Le sequenze di DNA dai hominins antichi rivelano i nuovi rami dello stirpe di Denisovan

È ampiamente accettato che gli esseri umani anatomicamente moderni hanno incrociato con i loro parenti prossimi, i Neanderthals e Denisovans, poichè hanno disperso dall'Africa. Ma uno studio che esamina le sequenze di DNA passate giù da questi hominins antichi alla gente moderna che vive nell'isola Sud-est asiatico e Nuova Guinea ora suggerisce che l'ascendenza di Papuans comprenda non appena uno ma due stirpi distinti di Denisovan, che erano stati separati l'uno dall'altro per le centinaia di migliaia di anni. Infatti, i ricercatori suggeriscono, uno di quegli stirpi di Denisovan è così differente dall'altro che realmente dovrebbero essere considerati come specie arcaiche assolutamente nuove di un hominin.

I risultati, in base ad una nuova collezione di dati del genoma permessi dai co-author di studio dall'istituto di Eijkman per biologia molecolare a Jakarta, l'Indonesia, compaiono 11 aprile nella cella del giornale. Catturato insieme a lavoro precedente--quale ha indicato un terzo stirpe di Denisovan nei genoma dei siberiani moderni, dei nativi americani e degli asiatici orientali--la prova “suggerisce che gli esseri umani moderni abbiano incrociato con le popolazioni multiple di Denisovan, che geograficamente sono state isolate l'uno dall'altro durante tempo evolutivo profondo,„ i ricercatori scrive.

I nuovi risultati indicano che gli esseri umani moderni che fanno la loro uscita dell'Africa per la prima volta stavano entrando in un nuovo mondo che ha guardato interamente differente da quello che vediamo oggi.

Abbiamo usato per pensare che fosse appena noi--esseri umani moderni--e Neanderthals. Ora sappiamo che c'era una diversità enorme dei gruppi del tipo di umana trovati da ogni parte del pianeta. I nostri antenati hanno entr inare contatto con loro continuamente.„

Murray senior Cox autore della Massey University in Nuova Zelanda

La nuova prova egualmente mostra inatteso il supplemento che si mescola fra Papuans ed uno dei due gruppi di Denisovan, suggerendo che questo gruppo realmente abbia vissuto in Nuova Guinea o le sue isole adiacenti.

Murray Cox dice:

La gente usata per pensare che Denisovans viva sul continente asiatico e lontano al Nord. Il nostro lavoro invece indica che il centro di diversità arcaica non era in Europa o in congelata a nord, ma invece in Asia tropicale.„

Già era stato chiaro che l'isola Sud-est asiatico e Nuova Guinea era un posto speciale, con le persone là che portano il DNA più arcaico del hominin che in qualsiasi altro luogo su terra. La regione egualmente è stata riconosciuta come tasto all'evoluzione iniziale di homo sapiens fuori dell'Africa. Ma c'erano lacune nella storia.

Per contribuire a colmare quelle lacune, il gruppo di Cox ha scavato gli aplotipi arcaici da 161 nuovo genoma che misura 14 gruppi di isola in isola Sud-est asiatico e Nuova Guinea. Le loro analisi hanno scoperto i grandi allungamenti di DNA che non hanno fatto sarcasmo con un singolo introgression line dei geni da Denisovans negli esseri umani nella regione. Invece, riferiscono, Papuans moderno porta le centinaia di varianti del gene da due stirpi profondamente divergenti di Denisovan. Infatti, stimano che quei due gruppi di Denisovans siano stati separati l'uno dall'altro per 350.000 anni.

I nuovi risultati evidenziano come “incredibilmente understudied„ questa parte del mondo è stato, i ricercatori dicono. Per metterlo nel contesto, molti dei partecipanti dello studio vivono in Indonesia, un paese la dimensione di Europa che è il quarto più grande paese basato sulla dimensione della sua popolazione. Ma, oltre a una coppia di genoma riferiti in un'indagine globale di diversità genomica nel 2016, il nuovo documento riferisce le prime sequenze indonesiane del genoma. Egualmente c'è stato una forte tendenziosità negli studi sui hominins arcaici ad Europa ed all'Eurasia del Nord perché il DNA raccolto dalle ossa antiche sopravvive al più bene nel Nord freddo.

Questa mancanza di rappresentazione globale sia nei dati antichi che moderni del genoma è notata bene, i ricercatori dicono.

Murray Cox dice:

Tuttavia, non pensiamo che la gente realmente abbia afferrato appena quanto di una tendenziosità questa mette sopra le interpretazioni scientifiche--come, qui, la distribuzione geografica delle popolazioni arcaiche del hominin.„

Affascinante come questi nuovi risultati sono, i ricercatori dicono che il loro scopo primario è di usare questi nuovi dati genomica per contribuire a migliorare la sanità per la gente in isola Sud-est asiatico. Dicono che questa prima indagine del genoma nella regione ora offre informazioni del riferimento state necessarie per collocare quel lavoro nel moto.

Sorgente: http://www.cellpress.com/