Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il ritmo circadiano fa una parte nella perdita di peso

Pesi gli osservatori universalmente devono non solo stare attento circa cui mangiare ma egualmente circa la sincronizzazione dell'ingestione di cibo trovano un nuovo studio. Lo studio è pubblicato nell'ultima emissione della cella del giornale ed è intitolato, “la sintesi di PERIODO delle unità Insulin/IGF-1 per trascinare i ritmi circadiani con tempo alimentante„. La ricerca trova che i pasti a tarda notte possono desynchronize l'orologio di organismo. Lo studio è stato costituito un fondo per dal Consiglio di ricerca medica (MRC).

Credito di immagine: Studio/Shutterstock dell
Credito di immagine: Studio/Shutterstock dell'Africa

Ricercatori dall'università di Manchester, dato che le loro celle come pure mouse coltivati guardati studio per i loro esperimenti. Spiegano che l'alimento avvia la versione di insulina dal pancreas per aiutare l'organismo a utilizzare l'assunzione dello zucchero nell'alimento. Quando l'alimento è catturato ad un tempo differente la versione dell'insulina inoltre è veduta “ad uno sbagliato„ cronometra. Ciò può gettare l'orologio di organismo in un tizzy e pregiudicare la perdita di peso e l'aumento dica i ricercatori.

Il Dott. David Bechtold, un professore di seconda fascia all'università ed uno degli autori di studio ha detto in un'istruzione, “già sappiamo che la società moderna posa molte sfide alla nostra salubrità ed il benessere - cose che sono osservate come ordinarie, quale turno, la privazione di sonno e jet lag, interrompono il nostro orologio di organismo. Ora sta essendo evidente che la rottura circadiana sta aumentando l'incidenza e la severità di molte malattie, compreso la malattia cardiovascolare ed il diabete di tipo 2.„

Il gruppo spiega che l'arrivo dell'elettricità ha permesso che gli esseri umani lavorassero ventiquattr'ore su ventiquattro ed il ritmo circadiano possa essere interrotto così. Aggiungono che l'ormone di sforzo del cortisol dell'organismo può alzare intorno alle 8 di mattina e questo può contribuire a svegliare una persona. Cade al suo limite più basso a circa le 3 di mattina. La luce solare avvia solitamente l'aumento di punta del cortisol piuttosto che l'allarme. Entro la metà di mattina, spieghi i ricercatori, i livelli di inizio del cortisol abbassarsi mentre i livelli della serotonina e dell'adrenalina cominciano aumentare. Ciò eleva a livello di energia e dell'umore. L'adrenalina piombo alla sensibilità della fame e spinge una persona a mangiare. Poichè i livelli di cortisol cominciano cadere, c'è stanchezza entro il pomeriggio. Ora la serotonina ai trasformare dell'organismo melatonina e questa può rendere un tatto sonnolento. I livelli di zucchero di sangue egualmente diminuiscono al minimo a circa le 3 di mattina quando i livelli del cortisol sono bassi. Questo bilanciamento può essere interrotto se c'è snacking a tarda notte o mangiare altre volte che normale dice i ricercatori. Gli effetti possono essere veduti sulla digestione, zuccherano i livelli, l'interfaccia, i livelli di sforzo ecc.

Il nuovo studio trova che ormone dell'insulina come pure insulina come il fattore di crescita - 1 (IGF-1) può sincronizzare con i ritmi circadiani. Mentre sono rilasciati, aumentano i livelli di determinate proteine chiamate “le proteine dell'orologio in stile„. Nei loro esperimenti, quando hanno alterato la sincronizzazione della versione dell'insulina, c'era un'alterazione nel ritmo circadiano trova i ricercatori. Hanno notato che questa rottura piombo all'alterazione nel comportamento dei mouse ed egualmente hanno alterato i loro orologi di organismo ed espressione genetica.

Il gruppo che lavora dal laboratorio di MRC di biologia molecolare (LMB) a Cambridge e l'università di Manchester inizialmente ha veduto gli effetti sulle celle coltivate e poi ha ripetuto gli effetti sui mouse. Nei mouse li hanno alimentati alle ore dispari del giorno in cui i mouse stavano riposando. Ciò piombo a rottura dei loro ritmi circadiani naturali.

Il Dott. John O'Neill, guida della ricerca al MRC LMB a Cambridge ha spiegato, “al centro di questi orologi cellulari è un insieme complesso delle molecole di cui l'interazione fornisce la sincronizzazione di 24 ore precisa. Che cosa abbiamo indicato qui siamo quell'insulina, rilasciata quando mangiamo, può fungere da segnale di temporizzazione alle celle in tutto il nostro organismo.„ La luce solare come pure l'alimento possono fungere da segnali all'orologio che di organismo ha spiegato. Dott. Priya Crosby, uno scienziato postdottorale al UC Santa Cruz e primo autore dello studio aggiunto nella spiegazione, “i nostri dati suggeriscono che mangiare ai momenti sbagliati potrebbe avere un effetto principale sui nostri ritmi circadiani. C'è ancora lavoro da fare qui, ma prestare particolare attenzione alla sincronizzazione del pasto ed all'esposizione alla luce è probabile il migliore modo attenuare gli effetti contrari di lavoro a turni. Anche per coloro che lavora le ore più tradizionali, stare attento circa quando mangiamo è un modo importante contribuire a mantenere gli orologi di organismo sani, particolarmente poichè invecchiamo.„

Altri studi recenti che hanno esplorato gli effetti di tempo dell'ingestione di cibo e di effetti sulla salute irregolari

Autori A. Paoli e colleghi dal dipartimento delle scienze biomediche, università di Padova, Italia, ha collaborato con i ricercatori nel Texas per trovare il ruolo delle sincronizzazioni del pasto e di digiuno su salubrità. Il loro studio nominato, “l'influenza di frequenza del pasto e sincronizzazione sulla salubrità in esseri umani: Il ruolo di digiuno,„ è stato pubblicato il mese scorso nelle sostanze nutrienti del giornale.

Il gruppo ha esaminato la prova che alta frequenza confrontata del pasto (sei o più pasti al giorno) con i pasti bassi di frequenza del pasto (1 - 2 un il giorno) e trovato che il precedente era più nocivo per salubrità. Spiegano che il fattore principale qui era il periodo di tempo fra due pasti. Hanno concluso dai loro risultati che le indennità-malattia potrebbero essere ottenute da;

  • Un reticolo regolare del pasto
  • Prima colazione sana - consumo di proporzione di più alta energia all'inizio del giorno
  • Frequenza diminuita dei pasti (1 - 2 al giorno)
  • Periodi di digiuno regolari

Aggiungono che queste misure possono fornire, “i vantaggi fisiologici quale infiammazione diminuita, rhythmicity circadiano migliore,„ ed egualmente “solleciti la resistenza e la modulazione del microbiota dell'intestino.„

In un altro studio che i ricercatori piombo da S. Viela da Universidade fanno Oporto dal Portogallo ha esaminato la sincronizzazione dell'alimento in un giorno e negli effetti sull'obesità di infanzia. Hanno usato il termine “crono-nutrizione„ per descrivere gli effetti della sincronizzazione dell'alimento sul ritmo circadiano. Il loro studio nominato “Crono-Nutrizione: La relazione fra stato del peso corporeo di energia di ora e dell'assunzione e dei bambini di Macronutrient,„ è stata pubblicata nel mese scorso nei ritmi di biol di J.

Gli autori hanno esaminato gli effetti di assunzione macronutrient in bambini di quattro anni dopo quanto segue su finché non fossero 7 anni. Complessivamente 1961 bambino è stato incluso nello studio dai dati di studio della generazione XXI. I diari dell'alimento sono stati ottenuti per i bambini di 4 anni ed il peso è stato misurato a 7 anni.

I risultati hanno indicato che l'assunzione di più alta energia a pranzo ed alla cena all'età di quattro è stata associata con essere di peso eccessivo o obesa all'età di 7 anni. C'era egualmente un rischio di obesità e di obesità fra i bambini che hanno saltato la prima colazione o hanno mangiato il loro primo pasto sul tardi. Questo collegamento era indipendente dall'abittudine alimentara o dall'appetito del bambino.

Appoggi nel dicembre 2018 il ricercatore giapponese, J Yoshida ed i colleghi dal ministero della salute pubblica, dalla scuola post-laurea dell'università di Okayama di medicina, dall'odontoiatria e dalle scienze farmaceutiche, Giappone, hanno studiato gli effetti della notte tarda che snacking sulla sindrome metabolica. Il loro studio nominato, “associazione delle abitudini alimentari di notte con la sindrome metabolica e le sue componenti: uno studio longitudinale,„ è stato pubblicato nell'ultima emissione della salute pubblica del giornale BMC.

Ha esaminato gli effetti di un pranzo immediatamente prima del letto e/o degli spuntini avere dopo il pranzo sull'obesità e sul rischio metabolico di sindrome. La loro popolazione di studio ha consistito di 8153 adulti invecchiati fra 40 e 54 anni. I loro risultati hanno indicato che snacking alla notte è stato associato con la sindrome metabolica in donne. La sindrome metabolica comprende il diabete di tipo 2, l'ipertensione, l'obesità ed il colesterolo sollevato di sangue. Snacking di notte è stato associato con il colesterolo sollevato di sangue in entrambi gli uomini e donne, i ricercatori trovati.

Dr. Ananya Mandal

Written by

Dr. Ananya Mandal

Dr. Ananya Mandal is a doctor by profession, lecturer by vocation and a medical writer by passion. She specialized in Clinical Pharmacology after her bachelor's (MBBS). For her, health communication is not just writing complicated reviews for professionals but making medical knowledge understandable and available to the general public as well.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Mandal, Ananya. (2019, April 26). Il ritmo circadiano fa una parte nella perdita di peso. News-Medical. Retrieved on May 14, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20190426/Circadian-rhythm-plays-a-part-in-weight-loss.aspx.

  • MLA

    Mandal, Ananya. "Il ritmo circadiano fa una parte nella perdita di peso". News-Medical. 14 May 2021. <https://www.news-medical.net/news/20190426/Circadian-rhythm-plays-a-part-in-weight-loss.aspx>.

  • Chicago

    Mandal, Ananya. "Il ritmo circadiano fa una parte nella perdita di peso". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20190426/Circadian-rhythm-plays-a-part-in-weight-loss.aspx. (accessed May 14, 2021).

  • Harvard

    Mandal, Ananya. 2019. Il ritmo circadiano fa una parte nella perdita di peso. News-Medical, viewed 14 May 2021, https://www.news-medical.net/news/20190426/Circadian-rhythm-plays-a-part-in-weight-loss.aspx.