La consapevolezza limitata del diabete, ipertensione in Cina rimane una preoccupazione importante di salute pubblica

La consapevolezza e le diagnosi di ipertensione e del diabete in Cina è stata limitata, con conseguente trattamento compromesso e la selezione aumentata non non piombo ai miglioramenti significativi, secondo un nuovo studio al banco del postino di Columbia University della salute pubblica. I risultati sono online nella salute pubblica del giornale BMC.

Finora, c'erano poche informazioni su come le persone con ipertensione o il diabete in Cina in primo luogo hanno diventare coscienti delle loro circostanze e sul che fattori possono contribuire col passare del tempo ai cambiamenti nella consapevolezza.

“Non sembra che le attività della selezione applicate da un'indagine nazionale di salubrità abbiano migliorato la consapevolezza e la gestione di queste circostanze. La consapevolezza limitata persistente del diabete e dell'ipertensione rimane una preoccupazione importante di salute pubblica,„ ha detto L.H. Lumey, il MD, professore dell'epidemiologia.

Facendo uso dei dati dallo studio longitudinale di salubrità e di pensione della Cina (CHARLS), i ricercatori hanno misurato l'impatto di un programma di 'screening'per la gente di 45 anni e più vecchi fra 2011 e 2015. Dopo del 2011, i partecipanti di studio sono stati reintervistati ogni due anni per riflettere col passare del tempo tutti i cambiamenti nella loro salubrità, economica, o nelle circostanze sociali. Gli esami fisici sono stati ripetuti nel 2013 e 2015 ed ai partecipanti sono stati chiesti ancora se fossero stati diagnosticati mai con ipertensione, o il diabete. Oltre 80 per cento dei partecipanti ha intervistato nel 2011 continuato a partecipare nel 2015.

Dei più di 11,000 persone schermate nel 2011, 49 per cento sono stati identificati con ipertensione e 18 per cento con il diabete dagli esami medici. Oltre 80 per cento del cinese di mezza età ed anziano diagnosticati con ipertensione e/o il diabete nel 2011 ha riferito nel 2015 che erano ignari di avere le malattie. I pazienti informati di ipertensione erano più probabili essere donne più anziane, vivere nelle aree urbane ed avere più alto BMIs.

L'ipertensione è stata definita come pressione sanguigna diastolica di 90 mmHg o più su; una pressione sanguigna sistolica di 140? mmHg o più su; o entrambi; o come corrente facendo uso di un farmaco dell'ipotensivo. Il diabete è stato definito come livello di digiuno del glucosio del plasma di 126? mg/dL o più su; una concentrazione in HbA1c di 6,5 mg/dL o più su; o un auto-rapporto di diabete diagnosticato medico.

C'era un certo miglioramento nella consapevolezza di malattia fra 2011 e 2015, principalmente attribuito ad un esame medico iniziato dai partecipanti stessi di studio (oltre 75 per cento), dalla loro unità di lavoro o comunità (12-15 per cento), ma raramente (meno di 3 per cento) dall'esame di CHARLS. “Una spiegazione possibile è che la selezione nell'indagine di salubrità è stata veduta semplicemente come un trattamento isolato e non come strumento per seguito, il trattamento, o il rinvio,„ Lumey celebre.

Parecchie ragioni hanno potuto spiegare l'aumento limitato nella consapevolezza riferita di malattia nel 2015, secondo i ricercatori. Alcuni partecipanti non possono ricevere i risultati dei test di sangue e dell'esame fisico dall'indagine 2011; possono non capire i risultati; o, possono dimenticare i risultati. “Anche possono essere poco disposte a riconoscere che erano stati diagnosticati con il diabete o l'ipertensione o non erano stati riusciti per approntare le misure appropriate per la gestione di malattia,„ hanno detto Lumey. “Questo avrà bisogno di ulteriore studio.„

“Mentre abbiamo osservato col passare del tempo un aumento nell'ipertensione e nella consapevolezza del diabete nell'indagine di CHARLS, i nostri risultati indicano “un'omissione di agire sui risultati„ e sollevano le questioni importanti circa l'efficace comunicazione dei risultati di selezione non solo in CHARLS ma anche in altre indagini di salubrità,„ ha notato Chihua Li dell'ospedale centrale di Zhengzhou in Cina.

“Forse le persone si sono pensate che agiscano da soli dopo la ricezione dei risultati di selezione,„ ha detto Lumey. “Ma i nostri risultati la mostrano che è importante che gli sforzi aumentati sono fatti per assicurarsi che i partecipanti capiscano i risultati dell'esame medico e sono motivati per accedere ai servizi sanitari competenti dove avuti bisogno di. Fornendo il feedback sistematico dei risultati di selezione ai partecipanti di indagine ed il video della consapevolezza di malattia sarà col passare del tempo essenziale per migliorare il riconoscimento di malattia e per facilitare la gestione ottimale.„

Sorgente: https://www.mailman.columbia.edu/