Scienziati per studiare collegamento fra sonno e demenza alla nuova unità del sonno di UEA

Gli scienziati all'università di East Anglia studieranno il collegamento fra sonno e demenza ad una nuova unità avanzata di sonno che si apre oggi (4 aprile).

I disturbi del sonno sono comuni nella demenza. Ma ancora non è conosciuto se problemi di sonno delle cause di Alzheimer, o se i problemi di sonno potrebbero essere un preannunciatore in anticipo della malattia.

Aprendo la strada alla ricerca al nuovi sonno di UEA ed unità di ricerca del cervello studierà questo grande problema.

La speranza del gruppo di ricerca che trattare i disturbi del sonno nella fase iniziale potrebbe aiutare per rallentare la progressione della malattia - specialmente poichè non ci sono altri trattamenti disponibili che fanno questo.

Il primo studio da avere luogo nell'unità studierà se la gente in buona salute che è al rischio genetico aumentato di sviluppare Alzheimer potrebbero essere più vulnerabile a perdita di sonno e come il loro orologio di organismo è commovente.

I volontari che spendono una notte nell'unità possono pensare restare in una stanza con bagno del tipo di hotel moderna.

Ma invece di una rottura di rilassamento - il loro ogni movimento sarà trascurato da un gruppo degli specialisti di sonno. Egualmente saranno agganciati fino ai sensori che misurano l'attività di cervello e partecipare al pensiero, alla memoria, al bilanciamento, alla coordinazione ed alle prove dell'attenzione in tutto il loro soggiorno.

Piombo il Dott. Alpar Lazar del ricercatore, dal banco di UEA delle scienze di salubrità, avuto detto: “Viviamo in una società di invecchiamento ed i disturbi del sonno e la demenza sono due problemi sanitari significativi in adulti più anziani.

“Un sintomo di Alzheimer è sonno difficile. Il buon sonno è centrale a mantenere la prestazione conoscitiva - quali l'attenzione e memoria come pure salubrità generale del cervello.

“I deficit di sonno sono stati indicati per essere indicatori in anticipo in determinati disordini del cervello.

“Ma è problemi causanti del sonno di Alzheimer, o dorme problemi modula o contribuisce al trattamento di malattia?

“La prova recente suggerisce che il sonno potrebbe attivamente partecipare al trattamento di malattia. La prova di identificare la causa dei problemi iniziali di sonno nella gente che recentemente è stata diagnosticata o che ha le predisposizioni genetiche verso Alzheimer e l'impatto di questi problemi di sonno sul cervello ci aiuterà a determinare se migliorare il sonno potrebbe potenzialmente rallentare il trattamento di malattia.

“In questo primo studio, esamineremo la gente in buona salute che può, o non possiamo, avere un rischio genetico aumentato di sviluppare il morbo di Alzheimer in futuro.

“I volontari intraprenderanno un processo di vagliatura, compreso genetico e test psicologici, indossanti una piccola unità manopola-consumata al sonno ed all'attività della misura a casa e tenenti un diario di sonno.

“Poi parteciperanno ad una sessione del laboratorio di tre-notte sotto uno di due termini - compreso l'una privazione completa di sonno di notte, o la cattura dei peli brevi multipli.

“Può sondare faticoso, ma speriamo che ci aiuti a capire più circa i collegamenti fra sonno, l'orologio di organismo ed il rischio genetico di morbo di Alzheimer. Ciò contribuirà a progettare gli studi futuri che studiano gli interventi riferiti sonno specifico che potrebbero potenzialmente rallentare la progressione della malattia.„

Il Dott. Lazar ha ricevuto un premio del seme nella scienza dalla fiducia di Wellcome, che aiuta i ricercatori a sviluppare le idee novelle. I commerci locali compreso l'arredamento, Hughes elettrico, Mattressman e Warings Lifestore della coda di rondine hanno donato le donazioni in natura per contribuire a fornire l'unità di ricerca.

Sorgente: https://www.uea.ac.uk/about/-/dedicated-sleep-and-dementia-research-unit-launches-at-uea