I fenoli in cereale porpora possono combattere l'obesità, infiammazione ed il diabete, mouse studia le manifestazioni

Gli scienziati all'università dell'Illinois hanno sviluppato i nuovi ibridi di cereale porpora che contenente le combinazioni differenti di phytochemicals che possono combattere l'obesità, l'infiammazione ed il diabete, un nuovo studio in mouse indica.

Il pericarpo - o livello esterno - della porpora ed altri noccioli di cereale brillantemente colorati anche possono fornire una fonte alternativa di coloranti per i prodotti alimentari, danti a produttori del cereale un altro prodotto a valore aggiunto dal loro ventriglio, hanno detto il U. del gruppo del I. piombo dal professor Elvira Gonzalez de Mejia di scienza dell'alimentazione e dal professor John Juvik di scienze del ventriglio. Hanno pubblicato recentemente i loro risultati in chimica alimentare del giornale.

Da uno sforzo di mais ha chiamato il rosso di Apache, il gruppo di Juvik è cresciuto 20 varietà genetiche di cereale porpora, ciascuno con una combinazione unica di antociani, i pigmenti nutrienti e naturali che danno al pericarpo il suo colore vibrante.

Ampiamente trovato nei tessuti vegetali, i composti fenolici tendono ad essere aromatici e contribuire al colore, al sapore ed all'acidità della frutta. Gli antociani sono una classe di fenoli e gli studi hanno associato il consumo di di alimenti ricchi d'antociano con i rischi diminuiti di malattia cardiovascolare, di diabete di tipo 2 e di determinati tipi di cancri.

Facendo uso dell'acqua pressurizzata, il ricercatore postdottorale e lo studio co-author Diego Luna-Vitale hanno estratto gli antociani dal pericarpo dei noccioli di cereale, creante degli gli estratti ricchi d'antociano dell'acqua che poi sono stati liofilizzati. Mentre le analisi degli estratti hanno indicato che il pericarpo è una sorgente abbondante degli antociani e dei composti fenolici, la concentrazione ha variato significativamente fra le varietà.

Per esaminare l'impatto degli antociani da su infiammazione indotta da obesità, lo studente del allora laureato ed il primo autore dello studio Qiaozhi Zhang hanno combinato le celle grasse - adipocytes chiamati - dai mouse con le grandi celle immuni chiamate macrofagi.

I modelli delle cellule del mouse nello studio hanno simulato quelli della gente obesa con le alte concentrazioni di lipidi e l'infiammazione in loro celle, o le persone in buona salute che mangiano regolarmente gli impianti che contengono i composti fenolici, de Mejia hanno detto. “Così questi sono modelli molto reali che possono essere tradotti in in vivo studiano con gli esseri umani o gli animali.„

“Abbiamo valutato alcuni biomarcatori molto specifici già conosciuti per essere collegato con infiammazione e il adipogenesis, che è la conversione di pre--adipocytes ai adipocytes maturi che accumulano il grasso,„ Luna-Vitale ha detto.

Hanno osservato che i composti fenolici negli estratti hanno alterato lo sviluppo delle cellule, diminuente il tenore di materia grassa dei adipocytes da 8%-56%, secondo i fenoli differenti usati.

Per studiare l'impatto dei composti su insulino-resistenza, la disfunzione metabolica connessa con il diabete, gli scienziati ha usato una proteina di cella-segnalazione per indurre l'insulino-resistenza nelle celle grasse del mouse, quindi ha curato le celle con i composti dell'antociano ed ha riflesso il loro assorbimento del glucosio.

Un indicatore chiave di insulino-resistenza è diminuito da 29%-64%, hanno trovato e l'assorbimento del glucosio delle cellule è diminuito da 30%-139%, secondo la composizione chimica degli antociani usati.

“Abbiamo osservato i cambiamenti molto importanti in molecole che hanno diminuito lo sforzo e l'infiammazione ossidativi nei adipocytes insulina-resistenti,„ Luna-Vitale abbiamo detto. “Egualmente abbiamo trovato i cambiamenti importanti in molecole pro-infiammatorie nelle celle immuni.„

I risultati hanno suggerito che i livelli differenti e le composizioni chimiche di questi composti fenolici potrebbero impedire l'obesità o migliorare il profilo dell'insulina della gente che è obesa, Luna-Vitale ha detto.

I più piccoli fenoli quali quercetina, luteolina e rutina - che sono presenti in molti alimenti vegetali - ruoli chiave svolti nella diminuzione degli alcuni dell'obesità, dell'infiammazione e di alcuni indicatori del diabete di tipo 2, de Mejia hanno detto. “Mentre altri, quale acido vanillico e protocatechuic, hanno fatto diminuire la conversione potenziale di pre--adipocytes ai adipocytes.„

Ha avvertito, sebbene, che “fosse molto importante notare che non fosse appena uno o due composto, ma le combinazioni di composti fenolici„ che lavorano insieme quello fossero responsabili degli effetti benefici.

Il dottorando ed il co-author Laura Chatham di studio corrente sta realizzando la selezione genomica per identificare gli indicatori del DNA connessi con gli effetti sulla salute di promessa per crescere ibridi del cereale con quei beni, Juvik ha detto.

Oltre ai sui beni dipromozione, il pericarpo di rosso, la porpora e l'altro cereale brillantemente hued potrebbero servire da pigmenti naturali per l'industria alimentare, forte domanda dei consumatori soddisfacente delle alternative alle tinture del sintetico, Juvik ha detto.

“Abbiamo calcolato che tutto no. rosso 40 - una della tintura delle tinture principali utilizzate negli Stati Uniti - potrebbero essere sostituiti con il pigmento derivato da circa 600.000 acri di cereale,„ Juvik abbiamo detto. “E potremmo produrre del il pericarpo ricco d'antociano in quantità sufficiente affinchè i produttori lo aggiungiamo alle bevande o ai prodotti dello speciale con i beni farmaceutici.„

Un altro vantaggio a cereale secco è che è scaffale-stabile, fornendo un sostituto economico per le frutta deteriorabili e verdure che i produttori egualmente corrente usano per colorare molti alimenti e bevande, ha detto.

“Il vantaggio a usando l'acqua per estrarre gli antociani dal pericarpo è che è il più semplice, diretto e modo economico affinchè industria eliminino questi composti, rispetto ad altri protocolli dell'estrazione che sono complicati e più costosi,„ Juvik ha detto.

L'estrazione dell'acqua è egualmente un trattamento “di verde„, soddisfacente rispetto ad ambientale ed i regolamenti della droga e dell'alimento, hanno detto de Mejia, anche il Direttore della divisione delle scienze nutrizionali.

Sorgente: https://news.illinois.edu/view/6367/774785