Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le tariffe identiche di ricaduta dell'alcool dei ritrovamenti di studio fra fegato trapiantano i destinatari indipendentemente dal periodo di sobrietà

Per le decadi, i pazienti con l'affezione epatica relativa ad uso dell'alcool sono stati detti che devono essere sobri per sei mesi prima che potessero ottenere un trapianto del fegato. Molti muoiono prima che il periodo di sei mesi di attesa è su. Ora, un numero crescente dei ricercatori sta interrogando quello periodo di attesa di sei mesi.

Credito: Immagini di Getty

In due rassegne pubblicate, i ricercatori di Johns Hopkins descrivono l'argomento per dare i trapianti del fegato ai pazienti selezionati con epatite alcolica. Il loro argomento è appoggiato dai dati da uno studio pilota di sei anni a Johns Hopkins ed ora hanno stato sovvenzionato $8,4 milioni dagli istituti della sanità nazionali per ampliare lo studio a ancor più pazienti con epatite alcolica.

I pazienti alcolici di epatite precedentemente sono stati stigmatizzati ed hanno detto che non meritano questo trattamento che potrebbe salvare la loro vita. Ora, stiamo provando a muoverci in avanti e modernizzare il nostro approccio.„

Andrew Cameron, M.D., Ph.D., professore di chirurgia e capo della divisione di trapianto alla scuola di medicina di Johns Hopkins University

L'epatite alcolica è infiammazione del fegato causato dagli eccessivi importi beventi dell'alcool. Altrettanto come 50 per cento dei pazienti con i moduli severi della malattia muoiono in appena 28 giorni senza trattamento. Mentre le droghe quali gli steroidi come pure l'astinenza dal bere, possono contribuire a risolvere alcuni casi di epatite, il solo trattamento per i casi più avanzati è trapianto del fegato. Tuttavia, dovuto le preoccupazioni circa i pazienti che ritornano all'alcool dopo che il loro trapianto, la maggior parte dei centri del trapianto del fegato richiede sei mesi di sobrietà prima dell'assegnazione del fegato ad una persona con epatite alcolica. L'alcolismo di ricaduta può causare i problemi con un nuovo fegato o una ricorrenza di epatite e può anche essere associato con mancanza di conformità nella cattura dei farmaci necessari del post-trapianto.

Nel 2012, tuttavia, un piccolo studio dalla Francia e dal Belgio pubblicati in New England Journal di medicina ha mostrato i buoni risultati in pazienti con epatite alcolica che ha ricevuto i trapianti del fegato senza un periodo di attesa di sobrietà. Come conseguenza di questi risultati, Johns Hopkins ha lanciato uno studio pilota per rinunciare il periodo di attesa del trapianto per un gruppo selezionato di pazienti con epatite alcolica -- coloro che è altrimenti in buona salute, hanno una rete dell'appoggio importante e una buona comprensione nel ruolo che l'alcool ha svolto nella loro malattia.

L'anno scorso, il gruppo di Johns Hopkins ha riferito sui risultati dei primi 46 pazienti che hanno subito il trapianto del fegato nel quadro del programma pilota, riceventi i fegati fra ottobre 2012 e luglio 2017. I pazienti sono stati seguiti per una media dei 532 giorni dopo trapianto. La cura psichiatrica è stata determinata su base individuale. Durante il periodo di seguito, la tariffa di ricaduta dell'alcool fra i pazienti che non hanno avuti un periodo di attesa era identica a quella veduta in un gruppo di 34 pazienti che hanno ricevuto i trapianti al di sotto dei sei mesi standard della norma di sobrietà -- in entrambi i casi, 28 per cento sono ricaduto ad un punto, ma 98 per cento di tutti i pazienti erano sobri alla conclusione del periodo di studio. Secondo l'istituto nazionale su abuso di alcool e su alcolismo, intorno 90 per cento della gente nel grande pubblico con alcolismo ricadono in quattro anni di cominciare un trattamento. Inoltre, le tariffe di trapianto globale che funzionano e la sopravvivenza paziente erano statisticamente identiche fra i gruppi ed erano che cosa i ricercatori considerano come alti, “migliori di quello veduto con altre indicazioni per il trapianto del fegato, quale epatite virale C,„ aggiunge Cameron.

Ora, Cameron ed i suoi colleghi stanno richiedendo più centri del trapianto per seguire il cavo di Johns Hopkins. In rassegne ha pubblicato questo mese ed all'inizio di quest'anno in giornale della medicina di terapia intensiva e giornale dell'epatologia, descrivono i dati veduti nei pazienti a Johns Hopkins come pure ad una manciata di altri centri del trapianto con simile, più piccola, programmi pilota.

“Penso che che cosa il campo sta cercando a questo punto è basato sui risultati pubblicato su ricerca scientifica attenta che ci aiutano a rispondere a chi per trapiantare in un modo nonjudgmental e nonstigmatized,„ dice Cameron. Il gruppo di Johns Hopkins, aggiunge, con il più grande gruppo attuale dei pazienti con epatite alcolica che hanno ricevuto i fegati trapiantati, è in una posizione per fornire questa ricerca. Ma più dati ancora sono necessari sui risultati a lungo termine di questi pazienti, che interventi psichiatrici possono contribuire a fare diminuire le tariffe di ricaduta come pure i meccanismi di fondo di epatite alcolica.

Molti fattori possono aumentare il rischio di una persona per disordine di uso dell'alcool, dice Maria E. McCaul, il Ph.D., un professore di Johns Hopkins della psichiatria e delle scienze comportamentistiche che sta collaborando con Cameron. “Questi fattori non sono generalmente sotto il controllo di una persona e la gente non sceglie di sviluppare un problema bevente,„ dice. “D'importanza, la gente con un disordine dell'alcool può smettere di bere e raggiungere un forte ripristino; dovrebbe avere parità d'accesso ai trapianti del fegato di salvataggio.„

Per rispondere ad alcune delle domande eccezionali dei ricercatori, gli istituti della sanità nazionali hanno assegnato Cameron ed i suoi colleghi a Johns Hopkins una concessione $8,4 milioni P50 per istituire un nuovo centro di ricerca dell'alcool. Nel corso dei cinque anni futuri, i ricercatori pianificazione continuare con i trapianti del fegato in pazienti con epatite alcolica una volta appropriati e paragonano questi risultati a quelli trapiantati dopo un'attesa di sei mesi. Ulteriormente, il centro contribuirà ad espandere una banca dei tessuti del fegato che i ricercatori intorno al paese possono usare per studiare l'epatite alcolica, studio perché qualche gente può bere più di altri senza ottenere l'affezione epatica e rispondono alle domande etiche circa i fegati di trapianto in pazienti con epatite alcolica.

Abbiamo usato per osservare i trapianti del fegato in questa popolazione come ricompensa per cui già avete fatto, per la vostra sobrietà nel passato. Ora, stiamo esaminando come possiamo stanziare questa risorsa limitata basata invece su cui potete fare in futuro se avete una seconda opportunità.„

Andrew Cameron