Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'ossitocina blocca l'eccesso che beve nei ratti alcoldipendenti

L'ossitocina di neuropeptide blocca bere migliorato nei ratti alcoldipendenti, secondo un 16 aprile pubblicato studio nella biologia del giornale PLOS di aperto Access piombo da DRS. Tunstall, Koob e Vendruscolo degli istituti della sanità nazionali e DRS. Kirson e Roberto del The Scripps Research Institute. Mirando al sistema dell'ossitocina, la nota degli autori, può fornire gli interventi farmaceutici novelli per il trattamento di disordine di alcool-uso.

L'amministrazione dell'ossitocina è stata riferita al consumo di diminuzione, al ritiro e ad associato alla ricerca di droga con parecchie droghe di abuso e così rappresenta un approccio farmacologico di promessa a tossicodipendenza dell'ossequio. Credito: Michal Jarmoluk da Pixabay

L'amministrazione dell'ossitocina può fare diminuire il consumo, i sintomi di ritiro ed il comportamento alla ricerca di droga connesso con parecchie droghe di abuso e della promessa di manifestazioni come approccio farmacologico a tossicodipendenza dell'ossequio. Ma in primo luogo, i ricercatori devono capire come l'ossitocina media questi effetti nei modelli animali. Per rivolgere questo problema, Tunstall ed i colleghi hanno verificato l'ipotesi che l'amministrazione dell'ossitocina potrebbe normalizzare i cambiamenti maladaptive del cervello che si presentano nella dipendenza dell'alcool e quindi diminuiscono l'alcool che beve in un modello stabilito del ratto di dipendenza dell'alcool. Gli autori hanno studiato gli effetti dell'ossitocina dal sul consumo indotto da dipendenza dell'alcool ed hanno alterato la segnalazione del neurotrasmettitore inibitorio GABA nel nucleo centrale dell'amigdala (CEA) -- una regione chiave del cervello nella rete influenzata da dipendenza dell'alcool.

Gli esperimenti hanno dimostrato che l'ossitocina amministrata sistematicamente, per via nasale o nel cervello ha bloccato l'eccesso che beve nei ratti alcoldipendenti ma non normali. Inoltre, l'ossitocina ha bloccato la segnalazione di GABA nel CEA. Catturati insieme, questi risultati forniscono la prova che i blocchetti probabili dell'ossitocina hanno migliorato bere alterando la trasmissione del CEA GABA. Questi risultati forniscono la prova che le aberrazioni nel sistema dell'ossitocina possono essere alla base del disordine di uso dell'alcool e che mirando a questo sistema, possibilmente tramite l'amministrazione intranasale, potrebbero dimostrare una terapia di promessa nella gente che abusa dell'alcool.