Le scansioni dell'ANIMALE DOMESTICO hanno potuto essere usate per sviluppare i best practice per demenza

L'applicazione di tomografia a emissione di positroni (PET) per le placche dell'amiloide ha potuto aiutare il processo decisionale clinico per i pazienti con demenza o danno conoscitivo delicato (MCI), secondo uno studio recentemente pubblicato in JAMA.

Le scansioni dellSebastian Kaulitzki | Shutterstock

Il professor Gil Rabiovici (dipartimento di neurologia, dell'università di California) e colleghi ha trovato che fra le persone con il MCI o la demenza, lo scansione dell'ANIMALE DOMESTICO dell'amiloide è stato associato con i cambiamenti nella gestione clinica nei novanta giorni.

Gli studi sono stati intrapresi dopo una decisione presa nel 2013 dal centro degli Stati Uniti per Assistenza sanitaria statale & servizi di Medicaid che la prova corrente era insufficiente per giustificare la copertura dello scansione dell'ANIMALE DOMESTICO nella cura clinica sistematica dei pazienti con il MCI o la demenza.

Tuttavia, il centro egualmente ha aderito ad una polizza “di copertura con lo sviluppo di prova„ fra i beneficiari di Assistenza sanitaria statale che incontrano “si appropriano i criteri di uso„ per l'ANIMALE DOMESTICO dell'amiloide.

Poichè non ci sono i trattamenti dimodificazione per danno e demenza conoscitivi attualmente disponibili, il solo modo valutare i risultati pazienti in questa popolazione è di esaminare i dati per quanto riguarda le decisioni, il consiglio e la diagnosi del trattamento.

La Demenza-Prova della rappresentazione per lo studio di scansione dell'amiloide (IDEE) era uno studio di gruppo d'osservazione e longitudinale che 11.409 beneficiari inclusi di Assistenza sanitaria statale (invecchiati una media di 75 anni) con demenza o MCI di causa sconosciuta che è stata iscritta a 343 centri della rappresentazione negli Stati Uniti fra febbraio 2016 e settembre 2017.

I novanta giorni dopo che i partecipanti hanno subito le scansioni dell'ANIMALE DOMESTICO dell'amiloide, la gestione paziente variabile ha paragonato alle visite dell'pre-ANIMALE DOMESTICO in 60,2% dei pazienti del MCI e in 63,5% dei pazienti di demenza, come valutato da un risultato composito che ha incluso la terapia farmacologica ed il consiglio circa la pianificazione di futuro e della sicurezza.

Inoltre, la diagnosi eziologica è cambiato dal morbo di Aalzheimer alla malattia di non Alzheimer in 25,1% dei casi e dalla malattia di non Alzheimer al morbo di Aalzheimer in 10,5% dei casi.

Gli autori notano che la progettazione d'osservazione dello studio limita la gestione d'attribuzione del ricoverato dei cambiamenti ai risultati della rappresentazione dell'ANIMALE DOMESTICO.

Ulteriore ricerca quindi è necessaria “per determinare se l'ANIMALE DOMESTICO dell'amiloide è associato con i risultati clinici migliori,„ conclude il gruppo.

Sally Robertson

Written by

Sally Robertson

Sally has a Bachelor's Degree in Biomedical Sciences (B.Sc.). She is a specialist in reviewing and summarising the latest findings across all areas of medicine covered in major, high-impact, world-leading international medical journals, international press conferences and bulletins from governmental agencies and regulatory bodies. At News-Medical, Sally generates daily news features, life science articles and interview coverage.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Robertson, Sally. (2019, June 18). Le scansioni dell'ANIMALE DOMESTICO hanno potuto essere usate per sviluppare i best practice per demenza. News-Medical. Retrieved on December 06, 2019 from https://www.news-medical.net/news/20190403/PET-scans-could-be-used-to-develop-best-practices-for-dementia.aspx.

  • MLA

    Robertson, Sally. "Le scansioni dell'ANIMALE DOMESTICO hanno potuto essere usate per sviluppare i best practice per demenza". News-Medical. 06 December 2019. <https://www.news-medical.net/news/20190403/PET-scans-could-be-used-to-develop-best-practices-for-dementia.aspx>.

  • Chicago

    Robertson, Sally. "Le scansioni dell'ANIMALE DOMESTICO hanno potuto essere usate per sviluppare i best practice per demenza". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20190403/PET-scans-could-be-used-to-develop-best-practices-for-dementia.aspx. (accessed December 06, 2019).

  • Harvard

    Robertson, Sally. 2019. Le scansioni dell'ANIMALE DOMESTICO hanno potuto essere usate per sviluppare i best practice per demenza. News-Medical, viewed 06 December 2019, https://www.news-medical.net/news/20190403/PET-scans-could-be-used-to-develop-best-practices-for-dementia.aspx.