la molecola Probiotico-derivata ottimizza il sistema immunitario per combattere le malattie infiammatorie virali

L'esistenza dei microrganismi sicuri nel vostro intestino può sostenere la capacità del sistema immunitario di respingere un herpes che l'attacco virale che può causare l'infiammazione interna del cervello, riferisce una nuova città dallo dello studio guidato da speranza.

I ricercatori dicono che i risultati sono i primi per suggerire che una molecola della busta da un batterio chiamato Bacteroides fragilis (B. fragilis) potrebbe essere utile contro le malattie infiammatorie virali. Il polisaccaride capsulare chiamato A (PSA), la molecola della busta sembra promuovere le risposte protettive e antinfiammatorie durante l'infezione virale, ha detto Ramakrishna Chandran, Ph.D. ed Edouard Cantin, Ph.D., autori dello studio e della virologia ed esperti nell'immunologia alla città di speranza.

Questo studio del mouse indica che il B. PSA fragilis può temperare il sistema immunitario in modo che l'infezione non provochi una risposta infiammatoria incontrollata e potenzialmente interna nel cervello. Sebbene l'encefalite del herpes simplex sia un disordine raro di infiammazione del cervello, le lezioni che abbiamo imparato qui potrebbero, con la più ricerca, essere applicabili ad altre infezioni virali quali altri herpesviruses, virus dell'influenza, virus del Nilo occidentale e forse anche malattie respiratorie virali - circostanze in cui l'infiammazione comincia a compromettere la salubrità della vostra funzione del cervello e dell'organismo.„

Edouard Cantin, Ph.D.

Le influenze dell'encefalite del herpes simplex circa 2,000 persone negli Stati Uniti ogni anno ed ha un alto tasso di mortalità se i sintomi non sono riconosciuti ed i pazienti non sono curati subito; i superstiti hanno solitamente circostanze neurologiche serie. Circa 70% delle persone non trattate muoiono, secondo i rapporti scientifici multipli.

Lo studio, pubblicato nelle comunicazioni della natura il 14 maggio, trovato quella busta batterica fragilis del B., PSA, produce T ed i linfociti B regolatori che sopprimono il sistema immunitario dal overproducing le risposte infiammatorie nocive avviate tramite l'infezione del virus Herpes simplex. Cioè lo PSA ha diminuito l'infiammazione del tronco cerebrale promuovendo l'aspetto di IL-10 che secerne T ed i linfociti B regolatori. IL-10 è una forte citochina antinfiammatoria che crea una risposta protettiva e antinfiammatoria che impedisce l'encefalite.

È possibile che il consumo di determinato prebiotics, probiotics o synbiotics possa migliorare la capacità naturale del vostro organismo di sopprimere le malattie infiammatorie. Il nostro studio fornisce una prova emozionante del principio che ha bisogno di ulteriore convalida della ricerca, ma sembra ragionevole che che cosa decidete di mangiare può pregiudicare la vostre salubrità e capacità globali combattere fuori la malattia.„

Ramakrishna Chandran, Ph.D.

Chandran, Cantin ed i loro colleghi hanno trovato che i mouse pretrattati con il candidato probiotico, il B. fragilis o lo PSA, hanno sopravvissuto ad un'infezione letale del virus Herpes simplex, mentre i mouse pretrattati con un placebo non sono sopravvissuto a malgrado il fatto che entrambi i gruppi fossero dati il Acyclovir, un antivirale che è il livello di cura per l'encefalite del virus Herpes simplex. L'individuazione suggerisce che lo PSA probiotico-derivato ottimizzi il sistema immunitario per combattere contro i virus, particolarmente quelli che inducono l'infiammazione offensiva.

I ricercatori riferiti sui linfociti B importanti di ruolo giocano nell'estinzione dell'infiammazione. I linfociti B sono un tipo di globulo bianco che secerne gli anticorpi. Quando gli scienziati hanno vuotato i mouse dei loro linfociti B prima del trattamento di PSA, i mouse hanno perso la loro abilità alle celle di T regolarici del maresciallo e secernere la citochina antinfiammatoria IL-10. I ricercatori hanno indicato che i linfociti B limitano lo PSA e questo era cruciale per induzione delle celle di T regolarici protettive, che secernono la citochina antinfiammatoria IL-10. Quindi, eliminare i linfociti B ha reso il sistema immunitario weaponless nella lotta contro infiammazione interna del cervello del virus Herpes simplex.

Sorgente:
Città di speranza

Source: