Gli scienziati trovano i composti dell'ambrosia come agenti neuroprotective potenziali

Mentre la sorgente arriva nell'emisfero nord, molta gente sta maledicendo l'ambrosia, un colpevole primario nelle allergie stagionali. Ma gli scienziati potrebbero scoprire un uso nuovo di promessa per alcune sostanze prodotte dall'erbaccia fastidiosa. In giornale di ACS dei prodotti naturali, i ricercatori hanno identificato e composti caratterizzati dell'ambrosia che potrebbero aiutare le cellule nervose a sopravvivere a in presenza dei peptidi (AD) del morbo di Alzheimer.

Quelli con l'ANNUNCIO, un disordine neurodegenerative, hanno alterato spesso il giudizio, la cognizione, la memoria ed il comportamento. Gli scienziati hanno collegato l'ANNUNCIO alla capitalizzazione dei peptidi (Aβ) dell'amiloide-β nel cervello, che formano le placche che uccidono le cellule nervose. Purtroppo, le cinque droghe corrente approvate per la progressione di malattia di mora di trattamento dell'ANNUNCIO soltanto per un breve periodo. Quando Keun estratto oh ed i colleghi hanno schermato i 300 estratti naturali dell'impianto per attività contro l'ANNUNCIO in uno studio preliminare, hanno trovato un candidato sorprendente: Artemisiifolia dell'ambrosia (ambrosia comune). Questa erbaccia dilagante, indigena in America settentrionale, ora si è sparsa nel Sudamerica, in Asia e molta di Europa. Oh e colleghi ha deciso di isolare e caratterizzare le strutture dei composti dell'ambrosia responsabili di questa attività neuroprotective.

I ricercatori hanno isolato 14 composti dagli interi impianti dell'ambrosia che sono sembrato proteggere i neuroni dalla tossicità indotta Aβ. Hanno determinato le strutture dei composti con a risonanza magnetica nucleare, spettrometria di massa ed altre tecniche analitiche. Sette dei prodotti chimici, compreso i terpenoidi ed i coniugati di spermidine, erano stati descritti precedentemente, ma il resto era recentemente terpenoidi identificati. Quando i ricercatori hanno aggiunto i due la maggior parte di nuovi composti attivi ad un laboratorio serviscono che neuroni contenuti producendo Aβ, circa 20 per cento più celle superstiti a che senza trattamento.

Sorgente:

Società di prodotto chimico americano

Riferimento del giornale:

Oh, glicosidi di W.K. et al. (2019) Eudesmane dal artemisiifolia dell'ambrosia (ambrosia comune) come agenti potenziali di Neuroprotective. Giornale dei prodotti naturali. doi.org/10.1021/acs.jnatprod.8b00841