Gli scienziati sviluppano il nuovo approccio per disfare gli effetti tossici dei fattori di sforzo multipli

Gli indicatori genomica sono il digitare un il nuovo approccio per la valutazione degli effetti tossici in seguito all'esposizione ai fattori di sforzo multipli.

Come il numero di nuovi prodotti chimici utilizzati nell'industria, i generi di consumo e dell'alimento sta aumentando costantemente, così è la versione chimica all'ambiente e la necessità di capire gli effetti contrari delle miscele chimiche diventa sempre più urgente. Inoltre, i prodotti chimici possono agire congiuntamente ai fattori di sforzo del non prodotto chimico (per esempio, radiazione, alla temperatura, al pH ecc.) per produrre gli effetti multipli inattesi del fattore di sforzo. Anche se la concentrazione o la dose di ogni singolo fattore di sforzo può essere bassa nell'ambiente, il potenziale per gli effetti nocivi dalla miscela dei fattori di sforzo ha preoccupato i ricercatori per anni. Nessuno ancora ha potuto completamente predire gli effetti dei fattori di sforzo multipli; ma un nuovo concetto e un approccio sviluppati dai ricercatori all'istituto norvegese per ricerca idrica (NIVA) è probabilmente un punto nella giusta direzione.

- Capire come i fattori di sforzo alle concentrazioni o alle dosi basse interagiscono a vicenda e come l'interazione pregiudica un organismo, è stata una sfida enorme. Come passo iniziale da rispondere a questo, abbiamo sviluppato un approccio per disfare le interazioni del fattore di sforzo al livello molecolare, ricercatore che canzone a NIVA dite.

L'approccio è stato sviluppato dalla canzone e dai colleghi da NIVA, dall'università norvegese di scienze biologiche e dall'università di Gand. Oltre a questo nuovo approccio, il gruppo di ricerca egualmente ha proposto un flusso di lavoro novello al massimo per utilizzare i dati (HC) genomica del alto-contenuto per la comprensione degli effetti del cocktail dei fattori di sforzo ambientali:

- Il nuovo approccio lo renderà più facile rivelare le interazioni potenziali fra i fattori di sforzo. Tali informazioni sono cruciali per la valutazione cumulativa di rischio dei prodotti chimici ed i fattori di sforzo del non prodotto chimico, che è la base per la valutazione del rischio cumulativa ed il processo decisionale regolatore, canzone spiega.

Collegamento dell'esposizione ai geni ed alle funzioni biologiche

Per il loro studio, la canzone ed i colleghi hanno esposto il salmone atlantico a radiazione gamma ed all'uranio impoverito ed hanno studiato gli effetti su espressione genica nel fegato di pesce. Hanno trovato che più di 3000 geni differenziale sono stati espressi nel pesce esposto e potevano collegare alcuni dei geni diversamente espressi a determinate funzioni biologiche come la risposta ossidativa di sforzo, il danno del DNA, la carcinogenesi ed altre vie della tossicità.

- Abbiamo ottenuto alcuni risultati interessanti quando abbiamo studiato l'espressione genica. Per esempio, per alcuni geni, la combinazione di radiazione gamma e l'esposizione dell'uranio piombo ai cambiamenti potenziati di espressione genica, anche se le due esposizioni non non piombo determinato a cambiamento significativo dello stesso gene, canzone spiega.

- I risultati come questo - e tutti i altri dati raggiunti da analisi di espressione genica - sono pezzi di puzzle che possiamo usare per ottenere una migliore comprensione del meccanismo dietro come i fattori di sforzo e l'interazione fra i fattori di sforzo, potenzialmente piombo a determinati effetti contrari, dice Knut Erik Tollefsen, ricercatore senior a NIVA.

Dalle molecole a popolazione

Malgrado i risultati di promessa, il metodo messo a punto dalla canzone ed i colleghi possono però essere usati soltanto per interpretare gli effetti tossici al livello molecolare. Ma la canzone crede che i migliori approcci per l'estrapolazione fra gli effetti genomica ed organismal ulteriormente siano sviluppati nell'immediato futuro, di modo che può essere usata per predire gli effetti multipli del fattore di sforzo anche al livello della popolazione o organismal.

- C'è un requisito di meno sperimentazione animale in futuro. L'uso dei metodi alternativi quale il toxicogenomics, la selezione in vitro di alto-capacità di lavorazione (HTS) ed i modelli di calcolo di previsione mostrano le promesse soddisfare questa richiesta, che voi la canzone conclude.

Sorgente: https://www.niva.no/en