Un legame diretto stabilito fra insonnia cronica ed i problemi conoscitivi

Il disordine cronico di insonnia, che pregiudica circa 10 per cento degli adulti, ha un impatto negativo diretto sulla funzione conoscitiva della gente invecchiata 45 e più, indipendente dall'effetto di altre emissioni di salubrità.

Ciò è l'individuazione primaria da un'analisi dei dati di sonno dal gruppo pan-Canadese dello studio longitudinale canadese su invecchiamento.

L'analisi è stata condotta da un gruppo di ricerca che l'incrocio incluso di Nathan del ricercatore postdottorale ed il suo Consigliere Thanh il Dang-Vu, entrambi i quali sono affiliati con l'università Concordia ESEGUONO il centro ed il centro de ricercato del Institut universitaire de gériatrie de Montréal (CRIUGM) del CIUSSS du Centro-Sud-de-l'Île-de-Montréal.

Il Dang-Vu è egualmente un professore associato nel ministero della sanità, la cinesiologia e la fisiologia applicata e la presidenza della ricerca di Concordia University nel sonno, Neuroimaging e salubrità conoscitiva e un professore associato clinico nel dipartimento della neuroscienza a Université de Montréal.

Una serie di studi hanno indicato i collegamenti fra insonnia ed i problemi conoscitivi. Tuttavia, molti di questi studi sono stati intrapresi su un numero limitato delle persone che soffrono dall'insonnia ed i risultati non sono sempre coerenti dallo studio allo studio. Altri studi non distinguono fra disordine cronico di insonnia e la presenza semplice di sintomi. L'insonnia cronica è associata spesso con altre emissioni di salubrità (quali ansia o dolore cronico) che possono anche pregiudicare la funzione conoscitiva, che lo rende difficile determinare il contributo diretto di insonnia a questi problemi conoscitivi. Lo scopo del nostro studio era quindi di determinare il collegamento preciso fra insonnia cronica e la funzione conoscitiva in un grande campione di di mezza età e gli anziani mentre però rappresentando l'effetto possibile di queste altre emissioni di salubrità.„

Dang-Vu, Concordia University

Quasi 30.000 partecipanti interessati

I dati esaminati l'analisi da 28.485 partecipanti hanno invecchiato 45 e sopra chi vengono da molte città attraverso il Canada, compreso Montreal. Ogni partecipante ha appartenuto ad uno di tre gruppi: (1) la gente con disordine cronico di insonnia, (2) la gente con i sintomi di insonnia che non si sono lamentati di alcun impatto sul loro funzionamento di giorno e (3) la gente con qualità normale di sonno.

Tutti i questionari compilati ed ha subito gli esami fisici e una batteria delle prove neuropsicologiche per valutare le funzioni conoscitive differenti e la qualità del loro sonno.

Collegamento fra insonnia cronica ed i problemi conoscitivi

“Le persone nel gruppo cronico di insonnia hanno eseguito significativamente peggio sulle prove confrontate a quelle dagli altri due gruppi. Il tipo principale di memoria influenzato era memoria dichiarativa - la memoria dei punti e degli eventi. Ciò era il caso anche dopo rappresentare altri fattori, è essi clinici, demografico o le caratteristiche di stile di vita, che possono influenzare la prestazione conoscitiva,„ Dang-Vu dice.

Ulteriore ricerca in questa area mirerà a caratterizzare meglio questa relazione fra sonno difficile ed i problemi conoscitivi.

L'insonnia cronica predispone la gente al declino conoscitivo? Possono questi deficit conoscitivi essere invertiti con il trattamento di disordine di sonno? Ci sono molte domande importanti che restano esplorare e che avranno un effetto principale sulla prevenzione e sul trattamento dei disordini conoscitivi relativi all'età.„

Dang-Vu

L'insonnia cronica è uno dei disordini di sonno più comuni. Questo termine è caratterizzato dalla caduta di difficoltà addormentata o dal restare almeno le tre notti addormentate un la settimana per oltre tre mesi con un impatto sul funzionamento di giorno (umore, attenzione e concentrazione di giorno). Questi sintomi sono che cosa disordine cronico separato di insonnia dalla presenza semplice di sintomi di insonnia (che non hanno un impatto evidente sul giorno che funziona).

Sorgente: Concordia University