Il primo trapianto del rene HIV--HIV del mondo con il donatore vivente riesce

Il primo trapianto del rene del mondo da un donatore HIV positivo vivente ad un'altra persona HIV positiva è stato eseguito con successo lunedì da medici ad un ospedale di Johns Hopkins University.

Non dal dovere contare solamente sugli organi dal deceduto, medici può ora avere un più grande numero dei reni disponibili per trapianto. Access agli organi HIV positivi è diventato nel 2013 possibile e gli ambulatori sono stati limitati ai reni ed ai fegati.

“È importante alla gente che non è HIV positiva perché ogni volta qualcun altro ottiene un trapianto ed ottiene un organo e scende la lista, le vostre probabilità ottengono appena un po'migliori,„ ha detto il Dott. Sander Florman, Direttore del Recanati/dell'istituto trapianto di Miller al monte Sinai in New York.

Nina Martinez, 35, è il donatore vivente. Ha donato il suo rene ad un destinatario anonimo dopo l'amico che aveva sperato di darla è morto l'autunno scorso. Martinez ha acquistato il HIV quando era vecchia 6 settimane con una trasfusione di sangue ed è stata diagnosticata all'età 8.

La medicina di Johns Hopkins ha confermato che sia Martinez che il destinatario sono nello stato stabile e nel recupero bene. Una conferenza stampa circa l'ambulatorio è stata preveduta per la 1 del pomeriggio giovedì.

Dal 1988, medici hanno trapiantato almeno 1.788 reni e 507 fegati - sia organi HIV positivi che HIVnegativi - ai pazienti con il HIV, secondo la rete unita per l'organo che divide, un senza scopo di lucro privato che gestisce la lista di attesa del trapianto di organi della nazione. Tutti gli organi HIV positivi sono venuto dalla gente recentemente deceduta.

La medicina di Johns Hopkins era la prima per eseguire il trapianto iniziale HIV--HIV da un donatore deceduto negli Stati Uniti nel 2016.

La gente che vive con il HIV ha affrontato le sfide che partecipa ai trapianti di organi come i destinatari e donatori. I centri del trapianto di organi inizialmente hanno esitato a dare a questi pazienti gli organi per paura involontariamente dell'infezione loro con il virus o dell'accelerazione dell'inizio dell'AIDS nel destinatario. I medici hanno ritenuto le medicine date per impedire il rifiuto dell'organo - che sopprimono il sistema immunitario - potrebbero permettere che il HIV attacchi più dei somatociti, deselezionato.

Tuttavia, alcuni centri hanno presupposto i rischi ed hanno eseguito queste procedure. “Non c'erano norme,„ Florman ha detto. “Che era l'ovest selvaggio.„

I trapianti sono aumentato lentamente come più prova sono risultato che destinatari del rene e del fegato con il HIV sono sopravvissuto a alle tariffe simili ai pazienti senza il virus. Ma dal 2000s, la comunità medica e gli avvocati hanno voluto più. I donatori futuri con il HIV non potrebbero donare i loro organi, poichè il congresso aveva vietato la pratica.

La spinta per cambiamento ha provocato la Legge di azione ordinaria di polizza dell'organo del HIV, conosciuta come la Legge di SPERANZA, nel 2013. Questa legge federale ha permesso i trapianti di organi fra la gente con il HIV nei test clinici. La legislazione drasticamente taglia il tempo di attesa per i destinatari con il HIV che sono disposti ad accettare un organo da una persona con il virus a partire dagli anni ai mesi, Florman ha detto. Soltanto ai pazienti con il HIV sono permessi accettare questi organi.

I trapianti del fegato e del rene hanno cominciato a norma della legge di SPERANZA tre anni dopo che la legislazione è passato. Il 24 marzo, il rene di Legge di 116 SPERANZE ed i trapianti del fegato hanno avuto luogo.

UNOS non tiene la carreggiata le informazioni di stato del HIV per i candidati del trapianto sulla sua lista di attesa. Ma, l'8 marzo, 221 dichiarante ha indicato che sarebbero disposti ad accettare un rene o un fegato da un donatore che ha HIV.

A norma della legge di SPERANZA, i destinatari ed i donatori viventi devono soddisfare le richieste come i livelli inosservabili di HIV, CD4 di conteggio normale - un tipo importante di globulo bianco - e di nessun infezioni opportunistiche. I donatori deceduti altamente sono controllati per assicurarsi che non abbiano uno sforzo del HIV che è difficile da gestire o trattare, Florman ha detto.

I ricercatori stanno cercando di ampliare il protocollo di Legge di SPERANZA ad altri organi. Il Dott. David Klassen, il capo ispettore sanitario per UNOS, ha detto che il trapianto erogatore vivente di Johns Hopkins apre un viale nuovo di promessa per sia i destinatari che i donatori dell'organo che vivono con il HIV.

“Poichè accumuliamo più dati della sicurezza, penso che sia possibile che la Legge di SPERANZA potrebbe trasformarsi in in un livello di cura possibilmente nel paio d'anni seguente,„ abbia detto Klassen. “Ad un certo punto, penso che questo entri nella corrente principale.„

Alcuni osservano la legislazione non solo come viale per avanzare la medicina, ma anche per sfidare come la gente percepisce il HIV. La capacità di donare un organo implica un determinato livello di salubrità che era una volta impossibile pensato nella gente che vive con il HIV, ha detto l'azione di Peter, professore di chirurgia all'università di California-San Francisco ed uno dei chirurghi aprenti la strada nei trapianti di organi del HIV.

“Ha usato per essere una pena di morte,„ ha detto del HIV. “Ed ora stiamo trapiantandoli.„

Il Dott. Christine Durand, un altro chirurgo di Johns Hopkins coinvolgere nel trapianto di organi, ha incoraggiato quelli vivente con il HIV per firmare le loro schede di donatore di organo e per contattare il loro centro locale del trapianto se sono interessate nella donazione vivente.

“Sto sperando che questo piombo ad un effetto di ondulazione,„ ha detto Durand. “E molta gente con il HIV sarà ispirata firmare su come donatore di organo di conseguenza.„

[Aggiornamento: Ciò era storia era aggiornata alle 3 del pomeriggio ET dopo una conferenza stampa con il donatore del rene ed i chirurghi di Johns Hopkins.]

Notizie di salubrità di KaiserQuesto articolo è stato ristampato da khn.org con l'autorizzazione delle fondamenta di Henry J. Kaiser Family. Le notizie di salubrità di Kaiser, un servizio di notizie editorialmente indipendente, sono un programma delle fondamenta della famiglia di Kaiser, un organismo di ricerca indipendente di polizza di sanità unaffiliated con Kaiser Permanente.