Gli antibiotici possono aumentare il rischio di malattia cardiovascolare in donne

La nuova ricerca pubblicata nel giornale europeo del cuore ha trovato che l'uso antibiotico a lungo termine in donne può aumentare il loro rischio di attacco di cuore o di colpo. La ricerca ha fatto partecipare 36.429 donne studio di salubrità dagli infermieri'.

Gli antibiotici sono prescritti comunemente alle donne nellYulia YasPe | Shutterstock

Lo studio di salubrità degli infermieri' sta funzionando negli Stati Uniti dal 1976. I ricercatori eseguono alcune delle ricerche più complete sui fattori di rischio connessi con la malattia cronica in donne.

Lo studio corrente ha usato i dati dal 2004 al giugno 2012 ed ha incluso le donne invecchiate 60 o sopra chi erano inizialmente esenti dalla malattia cardiovascolare (CVD) all'inizio dello studio nel 2004.

Lo scopo dello studio era di studiare “le associazioni della vita fase e la durata dell'esposizione antibiotica durante l'età adulta con gli eventi successivi di CVD.„

Alle donne sono state interrogate riguardo al loro uso degli antibiotici attraverso la loro vita, dalle età 20 - 39 (giovane età adulta), 40 - 59 (età adulta media) e 60 e più (età adulta recente). Poi sono state categorizzate in quattro gruppi: donne che non avevano catturato mai gli antibiotici, donne che avevano catturato gli antibiotici per i periodi che durano più di meno di 15 giorni, donne che avevano catturato gli antibiotici per i 15 giorni - due mesi, o per due mesi o più lungamente.

Gli antibiotici spesso “non sono prescritti giustamente„

La ragione più comune gli antibiotici usati donne era di trattare le infezioni respiratorie, le infezioni di apparato urinario, acne o acne rosacea, la bronchite cronica, o problemi dentari, tra l'altro.

Tuttavia, lo studio specifica che, secondo uno studio separato, “una proporzione sostanziale di antibiotici non è prescritta giustamente„ e che “l'esposizione antibiotica è stata trovata per pregiudicare il bilanciamento e la composizione del microbiota dell'intestino.„

Questo squilibrio del microbiota dell'intestino o della flora dell'intestino (la comunità dei microrganismi trovati nell'apparato digerente), può diminuire il numero dei batteri sani del `' nell'intestino, aumentante il rischio di infezione dai virus pericolosi, i batteri ed i microrganismi che possono causare la malattia e la malattia.

Anche un piatto unico degli antibiotici può urtare la salubrità a lungo termine

Lo studio spiegato l'effetto degli antibiotici sul microbiota dell'intestino:

“La prova ha indicato che gli effetti di un piatto unico degli antibiotici sulle popolazioni microbiche specifiche possono persistere per anni.„

Egualmente ha supposto “la rottura di Microbiota causata dagli antibiotici può anche piombo ad obesità„ ed aumentare il rischio di trombosi con “l'iperreattività della piastrina„, che egualmente è associata con il rischio aumentato di CVD.

L'uso antibiotico è il fattore più critico nell'alterazione del bilanciamento dei microrganismi nell'intestino. Gli studi precedenti hanno indicato un collegamento fra le alterazioni nell'ambiente microbiotic dell'intestino e dell'infiammazione e nella limitazione dei vasi sanguigni, del colpo e della malattia di cuore.„

Il professor Lu Qi, centro di ricerca di obesità di Tulane University

Gli antibiotici possono aumentare il rischio di malattia cardiovascolare e di colpo

I risultati dello studio hanno mostrato quello sopra una media di 7,6 anni, 1056 delle donne incluse nella malattia cardiovascolare sviluppata studio.

Le donne che hanno avute una cronologia di uso a lungo termine degli antibiotici (per i periodi di due mesi o di più) nell'età adulta recente erano ad un rischio significativamente aumentato di sviluppare la malattia cardiovascolare confrontato alle donne della stessa età che non aveva usato mai gli antibiotici.

Gli adeguamenti sono stati procedere a per considerare altri fattori di contributo che possono influenzare la predisposizione di una donna alla malattia cardiovascolare ed al colpo, compreso l'età, la razza, il sesso, la dieta e lo stile di vita come pure le ragioni per il loro uso antibiotico, livello dell'obesità e se stavano usando il farmaco per altre circostanze o malattie.

Egualmente è stato scoperto che i lungi periodi di uso antibiotico nell'età adulta media “egualmente sono stati collegati con l'elevato rischio di CVD„ (malattia cardiovascolare). Tuttavia, non c'era collegamento significativo fra uso antibiotico nella giovane età adulta ed il rischio aumentato di malattia cardiovascolare.

Poichè queste donne si sono sviluppate più vecchie erano più probabili avere bisogno di più antibiotici ed a volte per i periodi più lunghi, che hanno suggerito un effetto cumulativo può essere la ragione per il più forte collegamento nella vecchiaia fra uso e la malattia cardiovascolare antibiotici.„

Dott. Yoriko Heianza, primo autore

È sempre importante capire le limitazioni degli studi scientifici. Le limitazioni in questo studio particolare includono le donne nella auto-segnalazione di studio il loro uso antibiotico, che apre i risultati fino a tendenziosità o a misremembering., sebbene, le donne abbiano potute fornire più informazione esatta sul loro uso del farmaco poichè sono tutti i professionisti del settore medico-sanitario.

Ulteriormente, i ricercatori non hanno fatti prescrivere le informazioni specifiche sul tipo di antibiotico usato o le dosi. I risultati anche non possono essere tradotti in previsioni del rischio di CVD nelle più giovani fasce d'età o negli uomini, come lo studio messo a fuoco sul rischio di CVD in donne nel mezzo e nell'età adulta recente.

Sulle limitazioni dei risultati trovati dal suo studio, il professor Qi ha spiegato:

“Questo è uno studio d'osservazione ed in modo da non può indicare che gli antibiotici causano la malattia cardiovascolare ed il colpo, solo quello là è un collegamento fra loro. È possibile che le donne che hanno riferito più uso antibiotico potrebbero essere più malate in altri modi che non potevamo misurare, o là possano essere altri fattori che potrebbero pregiudicare i risultati che non abbiamo potuti tenere conto di.

Sintomi di attacco di cuore in donne: Conoscere i segni

Per le donne è importante conoscere i segni di attacco di cuore, poichè sono spesso differenti dai sintomi veduti negli uomini ed i sintomi negli uomini sono il più ampiamente discussa e riconosciuto in letteratura dovuto un gran numero di fattori.

I sintomi di un attacco di cuore in donne includono:

  • Collo, mascella, spalla e dolore arretrato o addominale della tomaia,
  • Dispnea, dolore in un'o entrambe l'armi
  • Nausea o vomitare, vertigini
  • Fatica insolita

Questi sintomi possono essere sottili ed ovvi quanto il dolore toracico noi tutti sa per essere associato con gli attacchi di cuore, così spesso passa inosservato. Le donne sono egualmente a sottostima incline la severità dei loro sintomi e cercano la guida medica troppo tardi.

Poichè la malattia di cuore è la maggior parte della causa comune della morte sia in uomini che in donne negli Stati Uniti, la più ricerca deve essere effettuata in futuro definitivo per solidificare la prova che indica che l'uso antibiotico può aumentare il rischio di una persona di CVD o di colpo.

Sorgente:

Yoriko Heianza, Yan Zheng, Wenjie mA, Eric B Rimm, Christine m. Albert, B franca Hu, Kathryn m. Rexrode, JoAnn E Manson, LU Qi, durata e vita fase di uso e del rischio antibiotici di eventi cardiovascolari in donne, giornale europeo del cuore, ehz231, doi.org/10.1093/eurheartj/ehz231

Source:

Yoriko Heianza, Yan Zheng, Wenjie Ma, Eric B Rimm, Christine M Albert, Frank B Hu, Kathryn M Rexrode, JoAnn E Manson, Lu Qi, Duration and life-stage of antibiotic use and risk of cardiovascular events in women, European Heart Journal, , ehz231, doi.org/10.1093/eurheartj/ehz231

Lois Zoppi

Written by

Lois Zoppi

Lois is a freelance copywriter based in the UK. She graduated from the University of Sussex with a BA in Media Practice, having specialized in screenwriting. She maintains a focus on anxiety disorders and depression and aims to explore other areas of mental health including dissociative disorders such as maladaptive daydreaming.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Zoppi, Lois. (2019, June 20). Gli antibiotici possono aumentare il rischio di malattia cardiovascolare in donne. News-Medical. Retrieved on October 15, 2019 from https://www.news-medical.net/news/20190426/Antibiotics-may-increase-the-risk-of-cardiovascular-disease-in-women.aspx.

  • MLA

    Zoppi, Lois. "Gli antibiotici possono aumentare il rischio di malattia cardiovascolare in donne". News-Medical. 15 October 2019. <https://www.news-medical.net/news/20190426/Antibiotics-may-increase-the-risk-of-cardiovascular-disease-in-women.aspx>.

  • Chicago

    Zoppi, Lois. "Gli antibiotici possono aumentare il rischio di malattia cardiovascolare in donne". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20190426/Antibiotics-may-increase-the-risk-of-cardiovascular-disease-in-women.aspx. (accessed October 15, 2019).

  • Harvard

    Zoppi, Lois. 2019. Gli antibiotici possono aumentare il rischio di malattia cardiovascolare in donne. News-Medical, viewed 15 October 2019, https://www.news-medical.net/news/20190426/Antibiotics-may-increase-the-risk-of-cardiovascular-disease-in-women.aspx.