Tre studi mostrano come i tumori dirottano il sistema immunitario per sviluppare la resistenza della radioterapia

Più di una decade fa, oncologi di radiazione hanno notato un fenomeno abile: A volte la radiazione usata localmente contro un tumore ha potuto eccitare il sistema immunitario per attaccare sistematicamente il cancro in tutto l'organismo. Era come se l'uso di radiazione avesse svegliato in qualche modo il sistema immunitario alla presenza di cancro. Da allora, uno sforzo massiccio è stato in corso sfruttare questo effetto, sperante di creare questa attività anticancro sistematica con le combinazioni di radioterapia e di immunoterapia.

Purtroppo, “abbiamo provato le numerose combinazioni con la radioterapia - la terapia tripla, strategie mirate a differenti - ed ancora non possiamo sradicare i tumori,„ dice Sana Karam, MD, PhD, ricercatore al centro del Cancro del CU e assistente universitario dell'oncologia di radiazione alla scuola di medicina del CU.

Che cosa sta determinando questa resistenza alla radioterapia? In un nuovo studio pubblicato nel giornale dell'istituto nazionale contro il cancro, Karam ed i colleghi indicano che può essere un genere dello speciale di cella immune chiamato celle di Treg o T-regolarici. Appena poichè l'organismo ha meccanismi per accendere il sistema immunitario, egualmente ha modi spegnerlo e Tregs è uno di questi modi, funzionando come un'opzione di "OFF" che tiene il sistema immunitario dall'esecuzione dei tessuti sani diretti sfrenati.

“Tregs è celle del immunosoppressore che mettono i freni sulle celle di t dell'effettore. Ma Tregs egualmente ferma le celle di T dal fare il loro processo di uccisione della cellula tumorale,„ Karam dice.

In questo studio, con primo Ayman Oweida autore, il PhD, radiazione da solo o svuotamento di Treg da solo non era abbastanza per uccidere i modelli di collo e capo del cancro sviluppati in mouse, ma queste due strategie hanno provocato insieme la riduzione potente del tumore. La strategia ha significato: La radiazione ha acceso il sistema immunitario e lo svuotamento di Tregs ha assicurato che il cancro non potesse spegnerlo.

“Se andate appena portando via Tregs, non ci sono celle di T dell'effettore. Avete bisogno di qualcosa infiammare l'ambiente, qualcosa eccitare le celle dell'effettore di T ed in questo caso quello era il ruolo di radiazione,„ Karam dice.

Purtroppo, “non abbiamo un buon, agente sicuro che possa sradicare sicuro Tregs in esseri umani. Il modo che stiamo facendolo è un buon modo capire la biologia, ma non è una buona strategia per i pazienti,„ Karam dice.

Quale è dove la seconda riga di ricerca entra. Vedi, indipendente dal lavoro di Karam con radiazione e Tregs è il suo lavoro con un attivo di programma nello sviluppo embrionale iniziale che molti cancri ricominciano per determinare la loro crescita. Specificamente, “una stretta di mano„ fra EphB4 e ephrinB2 è essenziali per il neurogenesis nel cervello di sviluppo, ma il lavoro precedente ha indicato che EphB4 e/o ephrinB2 upregulated in molti cancri, compreso la testa ed il collo e cancri del pancreas.

“EphB4 è stato studiato non appena nel cancro, ma in molte malattie dove il sistema immunitario è tasto. Nel cancro, abbiamo indicato che quando inibite l'interazione fra EphB4 e ephrinB2, voi otteniamo una riduzione della crescita del tumore - e stiamo aprendo una prova al centro del Cancro del CU con una droga che inibisce l'interazione EphB4-ephrinB2. Ma egualmente abbiamo voluto conoscere perché inibendo questa interazione agisce contro i tumori,„ Karam diciamo.

Il documento del gruppo recentemente ha pubblicato nella ricerca sul cancro del giornale con primo l'autore Shilpa Bhatia, PhD, indica che il risultato più drammatico di fermata della questa comunicazione fra EphB4 e ephrinB2 è la riduzione delle celle T-regolarici.

“Era scoperta totale,„ Karam dice. “In questo studio, realmente non abbiamo avuti pianificazioni per esaminare Tregs. Molti studi hanno messo a fuoco sull'attivazione delle celle dell'effettore di T. Ma abbiamo trovato nei nostri modelli, quello quando abbiamo fermato l'interazione EphB4-ephrinB2, non eravamo che abbiamo ottenuto più celle dell'effettore di T, ma che eliminando le celle del soppressore di Treg tutto improvviso ha reso le celle dell'effettore di T capaci di essere più attivo e di fare il loro lavoro.„

“Entrambi gli studi stavano andando parallelamente e siamo sembrato avere questa collisione sul punto di Tregs,„ Karam dice. “Che è la bellezza di scienza, non conoscete mai che cosa state andando ottenere.„

In un terzo studio, pubblicato nella ricerca sul cancro clinica con primo Shelby Lennon autore, il BSc, il gruppo ha verificato l'inibizione ephrinB2 nei modelli di cancro del pancreas, in cui l'espressione ephrinB2 lungamente è stata conosciuta per correlare con la prognosi difficile. Collaborando con i collaboratori multipli compreso il Dott. Kirk Hansen nella risorsa comune di spettrometria di massa del centro del Cancro del CU, il gruppo ha trovato che l'inibizione ephrinB2 ha provocato meno “fibrosi„ in questi tumori, significanti che i tumori sono stati imballati di meno strettamente con le fibre unite con legami atomici incrociati del collageno - come i ramoscelli nel nido di un uccello - che sono stati indicati per rendere i tumori pancreatici meno permeabili alle droghe anticancro, meno vulnerabili al sistema immunitario e più probabili riprodurrsi per metastasi.

“Che cosa abbiamo veduto era una riduzione significativa della fibrosi e una riduzione notevole del carico di malattia,„ Karam dice.

Spesso, le nuove droghe anticancro sono costruite “dal basso„ o “dal dall'alto in basso„: Qualsiasi molte droghe sono provate contro le celle nelle speranze di scoperta della debolezza specifica; o gli scienziati scoprono una debolezza specifica e progettano una droga per sfruttarlo. È come se gli studi correnti sembrino venire a Tregs da entrambe le direzioni. In primo luogo, in un approccio dall'alto in basso che necessariamente non dipende dal sapere esattamente funzionano, la presenza di Tregs sembra aiutare i cancri per resistere alla radioterapia; ed in secondo luogo, in un approccio dal basso, sembra che l'inibizione dell'asse EphB4-ephrinB2 tenga questo Tregs nell'assegno.

“È soltanto quando realmente capite la biologia di base, i meccanismi di come le cose funzionano, che potete sviluppare la terapeutica razionale contro cancro,„ Karam dice.

Ora con la comprensione che Tregs crea la resistenza della radioterapia e che diminuire EphB4-ephrinB2 può diminuire Tregs, il gruppo può continuare svilupparsi le droghe sicure ed efficaci per mirare a questo meccanismo della crescita e della resistenza del cancro.

Sorgente: https://coloradocancerblogs.org/three-colorado-studies-show-how-tumors-hijack-the-immune-system-to-resist-radiation-therapy/