Studio: 90% degli anni dell'adolescenza uccisi da un partner intimo sono ragazze

L'omicidio intimo del partner fra gli anni dell'adolescenza accade e 90 per cento delle vittime sono ragazze, secondo un nuovo studio nella pediatria di JAMA.

“Questa è un'emissione di salute pubblica che dovrebbe essere catturata seriamente,„ ha detto l'autore principale Avanti Adhia, un membro anziano alla prevenzione di lesione di Harborview ed il centro di ricerca alla scuola di medicina dell'università di Washington.

Lo studio ha esaminato i dati dal sistema di segnalazione nazionale di morte violenta dal 2003-2016, che ha compreso 2.188 omicidi dei giovani 11-18 anni dove la relazione fra la vittima e l'esecutore è stata conosciuta.

Di questi omicidi, 150 (6,9 per cento) sono stati classificati come omicidio intimo del partner.

“Mentre non un avvenimento comune, accade più spesso della gente realizza,„ ha detto Adhia.

Adhia ha detto che 90 per cento degli esecutori sono maschii e le pistole sono l'arma più comune utilizzata.

“La maggior parte degli omicidi si presenta nella più vecchia adolescenza fra le età di 16-18,„ ha detto. “Una circostanza comune è quando una vittima cessa una relazione con l'esecutore o là è la gelosia sopra la datazione della vittima qualcuno nuovo. „

Adhia ha detto che un altro scenario comune è un'alterazione o un argomento acuta che cessano nella morte l'arma da fuoco o pugnalando.

I dati vengono da 32 stati e da ogni dati forniti stato per un numero differente degli anni, in modo da non c'era nessun'analisi di tendenza disponibile. Ma il gruppo di dati è stato ampliato a 50 stati e più casi saranno disponibili in futuro.

“Perché ero interessato in questo argomento è parzialmente la percezione che la violenza teenager della datazione è meno seria che la violenza intima del partner fra gli adulti,„ ha detto Adhia. “Ma è importante capire che le cose possano intensificare fra gli anni dell'adolescenza pure.„

Ha detto che ad interventi basati a prova dovrebbero essere applicati nelle impostazioni della comunità e del banco intorno a consapevolezza, ad abilità di comunicazione nelle relazioni e ad intervento dello spettatore.

Sorgente: https://www.uwmedicine.org/