Gli esami forniscono la generalità degli avanzamenti nella conoscenza delle malattie focali e sclerotiche dell'osso

Recentemente, i progressi straordinari sono stati realizzati nella nostra comprensione dei meccanismi e delle vie molecolari che sono alla base delle malattie focali e sclerotiche dell'osso, disordini rari che hanno una forte componente genetica. Ciò già piombo ad una più chiara caratterizzazione di questi termini e, in parecchi casi, ha permesso allo sviluppo di nuovi approcci terapeutici.

Gli esami invitati descritti in questa edizione speciale “dell'internazionale calcificata del tessuto„ forniscono il commento esperto e una generalità apprezzata degli avanzamenti nella conoscenza di parecchie malattie focali e sclerotiche rare dell'osso compresi la malattia di Paget dell'osso e sindromi relative, displasia dell'osso fibrosa e sindrome di McCune-Albright, Melorheostosis e Osteopoikilosis, l'osteomielite non batterica cronica come pure malattia di Camurati-Engelmann.

Sebbene le indagini sulla base molecolare e genetica di queste circostanze ancora non abbiano dato i risultati per tutte le circostanze, gli avanzamenti hanno camice piombo ad una migliore comprensione delle cause delle lesioni particolari. In determinati casi, come la malattia di Paget, questa conoscenza ha migliorato notevolmente la diagnosi e la gestione del disordine. In altri casi, quale con la malattia di Camurati-Engelmann, piombo per ricercare su un approccio terapeutico potenzialmente nuovo. Per concludere, in altri disordini dove una base genetica è sospettata ma non ancora è segnata, gli avanzamenti ancora sono stati fatti nella gestione di questi disordini, per esempio nel caso di Fibrogenesis Imperfecta Ossium.

Il professor Stuart Ralston, editore del numero speciale, indicato: “Questi esami avanzati dagli esperti principali mostrano al progresso immenso quale è stato fatto nella nostra comprensione delle malattie scheletriche rare. Effettivamente, per le malattie quale Paget, i salti tremendi sono stati fatti che ora significano che una migliore gestione della malattia è possibile. In altre malattie, questi viali di media in anticipo nuovi per intervento terapeutico sono ora sull'orizzonte. Sebbene ci sia ancora parecchio da fare, la speranza è quella con l'aumento di conoscenza che potremo migliorare continuamente la gestione paziente dalla diagnosi al trattamento. Ringraziamo gli autori per il contributo delle queste pubblicazioni eccezionali.„

Sorgente: https://www.iofbonehealth.org/news/reviews-highlight-new-advances-our-understanding-focal-and-sclerotic-bone-diseases