Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'adolescente britannico con l'infezione pericolosa ha trattato con successo con la terapia dei fagi

Isabelle Carnell-Holdaway è un adolescente britannico con fibrosi cistica. Quando era 15, Isabelle ha subito un trapianto del polmone al grande ospedale della via di Ormond e mentre recuperare, sviluppato un pericoloso, infezione resistente della multi-droga.

Rend contoere che gli antibiotici non stavano andando lavorare, medici hanno deciso di provare un trattamento sperimentale sotto forma di virus geneticamente costruiti (conosciuti come i batteriofagi) che infetti ed uccida i batteri. Il trattamento era di grande successo ed i dettagli dello studio finalizzato sono stati pubblicati nell'ultima emissione della medicina della natura del giornale.

Rend contoere che gli antibiotici non stavano andando lavorare, medici hanno deciso di provare un trattamento sperimentale sotto forma di virus geneticamente costruiti (conosciuti come i batteriofagi) che infetti ed uccida i batteri.Design_Cells | Shutterstock

La madre Jo Holdaway di Isabelle ha descritto il trattamento del trattamento, ad esempio:

Eravamo al punto in cui non c'era altra speranza, essi abbiamo detto che non stava andando lasciare l'ospedale ed ha avuta possibilità di sopravvivenza di meno di 1 per cento.„

Isabelle è stata data ad un cocktail del `' dei batteriofagi quello mirato a ed ucciso i batteri appartati e pericolosi. Grazie al trattamento innovatore, è di nuovo a catturare il suo farmaco regolare e sta imparando come guidare.

Il trattamento, conosciuto come la terapia dei fagi, precedentemente è stato studiato come soluzione potenziale a resistenza a antibiotici. Tuttavia, uno srotolamento su grande scala è improbabile da accadere presto, poichè il trattamento è ancora nelle fasi sperimentali ed avrà bisogno del perfezionamento come pure grandi test clinici, provare che sia sicuro ed efficace.

La pratica di usando i virus batterio-inghiottire come trattamento delle infezioni batteriche severe è stata intorno per quasi un secolo. Non è stata usata ampiamente o non è stata provata nei grandi test clinici eppure perché i batteriofagi sono altamente specifici nei batteri essi mira a e deve essere generata caso per caso. Ciò significa che non possono essere utilizzate nelle emergenze dove gli antibiotici di vasto-spettro devono essere amministrati immediatamente prima che la causa dell'infezione è conosciuta.

A differenza degli esperimenti precedenti, i ricercatori che curano Isabelle usata geneticamente hanno modificato i fagi che li hanno resi più efficaci di quelli che accadono naturalmente.

Ciò è la prima persona che è stata curata per un'infezione del micobatterio con la terapia dei fagi che siamo informati di.„

Dott. Helen Fisher, pediatra respiratorio

` Disperato per altre opzioni'

A seguito di un trapianto del polmone, Isabelle ha sviluppato un'infezione all'interno delle ferite curative. Questa infezione presto si è sparsa al suo fegato ed al polmone donato, inducente la a spendere la maggior parte di seguente anno nell'ospedale.

Era incredibilmente malata. Ha avuta errore di fegato [acuto] fulminante… Era praticamente limite del letto, non stava mangiando affatto, noi stava dovendo alimentarla per via endovenosa… I genitori di Isabelle hanno saputo che stavamo provando a lavorare a questa terapia dei fagi, in modo da quando il momento è venuto che abbiamo avuti non altre terapie convenzionali da usare e segni in corso dell'infezione - erano disperati per altre opzioni.„

Dott. Spencer, autore senior

Il professor Graham Hatfull, un microbiologo all'università di Pittsburgh è stato inviato a campioni dell'infezione di Isabelle con i campioni di un altro paziente infettato.

Il laboratorio del professor Hatfull ha un'ampia raccolta dei batteriofagi (oltre 15.000) che non sono stati usati mai per gli scopi terapeutici. Il professor Hatfull spiegato, “siamo stati inviati ad alcuni sforzi, da Londra ed abbiamo cominciato la prova se i fagi nella nostra raccolta potrebbero infettare questi ceppi batterici particolari.„

Nel gennaio 2018, i ricercatori hanno trovato un singolo sforzo del batteriofago (che hanno nominato ` fangoso') che poteva uccidere il batterio che causa l'infezione di Isabelle. Hanno catturato questo sforzo e due altri e geneticamente li hanno modificati per aumentare la loro efficacia contro l'infezione.

Gli esperti credono che quello facendo uso di più di uno sforzo potrebbe contribuire ad impedire ai batteri di subire una mutazione e di diventare resistente al batteriofago, come stanno sfidandi dai fagi multipli immediatamente.

Colpo mirato a A del `'

Il punto seguente, che ha cominciato nel giugno 2018, ha fatto partecipare il gruppo che dà due volte al giorno le infusioni di Isabelle che contengono milioni di batteriofagi geneticamente costruiti. In sei settimane, l'infezione era scomparso dal fegato di Isabelle completamente. Il gruppo ha usato una combinazione dei fagi e degli antibiotici per trattare le infezioni restanti lei interfaccia.

Il professor Hatfull ha chiamato strumenti “smussati„ degli antibiotici ed ha detto, “con i fagi è l'estremo opposto dello spettro. Sono molto specifici, è un colpo mirato a, non state andando pregiudicare il resto del microbiome e sono bassa tossicità perché non infettano le cellule umane.„

Tuttavia, “è una spada a doppio taglio„, disse, “perché possono mirare allo sforzo che infettano il numero paziente uno, ma i pazienti due o tre, possono avere le stesse specie di batteri ma lo sforzo può variare a tal punto che non funziona.„

La branchia di Jason, uno scienziato senior al centro per la tecnologia dei fagi alla Texas A&M University nella sua istruzione ha detto che potrebbe essere un'opzione contro resistenza a antibiotici, ma non funzionerà per ognuno:

Probabilmente sta andando risultare che i fagi stanno andando essere realmente efficaci per alcune circostanze ed altri non funzioneranno bene quello.„

Malgrado questo, il medici e le comunità scientifiche sono ispirati. Il professor Martha Clokie, dall'università di Leicester, ha detto in un'istruzione:

Penso che questo lavoro enorme stia eccitando. Mostra come i batteriofagi possono essere sviluppati con successo come terapeutica anche in circostanze molto difficili dove i batteri sono resistenti a molti antibiotici ed i batteri sono difficili da trattare.„

“Penso che apra la strada affinchè altri tali studi aiuti con ottenere le prove necessarie effettuate sui batteriofagi in moda da poterle usare essi più ampiamente per curare gli esseri umani,„ lui abbia detto.

` Un momento opportuno per i ricercatori di base'

Il nuovo studio è supportato da parecchie pubblicazioni precedenti che hanno esplorato il potenziale della terapia dei fagi.

Per esempio, Kaitlyn Kortright dalla scuola di medicina e dai colleghi di Yale recentemente ha pubblicato una recensione nei microbi ospite delle cellule del giornale. La rassegna, che è stata intitolata, “terapia dei fagi: Un approccio rinnovato per combattere i batteri resistenti agli antibiotici„, esaminati la cronologia di ricerca dei fagi di terapia in paesi occidentali. I ricercatori hanno concluso la ricerca, ad esempio “terapia dei fagi come tutto il trattamento medico, presenta i vantaggi, i costi e le limitazioni nell'utilizzabilità che meritano l'esame rigoroso„.

Rifiniscono dicendo, “questo è un momento opportuno affinchè i ricercatori, i clinici ed i medici di base lavori insieme per rivolgere le questioni aperte con gli esperimenti rigorosi in laboratorio, in vivo modelli e casi clinici per ricompensare la terapia dei fagi con l'interesse rinnovato ed il maggior esame che merita„.

Fernando Altamirano e colleghi dal banco delle scienze biologiche, Monash University dice che ora è il momento per “la rinascita„ della terapia dei fagi come componente “delle strategie multidimensionali di combattere la resistenza a antibiotici„. In un esame recente, pubblicato dentro negli esami clinici di microbiologia del giornale, il gruppo scrive che la resistenza a antibiotici è oggi uno di più grandi problemi sanitari di salute pubblica.

L'uso terapeutico dei batteriofagi, virus che infettano ed uccidono i batteri, è ben adattato fa parte delle strategie multidimensionali per combattere la resistenza a antibiotici.„

Spiegano che questo concetto è stato scoperto quasi un secolo fa ed è stato adombrato tramite la scoperta degli antibiotici. Con l'aumento di resistenza a antibiotici, ci sarà presto di essere “una rinascita„ di questi agenti.

Riferimento del giornale:

Batteriofagi costruiti per il trattamento di un paziente con un abscessus resistente alla droga diffuso del micobatterio. DOI: 10.1038/s41591-019-0437-z.

Dr. Ananya Mandal

Written by

Dr. Ananya Mandal

Dr. Ananya Mandal is a doctor by profession, lecturer by vocation and a medical writer by passion. She specialized in Clinical Pharmacology after her bachelor's (MBBS). For her, health communication is not just writing complicated reviews for professionals but making medical knowledge understandable and available to the general public as well.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Mandal, Ananya. (2019, May 09). L'adolescente britannico con l'infezione pericolosa ha trattato con successo con la terapia dei fagi. News-Medical. Retrieved on September 22, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20190509/British-teenager-with-life-threatening-infection-successfully-treated-with-phage-therapy.aspx.

  • MLA

    Mandal, Ananya. "L'adolescente britannico con l'infezione pericolosa ha trattato con successo con la terapia dei fagi". News-Medical. 22 September 2020. <https://www.news-medical.net/news/20190509/British-teenager-with-life-threatening-infection-successfully-treated-with-phage-therapy.aspx>.

  • Chicago

    Mandal, Ananya. "L'adolescente britannico con l'infezione pericolosa ha trattato con successo con la terapia dei fagi". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20190509/British-teenager-with-life-threatening-infection-successfully-treated-with-phage-therapy.aspx. (accessed September 22, 2020).

  • Harvard

    Mandal, Ananya. 2019. L'adolescente britannico con l'infezione pericolosa ha trattato con successo con la terapia dei fagi. News-Medical, viewed 22 September 2020, https://www.news-medical.net/news/20190509/British-teenager-with-life-threatening-infection-successfully-treated-with-phage-therapy.aspx.