L'infarto renale si è collegato con la lesione acuta del rene in pazienti con amiloidosi cardiaca

L'amiloidosi sistematica è una causa importante della lesione renale, principalmente dovuto danno diretto del rene causato dai depositi di proteina anormale chiamati amiloide, nel parenchima del rene. In pazienti con amiloidosi cardiaca, l'infarto renale è associato con la lesione acuta del rene secondo un nuovo studio negli atti della clinica di Mayo, pubblicati da Elsevier. I ricercatori raccomandano che una diagnosi di infarto renale dovrebbe essere considerata sistematicamente in pazienti con la lesione acuta non spiegata del rene nel contesto di amiloidosi cardiaca.

L'amiloidosi è un gruppo eterogeneo di malattie, classificato secondo il precursore la proteina principale che forma le fibrille dell'amiloide. I tipi più prevalenti sono amiloidosi sistematica acquistata della catena leggera dell'immunoglobulina (amiloidosi di AL); amiloidosi di circolazione della proteina dell'amiloide A del siero del reattivo di acuto-fase (amiloidosi di aa); amiloidosi non mutata o selvaggio tipa di transthyretin; e moduli ereditari causati dalle varianti genetiche che codificano le proteine anormali. La partecipazione cardiaca (il fattore di prognosi più pertinente) sempre più sta diagnosticanda in questi pazienti e frequentemente è accompagnata da disfunzione significativa di altri organi importanti. La cardiomiopatia dell'amiloide può essere associata con gli eventi thromboembolic, principalmente dovuto la fibrillazione atriale, piombo alla formazione intracardiaca dell'embolo, o essere promossa dallo stato di hypercoagulability osservato in pazienti con la sindrome nefrosica.

La prevalenza di infarto renale ed i fattori di rischio per questa circostanza mai prima sono stati valutati in questa popolazione paziente. Le scansioni e l'imaging a risonanza magnetica di tomografia computerizzata sono il metodo di sistema monetario aureo per la conferma dell'infarto renale ma possono essere inadatti in pazienti con amiloidosi sistematica perché questi pazienti frequentemente esibiscono la funzione renale alterata e/o hanno unità del cuore.„

Vincent Audard, MD, PhD, principale inquirente, Service de Néphrologie et trapianto, Groupe Hospitalier Henri Mondor-Albert Chenevier, Université Parigi Est Créteil, Créteil, Francia

In questo studio d'osservazione, i ricercatori al centro orientamento dell'amiloidosi dell'ospedale di Henri Mondor hanno valutato fino al 28 febbraio 2018 la frequenza di infarto renale in 87 pazienti con amiloidosi cardiaca confermata che ha subito la scintigrafia renale di 99mTc-labeled DMSA dal 1° ottobre 2015. Tre gruppi di pazienti sono stati definiti in base al disordine di fondo dell'amiloidosi: Amiloidosi di AL in 24 pazienti; amiloidosi mutata-transthyretin in 24 pazienti; e amiloidosi selvaggio tipa di transthyretin in 39 pazienti.

Uno dei risultati più significativi dello studio è che la lesione acuta del rene in un contesto di amiloidosi cardiaca può essere dovuto infarto renale. La prevalenza di infarto renale era relativamente alta (20,7 per cento) fra i 87 pazienti con una diagnosi definitiva di amiloidosi cardiaca confermata. Questi casi si sono distribuiti uniformemente fra i tre gruppi. Ai tempi di scintigrafia renale, la frequenza della lesione acuta del rene era più alta in pazienti con infarto renale e la probabilità della diagnosi renale di infarto secondo la presenza o dell'assenza di lesione acuta del rene era 47,1 per cento e 14,5 per cento, rispettivamente.

I ricercatori suggeriscono che parecchi fattori, compreso danno diretto del rene dovuto i depositi di amiloide ed i meccanismi indiretti di danno, quale insufficienza renale dovuto il volume del sangue arterioso basso, possano partecipare all'insufficienza renale osservata in questi pazienti.

Questo studio ha indicato che dopo a parte le casse del trapianto di cuore, la sopravvivenza paziente non ha differito significativamente fra i pazienti con e senza una diagnosi di infarto renale. Al contrario, gli autori hanno trovato quel trapianto di cuore e di morte--la sopravvivenza renale censurata era significativamente più bassa in pazienti con infarto renale.

In generale, questi dati suggeriscono che l'infarto renale dovrebbe probabilmente aggiungersi alla gamma di manifestazioni renali relative ad amiloidosi sistematica nei casi della partecipazione del cuore. Raccomandiamo che una diagnosi di infarto renale dovrebbe essere considerata sistematicamente in pazienti con la lesione acuta non spiegata del rene nel contesto di amiloidosi cardiaca.„

Vincent Audard

Sorgente:

Elsevier

Riferimento del giornale:

Audard, infarti renali del V. et al. (2019) e le sue conseguenze per la funzione renale in pazienti con amiloidosi cardiaca. Atti della clinica di Mayo. doi.org/10.1016/j.mayocp.2019.02.012.