Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

a ricercatori fondati a UE sviluppano “il nano-veicolo„ per consegnare i farmaci salvavita

Malgrado molti successi, la medicina moderna ancora sta lottando per trovare gli efficaci trattamenti per le patologie serie quali cancro e le malattie neurodegenerative ed infiammatorie. Per il morbo di Alzheimer, per esempio, soltanto 30% dei pazienti rispondono alla terapia mentre per i cancri la cifra è soltanto 25%.

Il ` il grave ostacolo reale non è l'assenza di droga efficiente ma la difficoltà di fabbricazione raggiungere l'obiettivo terapeutico,' dice Francesco Nicotra, coordinatore al del progetto fondato a UE di NABBA. Il ` molti obiettivi terapeutici è protetto dietro le barriere biologiche, limitanti la possibilità per raggiungerle con le droghe o le sonde convenzionali di sistema diagnostico.'

Il sistema di difesa dell'organismo ha parecchi meccanismi per l'eliminazione sostanze dell'non auto del `'. Ciò è ancor più problematica per la maggior parte dei prodotti farmaceutici biologici innovatori, quali le proteine recombinanti, gli anticorpi e la terapeutica del gene.

Sebbene il progetto abbia rifinito soltanto appena, i risultati stanno promettendo e la commercializzazione di una scoperta già ha cominciato.

Difese dell'organismo di elusione

La sfida affrontata dai ricercatori di NABBA, lavoranti in un consorzio di sei istituti di ricerca e di cinque società, era come proteggere le droghe finché non potessero raggiungere la loro destinazione nell'organismo. La loro soluzione è di incapsulare l'agente attivo in un nano-veicolo del `' che può attraversare through l'organismo senza impedimenti finché non rilasci il suo carico utile delle droghe.

Il progetto di NABBA ha sviluppato i nano-veicoli basati sulle molecole dimontaggio differenti dell'origine naturale e sintetica, quali i liposomi e determinati polisaccaridi. I ricercatori hanno progettato i veicoli per essere invisibili al sistema immunitario e li hanno forniti per superare le barriere biologiche mentre consegnavano una quantità utile di droga al giusto posto in un modo controllato.

Ottenendo al giusto posto è stesso una sfida importante. Per alcuni cancri, i nano-veicoli sono abbastanza piccoli franare attraverso le fenditure che si presentano nelle pareti dei vasi linfatici al sito del tumore, un fenomeno già osservato con altre nano-droghe. In altri casi, più attivo che mira ai metodi è necessario.

Il ` lo scopo più provocatorio era di promuovere un attivo specifico che mira - cioè la capacità di rilasciare selettivamente la droga dove è necessaria,' spiega Nicotra.

Gli scienziati di NABBA stanno lavorando a due approcci. Nel primo, gli agenti d'ottimizzazione differenti - peptidi, carboidrati o anticorpi - sono fissati alla superficie dei nano-veicoli per fungere da tasti del `' ad accedere alle cellule bersaglio. Nella seconda strategia, crolli di un raggio di ultrasuono il nano-veicolo quando ha raggiunto la sua destinazione; la droga è rilasciata soltanto in quel posto e si diffonde nel tessuto circostante.

Speranza per i pazienti di Alzheimer?

` Abbiamo ottenuto i risultati molto interessanti e di promesse,' dice Nicotra, ` in particolare che mira ai tessuti differenti del tumore ed alle patologie del cervello - la barriera ematomeningea è la barriera biologica più difficile da sormontare.'

Quando potremmo vedere questi risultati tradotti in efficaci trattamenti? Nicotra avverte che può richiedere 10 - 15 anni ed intorno all'EUR 2 miliardo affinchè una droga recentemente scoperta venga a commercializzare, con un'alta probabilità di errore. Eppure la classe A di nanoparticelle sviluppate in NABBA già sta promuovenda da un nuovo start-up, Amypopharma. Pianificazione svilupparlo come trattamento per determinate patologie del nervo e, a lungo termine, come un terapeutico possibile contro il morbo di Alzheimer.

NABBA era un progetto quadriennale costituito un fondo per con il programma di azioni del Skłodowska-Curie del Marie dell'UE, in cui 12 ricercatori della fase iniziale lavorati con gli scienziati con esperienza non solo per migliorare la loro proprie conoscenza ed abilità ma anche per contribuire al nuovo e campo rapido crescente del nanomedicine.