Età paterna avanzata collegata al rischio aumentato di schizofrenia in prole

L'età paterna avanzata aumenta il rischio in prole della schizofrenia di presto-inizio, un modulo severo del disordine, secondo uno studio in psichiatria biologica, pubblicata da Elsevier. L'associazione fra l'età ed il rischio paterni in bambini è rimanere dopo avere rappresentato i contributi delle predisposizioni genetiche dei padri e madre per la schizofrenia, indicanti che l'età paterna avanzata stessa contribuisce al rischio.

L'età paterna avanzata è stata associata con il rischio aumentato della schizofrenia in prole prima, ma è stato difficile da districare gli effetti dell'età contro i fattori relativi all'età. “L'associazione paterna dell'età potrebbe essere spuria se fosse spiegata tramite la selezione in paternità recente, che riflette la propria predisposizione dei padri alla schizofrenia,„ ha detto l'autore Wei senior J. Chen, il MD, National Taiwan University in Taipei.

La predisposizione materna ha potuto anche piombo a paternità recente ed al rischio aumentato in prole. Gli avanzamenti recenti nella tecnologia hanno tenuto conto la predisposizione della schizofrenia essere stimati through genotyping-combinando il contributo determinato delle variazioni genetiche connesse con la schizofrenia attraverso l'intero genoma fornisce un punteggio poligenico di rischio, che le guide predicono il rischio di sviluppare il disordine.

Il Dott. Chen e colleghi ha determinato i punteggi poligenici di rischio per i genitori di 1,600 persone eccessive con la schizofrenia per stimare le predisposizioni materne e paterne al disordine. Gli uomini che hanno avuti più successivamente loro primo bambino nella vita hanno teso ad aumentare il rischio poligenico per la schizofrenia.

“Dopo avere gestito per i punteggi poligenici parentali di rischio, ogni mora di dieci anni nell'età paterna ha aumentato il rischio di schizofrenia di presto-inizio in prole di circa 30 per cento,„ ha detto l'autore principale Shi-Heng Wang, il PhD, università medica di Cina a Taichung. L'età materna non è stata associata con il rischio di inizio iniziale in prole. Ciò che trova i supporti che l'età paterna stessa svolge un ruolo indipendente nel rischio psichiatrico aumentato in prole, piuttosto che essendo associata a un aumentato rischio con altra scompone relativo in fattori a paternità recente.

La schizofrenia di presto-inizio definita autori come accadendo prima vecchio di 18 anni, che tende ad essere un modulo più severo del disordine e connesso con le anomalie più genetiche. I pazienti inclusi nello studio non hanno avuti i genitori in buona salute e storia della famiglia evidente della schizofrenia. Questi casi, citati come sporadici, sono pensati per risultare pricipalmente dalle mutazioni genetiche aumentate.

“Presumibilmente, l'età paterna avanzata aumenta il rischio per la schizofrenia di presto-inizio perché l'età d'avanzamento è associata con una capitalizzazione delle mutazioni. Queste mutazioni relative all'età sembrano essere distinte da quegli più comunemente associati con il rischio per la schizofrenia. Sarebbe importante capire i meccanismi neurali distinti attraverso cui l'età paterna avanzata ha influenzato l'età dell'inizio,„ ha detto John Krystal, MD, editore della psichiatria biologica.

L'identificazione dei questi meccanismi è di interesse particolare con l'età aumentante dei padri. I risultati che l'associazione con il rischio di schizofrenia di presto-inizio esiste dopo avere rappresentato il rischio poligenico paterno e materno fornisce un avanzamento importante nella comprensione dell'effetto paterno avanzato dell'età sulla schizofrenia.