Il peptide sintetico sembra interrompere l'infiammazione e proteggere i reni dalla nefrite

Un peptide sintetico sembra direttamente interrompere l'infiammazione distruttiva che si presenta nella nefrite, permettendo ai reni di recuperare e mantenere meglio le loro funzioni importanti, ricercatori riferisce.

Se hanno dato il peptide organismo di ampiezza o lo hanno consegnato direttamente ai reni, ha diminuito il movimento delle celle immuni nei reni, l'infiammazione risolta ed il danno ed hanno migliorato la funzione del rene, senza pressione sanguigna aumentante, riferiscono nell'internazionale del rene del giornale.

Le cose gradiscono un'infezione o una ferita seria e malattie come ipertensione ed il diabete incontrollati, possono causare la nefrite acuta o cronica, che pregiudica entrambi i reni e le milione unità di filtraggio in ciascuno. Specialmente quando è cronica, i pazienti finiscono spesso in insufficienza renale e su dialisi, che ha gli scienziati di base e medici che cercano egualmente i migliori interventi.

Così i ricercatori hanno dato al peptide lo stesso modo che potrebbe l'un giorno essere dato ai pazienti, entro alcuni giorni dei segni di infiammazione del rene. La hanno trovata permessa a un modello animale della nefrite moderata per evitare i problemi dell'marchio di garanzia come eccessiva infiammazione e la proteina nell'urina, un segno di disfunzione del rene, dice il Dott. Rudolf Lucas, biologo vascolare nel centro vascolare di biologia all'istituto universitario medico della Georgia all'università di Augusta.

I livelli di urea nel sangue, i residui dall'uso dell'organismo di proteina che dovrebbe eliminarsi dai reni, anche caduti come hanno fatto obesità, in gran parte dalla conservazione dell'urina, che anche può accadere con la malattia renale.

In un modello imitare la nefrite severa, che è essenzialmente 100 per cento letali ai reni in esseri umani e micidiali al modello del mouse, con il trattamento là era invece una sopravvivenza di 80 per cento dei mouse. “Penso che è promessa graziosa,„ dico Lucas, l'autore corrispondente dello studio.

Agli stadi avanzati della malattia, le dosi basse del peptide egualmente hanno diminuito il livello di celle di T, driver della risposta immunitaria ed infiammazione, entranti nell'area. Infatti, i livelli erano essenzialmente normali.

“Il peptide sembra realmente migliorare col passare del tempo la condizione generale del rene,„ Lucas dice. Infatti, ora vuole studiare se il peptide possa aiutare il ripristino dalla malattia renale cronica, che molti pazienti avvertono se i loro reni completamente non si distruggono dalla nefrite.

Dicono il peptide, che già è stato provato in Europa in pazienti con la lesione di polmone acuta, come polmonite o il trauma e stanno perseguendi nei pazienti di trapianto del polmone pure, promessa delle tenute per una terapia mirata a per la nefrite acuta.

“Abbiamo indicato che ha invertito l'infiammazione nel rene nel corso della nefrite,„ diciamo il Dott. Michael Madaio, nefrologo, presiediamo emeritus del dipartimento di MCG di medicina e dell'autore co-corrispondente dello studio. “Abbiamo indicato che era efficace e che era un effetto locale all'interno del rene stesso.„

Le terapie correnti, come gli steroidi del corticoide, sopprimono generalmente la risposta immunitaria, lasciando i pazienti a rischio dell'infezione e perfino il cancro.

“Stiamo cercando un grande modo trattare questo,„ dice Madaio, di cui il laboratorio ha sviluppato l'anticorpo che ha consegnato la destra del peptide ai reni. “Nella teoria, questa potrebbe sostituire l'effetto antinfiammatorio degli steroidi,„ dice Madaio. “Che sarebbe grande.„

Il peptide Lucas del SUGGERIMENTO sviluppato è una versione sintetica del suggerimento del fattore di necrosi tumorale, o TNF, che, come suo nome implica, è conosciuto per mirare al cancro. Ma TNF è egualmente un istigatore primario di infiammazione distruttiva nella nefrite.

In un modello del mouse della nefrite, hanno guardato le celle immuni arrivare in risposta ad un attacco al rene - in questo caso una tossina - che a loro volta ha generato molto TNF. TNF poi ha attivato due vie dipromozione principali nelle celle endoteliali che allineano le milione unità di filtraggio del rene, chiamate glomeruli, in ogni rene come pure nei podocytes, celle che avvolgono i capillari minuscoli delle unità di filtraggio. Il più importanti delle vie dipromozione attivate da TNF in questo caso sono chinasi della MAPPA p38 con il N-F-KB.

Per peggiorare lo scenario, TNF egualmente ha fatto diminuire la produzione delle cose come ossido di azoto, un dilator potente del vaso sanguigno che potrebbero aiutare i reni per recuperare come pure la prostaglandina E2, che può sopprimere la risposta immunitaria e l'infiammazione.

“Questo è come gli alti livelli di TNF sono cattivi per noi e la conseguenza di questa è ora voi ottiene una proteina aumentata in vostra urina ed otterrete l'infiammazione renale aumentata e quella non è che cosa voi vogliono,„ Lucas dice.

Troverebbero che il peptide del SUGGERIMENTO direttamente neutralizza quei cambiamenti negativi.

“Se diamo il peptide del SUGGERIMENTO, ripariamo i livelli basali,„ Lucas dice della prostaglandina E2, che a sua volta, induce l'ossido di azoto. “Così ripariamo due fattori che sono conosciuti per essere protettivi nella nefrite nephrotoxic,„ lui diciamo.

Mentre l'itinerario più ovvio direttamente stava sopprimendo TNF, quella non potrebbe essere una buona idea a causa dei sui ruoli importanti nelle infezioni di combattimento ed altri invasori, che è già una preoccupazione per i trattamenti correnti, dicono.

“Pensiamo che un migliore approccio potrebbe essere fattori che interferiscono con la segnalazione deleteria di TNF, che induce l'infiammazione profonda nei reni, senza interferire con il ruolo della difesa di TNF contro i batteri,„ Lucas dice.

Aveva trovato nei polmoni, il peptide direttamente attiva l'ENaC-alfa, un sottounità dei canali naturali dell'organismo che l'assorbimento mediato del sodio e svolge un ruolo nel movimento fluido, Lucas spiega, notando la tendenza naturale del liquido a seguire il sodio, o il sale.

Mentre l'attivazione del peptide dell'All.-alfa nei polmoni è una buona cosa nella polmonite dove il liquido interferisce letteralmente con la respirazione, i ricercatori sono stati interessati che l'ENaC-alfa d'attivazione nei reni potrebbe disturbare la conservazione normale del sodio, che è importante al ruolo del rene nel regolamento di pressione sanguigna.

Hanno trovato invece che il peptide del SUGGERIMENTO consegnato direttamente ai reni non solo ha diminuito l'infiammazione ma realmente hanno fatto diminuire la pressione sanguigna, anche di fronte ad una dieta del alto-sale e senza interferire con il ruolo di infezione-combattimento di TNF.

L'infiammazione delle unità di filtraggio dei reni, chiamata la glomerulonefrite, è responsabile di circa 10-20 per cento di estesa esperienza dei pazienti di danno del rene, sebbene la via commovente sia comune a molti moduli di danno progressivo del rene.

“I vostri reni non funzionano semplicemente abbastanza come pure più,„ Lucas dice. “La vostra filtrazione glomerulare spare, i vostri aumenti del peso corporeo perché conservate più urina. TNF è un mediatore cruciale di questa patologia.„

TNF e un'altra sostanza pro-infiammatoria hanno chiamato l'interleuchina 1, prodotti dei prodotti come le specie reattive dell'ossigeno che danneggiano sia i filtri che le celle elastiche che avvolgono il loro esterno.

Lucas recentemente ha stato sovvenzionato $2,5 milioni dagli istituti della sanità nazionali più ulteriormente per perseguire la prova che l'ENaC-alfa d'attivazione con il suo peptide può aiutare per eliminare l'accumulazione fluida micidiale nei polmoni che possono accadere nella polmonite. “Questo è un approccio molto diverso dal lavoro nei polmoni,„ Lucas dice del lavoro recente nei reni.

“Nei reni, il peptide direttamente interferisce con una causa importante del problema che è p38,„ Lucas dice, notando che p38 è conosciuto per svolgere un ruolo importante in celle che riga vasi sanguigni ed il cuore e come quelli che allineano i glomeruli.

Madaio era autore corrispondente di uno studio questa estate egualmente nell'internazionale del rene che ha indicato che usando lo stesso anticorpo, questo volta consegnare l'inibitore antinfiammatorio dell'C-alfa della chinasi proteica direttamente al rene, ha permesso al ripristino dell'organo in un simile modello della nefrite. Egualmente hanno trovato che le centrali elettriche delle cellule del rene, chiamate mitocondri, sono urtate specialmente tramite infiammazione acuta e cronica e che la proteina che hanno consegnato ha riparato la funzione mitocondriale.

Ci sono circa milione unità di filtraggio, chiamate nephrons, in ogni rene che eliminano lo spreco, l'acido ed il liquido in eccesso dal sangue, che ottengono espelsi nell'urina. Nephrons egualmente ha messo la buona roba, come le sostanze nutrienti, nuovamente dentro la circolazione sanguigna. Il glomerulo, un cluster dei vasi sanguigni dentro i nephrons, funzione come il filtro reale.