l'autore Joan Lo, M.D., di divisione di Kaiser Permanente la California del Nord della ricerca a Oakland, la California.

“Questi risultati riflettono il successo delle iniziative regionali che mirano a queste terapie potenti a coloro che avvantaggierà il la maggior parte. In risposta alle linee guida nazionali ed alla metrica di qualità introdotta nel 2008, stiamo facendo un migliore processo di dare più il trattamento appropriato della droga alle donne che sono più probabili da avvantaggiarsi mentre evitano il trattamento in eccesso delle donne ad a basso rischio per la frattura,„ ha detto.

Per studiare se le caratteristiche delle donne che hanno cominciato la terapia di B.P. hanno passato gli anni 12 recenti, Lo ed i suoi colleghi a Kaiser Permanente hanno esaminato le registrazioni delle donne nel sistema sanitario integrato della California del Nord, che servisce 4,3 milione membri.

Il gruppo di ricerca ha compreso 28.495 membri femminili nel loro studio: le donne hanno variato nell'età da 50 a 79 anni, terapia orale iniziata di B.P. fra 2002 e 2013, hanno subito una prova (BMD) di densità minerale ossea nei due anni scorsi, non hanno avute cronologia di frattura (eccezione fatta per la testa, le barrette, o le dita del piede) e non avevano avanzato la malattia renale o il cancro metastatico.

Per ciascuno dei 12 anni, la percentuale di più giovani donne è caduto mentre la percentuale delle donne più anziane è aumentato; nel corso degli anni, la percentuale delle donne che iniziano trattamento di B.P. che erano fra 50 e 59 anni è caduto (31 per cento - 12 per cento), mentre la percentuale delle donne fra 60 e 69 (39 per cento - 54 per cento) e 70 e 79 (29 per cento - 34 per cento) è aumentato.

Fra le donne che iniziano il trattamento di B.P., la percentuale con il osteopenia è caduto, mentre la percentuale con osteoporosi ai tempi dell'iniziare il trattamento si è espanta da 62 per cento nel 2002 a 79 per cento nel 2013.

La percentuale globale di osteoporosi fra le donne bianche era 65 per cento, aumentanti da 58 per cento nel 2002 a 71 per cento nel 2013. Fra le donne asiatiche, la percentuale globale di osteoporosi era 82 per cento, aumentanti 74 per cento - 95 per cento durante lo stesso periodo.

“Circa 13 per cento - 15 per cento delle donne più anziane nella pianificazione di salubrità erano asiatico confrontato a 27 per cento della nostra popolazione di studio, che suggerisce che gli asiatici potessero essere più probabili cominciare il trattamento di bifosfonato per la prevenzione primaria,„ Lo hanno detto.

Sorgente: https://www.endocrine.org/news-room/2019/endo-2019---bisphosphonates-increasingly-prescribed-to-the-women-most-likely-to-benefit