Analisi del microenvironment del tumore per migliorare efficacia delle prove precliniche

È stato indicato che co-coltivando le celle HeLa dell'adenocarcinoma, le celle mononucleari di sangue periferico e le celle stromal mesenchymal provoca i cambiamenti nell'attività proliferativa delle celle mononucleari di sangue periferico e delle popolazioni stromal mesenchymal delle cellule.

Sarà assegnata 600 mila rubli in finanziamento per le sue indagini nei oncosuppressors e nell'attivazione di apoptosis.

“Corrente, è molto importante trovare i nuovi modi della terapia del cancro che potrebbero essere efficaci, mirato a e non molto tossico. La chemioterapia tradizionale è tracciata dalla specificità bassa, che piombo agli effetti secondari pesanti come danneggiamento delle celle normali del midollo spinale, della linfa, dell'epitelio, o dei follicoli piliferi. Ecco perché lavoriamo ai nuovi metodi basati sul gene e tecnologie delle cellule che possono essere sia efficaci che sicure,„ dice il vincitore.

Il Dott. Solovyova aggiunge che i oncosuppressors e gli attivatori di apoptosis distruggono selettivamente le cellule tumorali e gli immunomodulatori stimolano l'organismo combattere il tumore. In lei ultimo studio, è stato indicato che co-coltivando le celle HeLa dell'adenocarcinoma, le celle mononucleari di sangue periferico e le celle stromal mesenchymal provoca i cambiamenti nell'attività proliferativa delle celle mononucleari di sangue periferico e delle popolazioni stromal mesenchymal delle cellule.

Sorgente: https://kpfu.ru/eng/news-eng/tumor-microenvironment-cultivation.html