Implicazioni etiche e sociali di AI compreso nella sanità mentale

Le interazioni con intelligenza artificiale (AI) si trasformeranno in in un aspetto sempre più comune delle nostre vite. Un gruppo all'università di Monaco di Baviera tecnica (TUM) ora ha terminato il primo studio di come “il AI compreso„ può contribuire a trattare la malattia mentale. La loro conclusione: Le domande etiche importanti di questa tecnologia rimangono senza risposta. C'è bisogno urgente per atto da parte dei governi, delle associazioni professionali e dei ricercatori.

Bambole del robot che insegnano ai bambini autistici a comunicare i migliori, avatar generati da computer che aiutano i pazienti a fare fronte alle allucinazioni e le chiacchierate virtuali che offrono il supporto con la depressione: Le numerose iniziative facendo uso di AI compreso per il miglioramento della salute mentale già esistono. Queste applicazioni si riferiscono a come comprese perché comprendono le interazioni fra le persone e un agente artificiale, con conseguente assolutamente nuova dinamica.

L'uso di AI in psicoterapia non è nuovo come tale. Indietro negli anni 60, i primi chatbots hanno creato l'illusione di una sessione di psicoterapia. In realtà, tuttavia, questo era poco più di un espediente. Con gli odierni algoritmi avanzati e il più alta potenza di calcolo, molto più è possibile. “Gli algoritmi dietro queste nuove applicazioni sono stati preparati con gli insiemi di dati enormi e possono redigere le istruzione terapeutiche genuine,„ spiega Alena Buyx, professore dell'etica nella medicina e delle tecnologie di salubrità al TUM. Con il Dott. Amelia Fiske e Peter Henningsen, professore di medicina e di psicoterapia psicosomatiche, ha eseguito la prima indagine sistematica delle domande comprese di AI di salute mentale e delle conclusioni tirate sulle opportunità e sulle sfide relative.

Accesso alle cure per più gente

Le nuove applicazioni hanno potenziale enorme. Possono rendere il trattamento accessibile a più gente perché non sono limitate ai momenti specifici o alle posizioni. Inoltre, alcuni pazienti lo trovano più facile interagire con AI che con un essere umano. Ma ci sono rischi, anche.

I metodi di AI non possono e non devono essere usati come sostituto più economico per il trattamento da medici umani.„

Amelia Fiske

Sebbene il AI compreso sia arrivato nel mondo clinico, ci sono ancora molto poche raccomandazioni dalle associazioni mediche su come occuparsi di questa emissione. L'atto urgente è necessario, tuttavia, se i vantaggi di queste tecnologie devono essere sfruttati mentre evitano gli svantaggi ed assicurandosi che gli assegni ragionevoli esistano. Giovani medici dovrebbero anche essere esposti a questo argomento mentre ancora alla facoltà di medicina.„

Peter Henningsen, decano della scuola di medicina di TUM

Norme etiche per intelligenza artificiale ancora che manca

Attualmente, ci sono sforzi aumentati per elaborare le linee guida per AI, compreso le linee guida dell'etica per giusto in maniera fidata di AI pubblicato dall'UE. Tuttavia, Buyx, Fiske e Henningsen inoltre vedono un bisogno urgente di regolamentare l'uso di AI nei settori specializzati.

Le applicazioni terapeutiche di AI sono prodotti medici per cui abbiamo bisogno dei trattamenti di approvazione appropriati e delle linee guida etiche. Per esempio, se i programmi possono riconoscere se i pazienti stanno avendo pensieri suicidi, quindi devono seguire i chiari protocolli d'avvertimento, appena come i terapisti fanno, nel caso delle gravi preoccupazioni.„

Alena Buyx

Inoltre, lo studio intensivo è necessario negli effetti sociali di AI compreso.

Abbiamo informazioni pochissime su come noi mentre gli esseri umani sono influenzati tramite il contatto con AI terapeutico. Per esempio, attraverso il contatto con un robot, un bambino con un disordine sullo spettro di autismo potrebbe imparare soltanto come interagire meglio con i robot - ma non con la gente.„

Alena Buyx

Sorgente:

Università di Monaco di Baviera tecnica (TUM)

Riferimento del giornale:

Fiske, A. et al. (2019) il vostro terapista del robot ora vi vederà: Implicazioni etiche di intelligenza artificiale compresa in psichiatria, psicologia e psicoterapia. Giornale di ricerca medica in Internet. doi.org/10.2196/13216