I GPs devono essere più ben attrezzati affrontare l'uso cronico dell'opioide

I GPs devono essere più ben attrezzati supportare i pazienti per gestire la sfida psicologica di diminuzione del loro uso dell'opioide - secondo la nuova ricerca dall'università di East Anglia.

La raccomandazione fa parte di un toolkit che è lanciato oggi per aiutare i GPs a diminuire la quantità di opioidi che prescrivono.

I profili del toolkit sette aree di best practice affrontare uso cronico dell'opioide - basato su prova internazionale di ricerca, sulle esperienze nelle organizzazioni di salubrità e sui diversi professionisti.

Viene l'anno scorso dopo che le figure per l'Inghilterra e Galles hanno rivelato un aumento nelle prescrizioni dell'opioide di più di 60 per cento negli ultimi dieci anni - da 14 milioni nel 2008 a 23 milioni.

Piombo il Dott. Debi Bhattacharya del ricercatore, dal banco di UEA della farmacia, avuto detto: “Gli opioidi, come morfina, tramadolo e fentanil, possono essere efficaci per la gestione a breve termine di dolore severo. Tuttavia, sono altamente inducenti al vizio che rende la fermata difficile eppure l'uso a lungo termine può alterare la qualità di vita e esagerare può essere micidiale.„

“I GPs ed altri professionisti del settore medico-sanitario hanno bisogno di urgentemente, dinamico il lavoro con i pazienti ha prescritto gli opioidi a lungo termine affinchè il dolore del non Cancro diminuisca gradualmente o “affusoli„ le loro dosi.

“Ma se i GPs si pensano che inizino le discussioni circa affusolare o la fermata degli opioidi, devono essere forniti di addestramento per gestire le sfide psicologiche sperimentate dai pazienti quando prova a diminuire il loro uso dell'opioide.„

“Senza questo addestramento, prescrittori sono reticenti aprire “una latta dei vermi„ quei sanno che non hanno le abilità da gestire.„

“Per l'opioide che affusola gli interventi per essere efficaci, i GPs devono prepararsi nel dare ai loro pazienti le abilità per gestire tutti gli effetti di ritiro.„

Il Dott. Bhattacharya ha detto: “Deve essere una chiara aspettativa che la de-prescrizione dell'opioide è la responsabilità del prescrittore.

“Gli incentivi possono aiutare i GPs ed altri professionisti del settore medico-sanitario a dare la priorità a ridurre la quantità di opioidi che sono prescritti ai pazienti, specialmente fra coloro che sta catturandole a lungo termine.

“I prescrittori devono capire meglio le conseguenze di uso in eccesso dell'opioide ed hanno bisogno di migliori linee guida circa come diminuire o “affusolare gradualmente„ le dosi.„

Sorgente: http://www.uea.ac.uk/