Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La droga immunosopressiva di lunga durata diminuisce i difetti di nascita di Zika in mouse

Negli esperimenti con i mouse incinti infettati con il virus di Zika, i ricercatori della medicina di Johns Hopkins riferiscono che hanno usato con successo una droga immunosopressiva di lunga durata per diminuire la tariffa delle morti del feto e dei difetti di nascita nella prole dei mouse.

La medicina Amministrazione-approvata dell'alimento e della droga degli Stati Uniti, il anakinra, una volta comunemente usati trattare l'artrite reumatoide ed altre malattie autoimmuni in neonati ed in adulti, in gran parte è stata sostituita dalle droghe più efficaci. Tuttavia, nel mouse Zika-infettato sperimenta, la droga sembra interferire con infiammazione nelle placente degli animali incinti, i ricercatori dicono. Egualmente c'è prova che la droga direttamente diminuisce l'infiammazione in cervelli fetali.

Un rapporto sui risultati è stato pubblicato nell'edizione di aprile del giornale delle comprensioni cliniche di ricerca.

“Finora, il fuoco della ricerca è stato sull'individuazione i vaccini e delle droghe antivirali, ma il nostro studio suggerisce forte che la risposta immunitaria placentare non dovrebbe essere trascurata come obiettivo per il trattamento,„ dice Irina Burd, M.D., Ph.D., professore associato della ginecologia e dell'ostetricia e Direttore del centro di ricerca integrato per medicina fetale alla scuola di medicina di Johns Hopkins University. “Facendo uso di una droga approvata dalla FDA già indicata per essere sicuro in infanti accorcia il momento che possiamo potere iniziare rapidamente i test clinici ed ottenere una misura preventiva potenzialmente efficace approvata e disponibile di contribuire a fare diminuire gli effetti nocivi di Zika.„

Secondo il centri per il controllo e la prevenzione delle malattie degli Stati Uniti, 10% dei bambini sopportati negli Stati Uniti alle donne con un'infezione di Zika durante la gravidanza sviluppano i difetti di nascita fetali che variano dalla crescita capa lenta a microcefalia, una circostanza del cervello tracciata da una testa molto piccola dovuto le anomalie del cervello. Zika può essere sparso dalle zanzare o dal sesso non protetto infettate da una persona infettata ed è passato da una donna incinta al suo feto. Le donne incinte con Zika sono egualmente al rischio aumentato per l'aborto.

Nel lavoro più in anticipo di Burd nel 2014 nel giornale americano dell'immunologia riproduttiva con i modelli del mouse del trauma cranico neonato, ha trovato che mouse neonati protetti di anakinra da lesione cerebrale quando le madri incinte sono state curate con proteina infiammatoria, considerevolmente interleukin-1beta.

Per questo studio, i ricercatori in primo luogo hanno voluto vedere come Zika può pregiudicare la placenta in mouse incinti con il virus per provare a capire la causa dietro le morti del feto ed i difetti di nascita. Hanno paragonato i mouse incinti infettati agli sforzi di Zika hanno trovato in Nigeria, nel Porto Rico e nel Brasile ai mouse incinti non infettati con il virus. Hanno trovato che i mouse con Zika hanno acceso il gene che fa la proteina per interleukin-1beta ai livelli elevati nella placenta confrontata ai mouse non infetti. Egualmente hanno trovato i livelli elevati nella placenta della proteina di interleukin-1beta.

Poiché Zika causa la sovrapproduzione in anticipo di interleukin-1beta, i ricercatori si sono girati verso il anakinra della droga per verificare il suo potenziale ad alleviare gli effetti offensivi ai mouse fetali delle madri con Zika.

I ricercatori hanno iniettato le placente dei mouse con 10 milligrammi per chilogrammo di anakinra o con liquido senza la droga.

Dopo gli otto giorni in utero dell'esposizione al virus, 1,8% dei 322 mouse infettati con Zika ma non dati la droga ha avuto difetti di nascita quali gli arti contratti con i muscoli stretti, code attorcigliate e barrette e dita del piede fuse. Nessuno dei mouse dati la droga hanno dato segni di questi difetti di nascita.

Comparabile ai difetti indicati nei mouse, i bambini umani con i difetti microcefalia-causati possono avere contratture dell'arto. I ricercatori dicono che è importante notare che i difetti celebri nei mouse possono variare dagli esseri umani perché ogni le specie si sviluppa diversamente.

I ricercatori egualmente dicono che i mouse più fetali trattati in utero con il anakinra superstite a alla nascita a termine hanno confrontato ai mouse non trattati. Nei mouse incinti con Zika, 39,2% delle madri hanno avuti morti del feto. In mouse con Zika dato la droga in utero, 20,8% delle madri hanno avuti morti del feto.

Dopo, i ricercatori carenti vedono se la droga protetta i cervelli dei mouse nati dalle madri con Zika da infiammazione. I ricercatori hanno catturato le celle di sistema immunitario dei mouse dal cervello, hanno chiamato il microglia e le hanno infettate con Zika. Dopo un giorno, il microglia con Zika aveva fatto più celle, indicanti che lo Zika stava causando l'infiammazione. Hanno trattato il microglia infettate con Zika con il anakinra e dopo 24 ore c'era meno microglia, suggerente che la droga protetta le cellule cerebrali da infiammazione.

I cinque giorni dopo la nascita, i mouse sopportati trattati con il anakinra hanno completato le valutazioni neurologiche e fisiche che hanno verificato il bilanciamento, il movimento, la visione, la percezione tridimensionale ed il coordinamento. Per esempio, nella prova di coordinamento, i mouse sono stati messi sulle loro parti posteriori ed i ricercatori hanno misurato quanto ci le avrebbe volute alla vibrazione più. I mouse dati la droga lanciata più per trasformarsi in in circa un secondo dritto più velocemente in media che i mouse senza trattamento, che i ricercatori dicono erano significativi per questo genere di prova. I ricercatori ritengono che la droga sia stata responsabile dell'inversione delle anomalie neurodevelopmental che hanno causato i tempi maggiori della prestazione.

“Corrente, non c'è maturazione per Zika, ma il nostro studio suggerisce che ci possano essere farmaci approvati dalla FDA come anakinra che hanno il potenziale di combattere alcuni degli effetti peggiori del virus,„ dice Sabra Klein, Ph.D., professore associato di microbiologia molecolare e l'immunologia al banco di Bloomberg di Johns Hopkins University della salute pubblica. “

“Gli studi futuri sono necessari urgentemente per determinare i vantaggi possibili di una tal droga nella gente,„ dice Burd. “Sempre più i paesi sono influenzati da Zika. E sarebbe grande affinchè noi continui ad effettuare questa ricerca con lo stesso rigore ed a costituire un fondo per in modo da possiamo continuare a combattere questo non solo negli Stati Uniti ma, globalmente.„

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Johns Hopkins Medicine. (2019, June 24). La droga immunosopressiva di lunga durata diminuisce i difetti di nascita di Zika in mouse. News-Medical. Retrieved on September 29, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20190507/Long-standing-immunosuppressive-drug-reduces-Zika-birth-defects-in-mice.aspx.

  • MLA

    Johns Hopkins Medicine. "La droga immunosopressiva di lunga durata diminuisce i difetti di nascita di Zika in mouse". News-Medical. 29 September 2020. <https://www.news-medical.net/news/20190507/Long-standing-immunosuppressive-drug-reduces-Zika-birth-defects-in-mice.aspx>.

  • Chicago

    Johns Hopkins Medicine. "La droga immunosopressiva di lunga durata diminuisce i difetti di nascita di Zika in mouse". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20190507/Long-standing-immunosuppressive-drug-reduces-Zika-birth-defects-in-mice.aspx. (accessed September 29, 2020).

  • Harvard

    Johns Hopkins Medicine. 2019. La droga immunosopressiva di lunga durata diminuisce i difetti di nascita di Zika in mouse. News-Medical, viewed 29 September 2020, https://www.news-medical.net/news/20190507/Long-standing-immunosuppressive-drug-reduces-Zika-birth-defects-in-mice.aspx.