Lo studio determina i punti in cui i sistemi pubblici della giustizia sono fatti pagare dalle entità private

Dagli anni 80, gli enti federali e locali hanno moneta pubblica sempre più usata per assumere le ditte private per alloggiare e gestire la gente che è incarcerata. Durante gli ultimi anni, il numero delle persone incarcerate tenute nelle istituzioni privatamente fatte funzionare è aumentato marcato. Un nuovo studio cercato per determinare i punti a cui le persone che incontrano sistemi pubblici della giustizia sono fatte pagare dalle entità private. Lo studio ha trovato che ditte private che funzionano con le entità pubbliche nella moneta della tassa del sistema di giustizia per i loro servizi ai numerosi punti, che alcune delle spese sono affidate e che c'è poca trasparenza in o svista sopra come questi partenariati pubblico-privati funzionano.

Lo studio, dai ricercatori all'università di Washington, compare nella criminologia & nell'ordine pubblico, una pubblicazione della società americana di criminologia.

Anche se le istituzioni della giustizia soprattutto rimangono entità pubbliche, le società per azioni private stanno eseguendo molti programmi di sistema di giustizia chiave e stanno generando i grandi utili dalle popolazioni prigioniere. Abbiamo scoperto che le società stanno usufruendo dalla partecipazione forzata della gente coinvolgere nel sistema di giustizia.„

Alexes Harris, autore principale di studio ed il professor di sociologia, università di Washington  

Oltre a delocalizzare la gestione degli impianti correttivi, molta il locale e le autorità statali contrattano con le aziende private per fornire un intervallo dei servizi e dei trattamenti nei tribunali degli Stati Uniti, in prigioni ed in prigioni. A volte, i costi sono scambiati per i servizi o i prodotti; altre volte, le entità private sono permesse dai governi fare pagare la gente per la gestione forzata dei loro organismi e beni. Alcuni di questi costi comprendono le spese da rappresentare da un difensore pubblico, da una cauzione del paletto o da un'obbligazione, fanno le telefonate ed approvvigionano i punti dal commissario. Egualmente sono incluse le spese relative a controllo della prova, video domestico elettronico, prova della droga e dell'alcool ed abuso di sostanza e servizi medico-sanitari di salute mentale.

Gli autori dello studio forniscono due studi finalizzati: In primo luogo, esplorano come Seattle delocalizza i servizi per verificare e controllare la gente addetta alle corti. Poi, descrivono la relazione fra il dipartimento di stato di Washington delle correzioni e una società nazionale di prigione-tecnologia chiamata JPay, che fornisce i servizi alle persone incarcerate.

Dopo l'esame dei servizi privati vari che funzionano nei sistemi differenti della giustizia, lo studio ha trovato che la portata dei partenariati pubblico-privati è largamente e c'è poca responsabilità o svista. Le persone in questione con il sistema di giustizia possono essere tasse riscosse durante il trattamento della corte, durante l'incarcerazione (prima e dopo la convinzione) e durante il controllo o dopo la versione.

Ancora, lo studio ha trovato che sebbene le persone potessero avere una scelta circa se pagare alcuni dei servizi, in molti casi, sono affidate da legge, mandato, o pratiche informali locali pagare. Incapacità di permettere i prezzi fissati dai fornitori privati--alcuni di cui abbia un monopolio sul servizio offerto--possono fare la differenza fra un casellario giudiziario appannato pulito e, che ha conseguenze per educativo, alloggiando e le possibilità d'impiego, la nota degli autori.

“Il nostro studio suggerisce che i responsabili della politica dovrebbero esplorare più completamente le ragioni per le domande etiche coinvolgere nella privatizzazione delle pratiche e dei servizi del sistema di giustizia,„ dice Harris. “I responsabili della politica egualmente devono sviluppare la svista trasparente per assicurarsi che le disposizioni private non impongano i carichi eccessivi alle persone addette al sistema di giustizia ed alle loro famiglie.„

Sorgente:

Crimine e ricerca Alliance della giustizia