Lo stimolo non invadente del nervo vago migliora i sintomi di malattia in pazienti con l'artrite reumatoide

Gli scienziati della medicina di Bioelectronic all'istituto di Feinstein per ricerca medica hanno collaborato con le controparti dal centro medico accademico all'università di Amsterdam nei Paesi Bassi per effettuare una serie di studi clinici pilota per valutare l'effetto di uno stimolo bioelectronic novello. Questi studi indicano che lo stimolo non invadente all'orecchio esterno migliora i sintomi di malattia in pazienti con l'artrite reumatoide (RA). Questi risultati in primo luogo sono stati pubblicati oggi nella medicina di Bioelectronic. Un campo di emergenza di scienza, medicina bioelectronic attinge la neuroscienza, fuochi sugli obiettivi molecolari e spiega la bioingegneria per attingere il sistema nervoso per trattare la malattia e la ferita senza l'uso dei prodotti farmaceutici.

Il RA è una malattia infiammatoria cronica, che è caratterizzata da dolore, dal gonfiamento e dalla rigidezza delle giunzioni. Pregiudica intorno 1,3 milione di persone negli Stati Uniti e costa decine di miliardi di dollari annualmente all'ossequio. Comunemente, i segni ed i sintomi di questa circostanza sono trattati facendo uso delle droghe antirheumatic sintetiche e biologiche. Tuttavia, questi farmaci possono provocare gli effetti secondari e non possono essere efficaci in tutti i pazienti del RA.

In questo studio pilota, Sangeeta S. Chavan, il PhD, professore dell'istituto di Feinstein, con Meghan E. Addorisio, BS, ha verificato l'efficacia di stimolo non invadente del nervo vago per diminuire l'infiammazione e migliorare la severità di malattia nei pazienti del RA. Hanno trovato che il trattamento bioelectronic della medicina era efficace nell'inibizione della produzione delle citochine, proteine che l'infiammazione mediata e diminuisce le risposte infiammatorie in pazienti con l'artrite reumatoide.

“Il nostro obiettivo principale era di osservare se un trattamento non invadente facendo uso di un'unità esterna sarà efficace nel miglioramento della severità di malattia dell'artrite reumatoide che continua a contagiare ogni anno più di un milione di attraverso il paese,„ il Dott. Chavan dicesse. “Siamo soddisfatti di osservare che questo trattamento bioelectronic novello diminuisca significativamente gonfiare ed infiammazione connessa con RA.„

“Questa ricerca clinica suggerisce che lo stimolo non invadente potrebbe sopprimere l'infiammazione nei pazienti di artrite reumatoide,„ ha detto Kevin J. Tracey, MD, presidente e direttore generale dell'istituto di Feinstein e co-author sul documento.