Vaccino needleless efficace di sviluppo per proteggere i bambini dai virus pericolosi

Milioni di persone sono infettati con epatite B ogni anno. Le centinaia di migliaia muoiono. Ed i piccoli bambini sono specialmente al rischio. dovuto alto costo e le condizioni ambientali stabili richieste per stoccaggio vaccino, molta gente in paesi in via di sviluppo non è vaccinata contro questo virus pericoloso. Come tale, i ricercatori stanno lavorando per produrre una goccia o un modulo in polvere del vaccino orale. Le vaccinazioni orali sono più economiche ed amministrate più facilmente che le iniezioni. Tuttavia, sviluppare un vaccino orale sufficiente efficace di epatite B finora ha eluso i ricercatori.

Una collaborazione unita dai fisici al Niels Bohr Institute, un gruppo dei ricercatori dall'università di São Paulo insieme all'istituto di Butantan ha introdotto una tecnica al mondo farmaceutico che potrebbe fare il trucco e piombo appena ad un vaccino orale ottimale di epatite B.

“Abbiamo utilizzato una tecnologia comunemente usata nella fisica dello stato solido per esplorare come il vaccino si comporta all'interno di un tipo particolare di incapsulamento. Ciò ha reso le informazioni cruciali che non sarebbero state altrimenti realizzabili. Quando scienziati ci avventuriamo oltre la nostra zona di comodità e spieghiamo la conoscenza di ciascuno attraverso le discipline, le assolutamente nuove possibilità possono emergere,„ dice Heloisa Bordallo, un professore associato al Niels Bohr Institute ed uno dei due autori principali dell'articolo della ricerca pubblicato appena nei rapporti scientifici.

Comprensione tridimensionale

Una sfida importante di fabbricazione del vaccino orale è di incapsularlo in un materiale che può resistere agli stati duri del nostro apparato digerente, per proteggere il vaccino dal distruggersi prima che raggiunga la sua destinazione progettata nell'organismo. I partner di collaborazione danesi del gruppo di ricerca nel Brasile lungamente hanno saputo che il silice-materiale SBA-15 è ben adattato incapsulare un vaccino di epatite B. Tuttavia, non hanno saputo esattamente il protetto materiale il vaccino. Né erano sicure circa perché il loro vaccino non era sempre completamente efficace.

Ciò è dove il gruppo dei fisici danesi ha entrato in maschera. Facendo uso di una tecnica speciale che le associazioni raggi x e la rappresentazione del neutrone, ricercatori al Niels Bohr Institute potevano produrre le immagini 3D dell'interno della silice SBA-15. Ha tracciato un punto cruciale nell'uso di questa tecnica sviluppare i prodotti farmaceutici. Il linguaggio figurato permette che i ricercatori vedano come il vaccino si comporta dentro la silice, fino al disgaggio della particella. Tra l'altro, potevano vedere che il vaccino ha avuto una tendenza a agglutinarsi all'interno della silice, rendente la meno efficace.

“Ora sappiamo che cosa rende il vaccino meno efficace e ottimizzarlo. Conosciamo che esattamente quanto vaccino dovrebbe essere messo nella capsula della silice affinchè lavorino il più bene nell'organismo ed i test clinici possono essere interpretati meglio,„ spiega Heloisa Bordallo.

Non più gonfiamento ed infiammazione

Il vaccino sta promettendo specialmente per i paesi in via di sviluppo, spiega l'altro autore principale, Martin K. Rasmussen, un ex studente al Niels Bohr Institute e lo studente di laurea corrente a DTU:

“Liberarsi dei aghi di stampa che sono colpiti nelle armi di piccoli bambini è un vantaggio di per sé. Egualmente elimina tutta la necessità di sterilizzare i aghi di stampa e gli effetti secondari possibili quali il gonfiamento e l'infezione. E, a differenza dell'oggi in uso vaccino, questo tipo di vaccino non deve essere refrigerato. Come tale, i costi saranno diminuiti e l'amministrazione del vaccino sarà facilitata.„

I ricercatori sperano che la tecnologia 3D egualmente sia usata per sviluppare i vaccini orali contro parecchi altri tipi di malattie. Lo scopo dei partner di collaborazione brasiliani dei ricercatori danesi è di produrre un vaccino orale 6 in-1 contro la difterite, il tetano, la pertosse, la polio, Hib ed epatite B. Il vaccino contro la difterite ed il tetano già sta sviluppando.

Sorgente: https://www.ku.dk/english/