I ricercatori cercano di sistemare alcune discrepanze relative all'anatomia del cervello e a ASD

Le persone con disordine di spettro di autismo (ASD) sono ammassate spesso in un singolo gruppo del ripostiglio, malgrado le differenze significative nel profilo e nella severità di sintomo. Avanzi muddying le acque quando provano a capire e trattare ASD, molti studi precedenti mostrano la variabilità significativa nei risultati.

Un nuovo studio, piombo dai ricercatori alla facoltà dell'università McGill di medicina ed all'istituzione universitaria di salute mentale di Douglas, precisate per sistemare alcune delle discrepanze si è riferito all'anatomia del cervello e a ASD, impieganti un grande gruppo di dati per ottenere i loro risultati. I loro risultati sono stati pubblicati recentemente in psichiatria molecolare del giornale.

“I risultati più importanti nel nostro studio riguardano le differenze che abbiamo osservato riguardante le sorgenti di eterogeneità,„ dice il Dott. Mallar Chakravarty, assistente universitario nel dipartimento della psichiatria a McGill e l'autore senior dello studio. “Per esempio, ci sono teorie di lunga durata di che le ragazze con ASD hanno bisogno per avvertire un caricamento di elevato rischio prima della mostra dei sintomi. I nostri dati suggeriscono che ci sia una più grande e corteccia più spessa nella maggior parte del gruppo di ASD, ma anche che questa corteccia è ancora più spessa in ragazze e di più è associata con la severità di sintomo in ragazze.„

Uno di più grandi studi sul suo genere

Per terminare il loro studio, i ricercatori hanno contato su una serie di sorgenti compreso i dati a disposizione del pubblico attraverso il consorzio di RIMANERE. Potevano egualmente ottenere i dati con una collaborazione internazionale su grande scala votata alla variazione d'esame dell'anatomia del cervello in ASD, che ha incluso l'ospedale per i bambini malati a Toronto (SickKids), l'istituto della salute mentale nazionale negli Stati Uniti e l'università di College di re e di Cambridge nel Regno Unito.

Facendo uso di imaging a risonanza magnetica, o di MRI, i ricercatori potevano esaminare l'anatomia del cervello di 1.327 persone tipico di sviluppo e le persone che soffrono da ASD, rendentegli uno di più grandi studi sul suo genere hanno eseguito mai. “Con il nostro studio, abbiamo trovato che l'anatomia corticale non è rappresentata tramite una differenza fissa fra ASD e le persone tipicamente di sviluppo,„ spieghiamo il Dott. Chakravarty, che è egualmente un neuroscenziato di calcolo nel centro cerebrale della rappresentazione all'istituzione universitaria di salute mentale di Douglas. “D'importanza, le vaste differenze nel profilo e la severità di sintomo, l'abilità conoscitiva e l'età come pure il sesso, sono tutte relative alle differenze del cervello osservate in ASD da solo.„

Inoltre della nota, i ricercatori hanno trovato che la versione più estrema delle differenze corticali esiste quando i bambini sono più giovani ed in quelli con abilità conoscitiva più bassa, come misurato facendo uso del quoziente di intelligenza.

I punti seguenti

Giù la riga, i ricercatori sperano di potere ottenere un profilo ancor più dettagliato delle sorgenti di eterogeneità che comprendono l'esame dei tipi differenti di sintomi, o del sottoraggruppamento basato sui sintomi come pure le emissioni mediche concorrenti. Egualmente vorrebbero usare le tecniche novelle che esaminano la sorgente dei cambiamenti corticali della variabilità al livello microstrutturale.

I ricercatori ritiene che questo lavoro tenga la promessa giù la riga. “La dimostrazione che i reticoli dello sviluppo del cervello variano hanno basato sui parecchi conosciuti scompone, compreso l'età, il sesso e l'abilità in fattori conoscitiva, suggerisce che alcuni di questi fattori dovrebbero essere considerati negli studi futuri e potenzialmente nella diagnosi e nel trattamento di ASD,„ nota Saashi Bedford, un dottorando di McGill che lavorano con il Dott. Chakravarty e l'autore principale dello studio.

Sorgente: https://www.mcgill.ca/