La terapia di Proton mostra i risultati eccellenti, effetti secondari minimi nei pazienti ad alto rischio di neuroblastoma

I ricercatori dall'ospedale pediatrico di Filadelfia (CHOP) e dalla scuola di medicina di Perelman all'università della Pennsylvania hanno analizzato il più grande gruppo fin qui dei pazienti pediatrici con il neuroblastoma ad alto rischio curati con la radioterapia del protone (PRT), trovante entrambi che la terapia del protone era efficace a diminuire i tumori e la tossicità minima dimostrata agli organi circostanti.

Lo studio è pubblicato online nel giornale internazionale dell'oncologia di radiazione.

“Questi dati sono estremamente incoraggianti e potrebbero essere un cacciagione-commutatore per una serie di ragioni,„ ha detto la Collina-Kayser di Christine dell'autore principale, il MD, il capo del servizio pediatrico dell'oncologia di radiazione alla medicina di Penn e un medico di partecipazione al TAGLIO. “Non solo abbiamo osservato i risultati eccellenti ed effetti secondari minimi che convalidano l'uso di PRT nei pazienti ad alto rischio di neuroblastoma, abbiamo risposto ad una domanda prolungata circa la terapia del protone--la preoccupazione che perché così è mirata a, i tumori possono ritornare. I tumori principalmente non hanno ritornato - suggerire PRT è efficace, meno tossico e una scelta superiore per i nostri giovani pazienti che devono resistere alle modalità intense del trattamento in uno sforzo per curare questo cancro ad alto rischio.„

Neuroblastoma è il cancro più comune in infanti, rappresentanti più di 10 per cento di tutte le morti del cancro di infanzia. I tumori primari di neuroblastoma sono comunemente tumori adrenali, che sono molto vicini al rene, al fegato, al pancreas ed alle viscere in bambini, rendente li difficili da trattare senza nuocere agli organi vitali negli enti minuscoli. Il trattamento comprende solitamente una combinazione di terapie compreso la chemioterapia, la radiazione e la chirurgia.

I ricercatori hanno studiato 45 pazienti con il neuroblastoma ad alto rischio che ha ricevuto PRT ad entrambe le istituzioni fra 2010 e 2015. TAGLI i malati di cancro a pezzi che hanno bisogno della radioterapia sono trattati alla medicina di Penn, compreso PRT attraverso il centro di terapia di Roberts Proton.

A differenza di radiazione tradizionale del fotone facendo uso dei raggi x, PRT è un non invadente, rende paricolare il trattamento del cancro che utilizza un raggio dei protoni che si muovono a velocità molto elevata per distruggere il DNA delle cellule tumorali, mortali loro ed impedenti loro di moltiplicarsi. Altamente mirato a, PRT ha promessa significativa per il trattamento dei tumori molto in bambini piccoli e può diminuire l'esposizione a radiazioni al tessuto sano e di sviluppo che può provocare gli impatti per tutta la vita.

Cinque anni dopo il trattamento, il periodo di studio registrato più lungo nel più grande gruppo dei pazienti fin qui, i ricercatori hanno osservato ancora i risultati eccellenti, con 82 per cento dei pazienti vivi e 97 per cento esente da un reoccurrence primario del tumore del sito.

Le tossicità, o gli effetti secondari, sono misurati su un disgaggio da 1 a 5, con 5 che sono il più severo. Nessun paziente osservato nello studio ha avvertito i gradi 3 o 4 la tossicità acuta a lungo termine del rene o del fegato, con la maggior parte dei pazienti che avvertono gli effetti secondari del grado 1 da PRT. “Abbiamo indicato che PRT è non solo efficace nel trattamento del neuroblastoma ad alto rischio, ma egualmente ha risparmiato il danneggiamento del fegato di sviluppo, reni e viscere che possono accadere in pazienti pediatrici esposti a radiazione tradizionale,„ ha detto la Collina-Kayser. “Mentre guardiamo in avanti ai dati più a lungo raggio su questi pazienti 10 anni giù la strada, i risultati che eccellenti vediamo qui, accoppiato con il fatto l'approccio del protone di precisione non ha aumentato le tariffe di ricorrenza, supportano l'impiego ampliato della terapia del protone in neuroblastoma ed in altri cancri ad alto rischio di infanzia.„ Gli studi supplementari con seguito esteso ed i più grandi numeri pazienti pianificazione. Il centro del Cancro all'ospedale pediatrico di Filadelfia offre uno dei programmi pediatrici stabiliti e sperimentati di radioterapia del protone, in collaborazione con la medicina di Penn al centro di terapia di Roberts Proton. Per più informazioni, clicchi prego qui: Centro pediatrico di terapia di Proton.

Sorgente: https://www.chop.edu/