Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La pressione in ritardo del cordone ombelicale migliora la sopravvivenza dei bambini prematuri estremamente

Nuove la pressione del cordone ombelicale in ritardo della ricerca manifestazioni migliora la sopravvivenza e diminuisce il rischio di trauma cranico in bambini prematuri estremamente.

Il cordone ombelicale di un bambino è premuto tipicamente e taglio subito dopo della nascita. Nel corso degli anni, la ricerca emergente ha suggerito che ci potessero essere vantaggi a ritardare il cordone ombelicale che preme nei neonati di termine. Tuttavia non era chiari se questo intervento egualmente avesse vantaggi sulla sopravvivenza di estremamente - neonati prematuri bassi dell'età gestazionale.

In un nuovo studio pubblicato nella rete di JAMA aperta, il Dott. Abhay Lodha di neonatologist, il MD ed il suo gruppo di ricerca hanno trovato che per la prima volta quello che ritarda il cordone ombelicale che preme nei bambini estremamente prematuri migliora la loro sopravvivenza. Egualmente abbassa le probabilità della lesione neurologica severa sotto forma di emorragia intraventricolare, o di spurgo nel cervello.

“Ritardare la pressione del cavo concede il tempo affinchè la pressione sanguigna del bambino si stabilizzi,„ dice Lodha, professore associato nei dipartimenti della pediatria e delle scienze di salubrità della Comunità alla scuola di medicina di Cumming e ad un membro dell'istituto di ricerca dell'ospedale pediatrico di Alberta. “Poichè le imbarcazioni del cervello dei bambini prematuri sono abbastanza fragili, un cambiamento rapido nella pressione sanguigna può rompere i loro vasi sanguigni, causanti un'emorragia cerebrale.„

In questo studio di gruppo retrospettivo, i ricercatori hanno analizzato i risultati di 4.680 neonati attraverso il Canada che nascevano a 22 - 28 settimane e sono stati ammessi alle unità di cure intensive neonatali (NICU). Lo studio suggerisce che il cordone ombelicale rinviato che preme (DCC) piombo alla stabilità circolatoria, che migliora la pressione sanguigna e diminuisce l'esigenza delle trasfusioni.

I ricercatori egualmente hanno trovato il DCC ha diminuito il rischio di infezione permettendo che il neonato ricevi più di sangue ricco di cella immune e degli elementi nutritivi dalla madre.

“Finchè il bambino è stabile ai tempi della nascita, raccomandiamo di ritardare il cordone ombelicale che preme per 30 - 60 secondi,„ dice Lodha. “Questo è un intervento semplice che potrebbe ridurre l'esigenza del farmaco ad ipotensione dell'ossequio, diminuisce il rischio di infezioni e migliora la sopravvivenza del bambino. Speriamo che questi nuove informazioni abbiano un impatto globale, particolarmente in paesi in via di sviluppo e che salviamo molti neonati prematuri.„

Andando in avanti, il gruppo di ricerca pianificazione studiare i risultati neurodevelopmental a lungo termine dei neonati prematuri che hanno ricevuto il DCC alla nascita.