Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La nuova classe di molecole ha potuto qualche giorno trasformarsi in in base per terapeutico Zika-specifico

Il virus di Zika ampiamente è conosciuto per causare la microcefalia e l'altro cervello diserta nei feti delle donne incinte e infettate. Corrente, ci sono terapie antivirali non approvate specificamente destinate per trattare Zika, ma i ricercatori al centro di ricerca avanzato di scienza (ASRC) al centro laureato della City University di New York, dell'istituto universitario del cacciatore e dei loro collaboratori al centro di scienze di salubrità di Texas Tech University sono sopra ad una scoperta che può piombo ad un trattamento tanto necessario. Piombo dall'iniziativa del Nanoscience del ASRC, gli scienziati hanno sviluppato una nuova classe di molecole che mostrano l'attività anti--Zika potente e la bassa tossicità verso le celle animali. Descritto in un documento pubblicato nel giornale di chimica medicinale, questi composti hanno potuto qualche giorno trasformarsi nella base per un terapeutico Zika-specifico.

“Le nostre molecole sono più potenti di quasi qualche cosa corrente che è usando contro Zika,„ ha detto ASRC ed il professor Adam Brunswick di chimica dell'istituto universitario del cacciatore, di cui il laboratorio sta conducendo il lavoro. “Sono molto potenti, hanno tossicità bassa delle cellule ed hanno il potenziale da usare per il trattamento e la rilevazione di Zika.„

Tutti i virus e celle eucariotiche, che comprendono le celle dell'animale e della pianta, hanno carboidrati fissati alle loro superfici. I carboidrati agiscono come i tag di identificazione, aiutanti le celle si riconoscono tramite ricevitori del carboidrato. Virus di guide di questo gli stessi metodo guadagnano l'entrata nelle celle. Nel nuovo studio, i ricercatori hanno trovato un modo bloccare questa interazione.

I ricercatori hanno creato i ricevitori sintetici del carboidrato, verificanti la loro attività anti--Zika in celle di Vero e celle HeLa. In entrambi i casi, le molecole hanno provato altamente potente. I ricevitori probabilmente combattono l'infezione in uno di due modi, dice Brunswick. O legano ai carboidrati sulle superfici delle cellule, o legano quelli del virus. Qualsiasi modo, il virus sarebbe bloccato dalla comunicazione con e dall'entrare nelle celle.

I ricevitori sintetici del carboidrato non sono spesso utili perché non sono molto acuti in cui scelgono di legare. In questo studio, tuttavia, i ricercatori hanno creato i ricevitori altamente efficaci imitando l'approccio obbligatorio dei ricevitori naturali. Oltre al potenziale per il trattamento dello Zika, la strategia di per mezzo dei ricevitori sintetici egualmente ha anticancro, il anti-parassita e potenziale antibatterico.

Un punto seguente nella ricerca dei ricercatori di efficace trattamento di Zika sarà di creare una seconda generazione di molecole utilizzando l'intuizione chimica guadagnata in questo studio per modificare le strutture e per renderle ancor più efficaci. Finalmente, il gruppo vorrebbe verificare il potenziale terapeutico delle molecole nelle prove animali.