Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

SMFM rilascia le nuove raccomandazioni relative alla diagnosi ed al trattamento di sepsi

Fra gli sforzi continuati per diminuire la morbosità e la mortalità materne, la società per medicina Materno-Fetale (SMFM) ha rilasciato le nuove raccomandazioni relative alla diagnosi ed al trattamento di sepsi. “Gli SMFM consultano le serie 47: La sepsi durante la gravidanza e il Puerperium,„ è firmata dall'istituto universitario americano degli ostetrici e dei ginecologi ed è pubblicata nel giornale americano dell'ostetricia e della ginecologia.

La sepsi non è una malattia specifica; piuttosto è una sindrome caratterizzata da disfunzione pericolosa dell'organo. La sepsi nella gravidanza è associata con un rischio aumentato di nascita prematura, di ripristino prolungato, di feto nato morto e di morte ostetrica. In 63% delle morti materne di sepsi, i critici indipendenti hanno trovato il più spesso la cura inferiore alla media, una mora nel riconoscimento o la gestione di sepsi ed il più spesso sull'unità ostetrica dell'ospedale.

I nuovi “SMFM consultano le serie„ ed accompagnando le risorse dettagli sette raccomandazioni specifiche per i curante ostetrici. “Il trattamento di sepsi durante la gravidanza dovrebbe seguire gli stessi principi di base nella popolazione non gravida,„ ha detto Judette Louis, MD, un autore della pubblicazione ed il presidente eletto di SMFM. “Il nostro scopo è di migliorare la cura ed impedire le morti di sepsi o il danno future dell'organo causato da sepsi.„

Per diagnosticare e trattare meglio la sepsi, SMFM egualmente ha rilasciato un nuovo podcast chiamato, “sepsi,„ caratterizzando il DRS. Judette Louis e Tony Kendle che riassume la nuova pubblicazione.

Ci sono determinati fattori di rischio che aumentano la probabilità di sepsi materna, compresi il nulliparity, corsa nera, pubblico o nessun assicurazione, consegna cesarean, tecnologie riproduttive assistite e gestazioni multiple. “La tariffa di sepsi sembra aumentare,„ ha detto il Dott. Louis. “Di conseguenza, è sempre più importante identificare presto la sepsi e salvare le vite delle donne.„

Sorgente: https://www.smfm.org/