L'alterazione del microbiome dell'intestino può essere opzione potenziale del trattamento per PCOS

Sintomi della sindrome policistica dell'ovaia (PCOS) migliore con esposizione ai batteri sani nell'intestino, secondo uno studio in un modello del mouse di questo disordine endocrino delle donne comuni. I risultati di studio saranno presentati lunedì a 2019 ENDO, la riunione annuale della società endocrina a New Orleans, La.

Configurazioni di questo studio su ricerca recente dagli stessi ricercatori che indicano che il microbiome umano dell'intestino, o la composizione batterica nell'intestino, è meno diversi in donne con PCOS.

“I nostri nuovi risultati indicano che quello alterare il microbiome dell'intestino via le terapie prebiotic o probiotiche può essere un'opzione potenziale del trattamento per PCOS,„ ha detto il ricercatore senior dello studio, Varykina Thackray, Ph.D., con la scuola di medicina di San Diego dell'università di California a La Jolla, la California.

Le influenze di PCOS circa 10 per cento delle donne dell'età di gravidanza e le cause esatte sono sconosciute, secondo la rete di salubrità dell'ormone. Non ha maturazione, ma i sintomi sono trattati con i farmaci ed i cambiamenti nella dieta e nell'esercizio. I segni del disordine includono i follicoli cistici nelle ovaie, livelli elevati del testoterone, capelli in eccesso dell'organismo, irregolare o nessun periodi mestruali ed a volte obesità e insulino-resistenza. Le conseguenze a lungo termine possibili di salubrità comprendono la sterilità, l'aborto, le complicazioni di gravidanza, il diabete di tipo 2, l'ipertensione e la depressione.

Thackray ed il suo gruppo di ricerca hanno indotto PCOS in mouse femminili che stavano passando con pubertà dando loro il letrozole, un inibitore di aromatase. Bloccando la conversione del testoterone ad estrogeno, questa droga provoca nei livelli elevati del testoterone ed i risultati dei mouse in altri marchi di garanzia di PCOS pure. Un altro gruppo di controllo dei mouse ha ricevuto il trattamento con un placebo in questo studio, che ha ricevuto il finanziamento dall'istituto nazionale della salute dei bambini e dello sviluppo umano.

Per cinque settimane i ricercatori hanno tenuto due mouse per gabbia in tre disposizioni differenti dell'alloggio: Mouse di PCOS insieme, mouse placebo-trattati insieme e mouse da entrambi i gruppi di trattamento insieme. i risultati dell'Co-alloggio nell'esposizione al microbiome di ciascuno dell'intestino, Thackray hanno spiegato.

I mouse di PCOS che hanno vissuto con i mouse placebo-trattati avevano migliorato sostanzialmente i livelli del testoterone, i cicli normalizzati e l'ovulazione confrontati ai mouse di PCOS alloggiati a vicenda, i ricercatori riferiti. Inoltre, i mouse di PCOS alloggiati con i mouse del placebo avevano fatto diminuire il peso, più bassi livelli dell'insulina e della glicemia a digiuno e meno insulino-resistenza (un fattore di rischio importante per il diabete di tipo 2).

D'importanza, Thackray ha detto che questi miglioramenti nelle funzionalità di PCOS sono stati collegati ai cambiamenti nel microbiome dell'intestino. “La ricerca supplementare è necessaria capire come i batteri specifici dell'intestino contribuiscono a PCOS e se il microbiome dell'intestino offra i viali potenziali per il trattamento della circostanza,„ Thackray ha detto.

Sorgente: https://www.endocrine.org/news-room/2019/endo-2019---improved-pcos-symptoms-correlate-with-gut-bacterial-composition