Il nuovo tipo di insulina ha potuto impedire l'ipoglicemia in diabetici

I ricercatori al banco del UCLA Samueli di assistenza tecnica hanno creato un nuovo tipo di insulina che potrebbe impedire gli episodi ipoglicemici fra la gente che usa l'ormone per gestire il loro diabete.

Shutterstock | goffkein.pro

La droga ora sta valutanda per il suo uso potenziale nei test clinici e se è trovato per essere efficace, il trattamento potrebbe cambiare la gestione del diabete.

L'insulina è un ormone prodotto dal pancreas che contribuisce a gestire i livelli del glucosio di sangue quando l'alimento è mangiato. Il diabete sorge l'uno o l'altro quando il pancreas non produce l'insulina (diabete di tipo 1) o quando l'organismo non riesce ad usare l'insulina che è prodotta efficacemente (diabete di tipo 2). La circostanza pregiudica più di 400 milione persone globalmente.

Entrambi i moduli del diabete possono essere gestiti attraverso le dosi regolari di insulina e la gente che cattura la droga riflette generalmente la loro glicemia facendo uso di un metro del glucosio o di un sistema di controllo continuo del glucosio che calcola le dosi di insulina che sono necessarie. La gente con il diabete egualmente deve assicurarsi che abbiano un'assunzione regolare dei carboidrati per mantenere un livello sano del glucosio di sangue.

Sia il video del glucosio che l'assunzione del carboidrato sono approcci della gestione che sono conforme all'errore umano, che può avere effetti potenzialmente pericolosi. La cattura della troppa insulina può piombo alle glicemie pericolosamente basse (ipoglicemia), che possono provocare gli attacchi, coma e in casi gravi, morte.

Come riportato negli atti dell'Accademia nazionale delle scienze, i ricercatori del UCLA ora hanno sviluppato un nuovo modulo di insulina che assicura che glucosio di sangue non cadesse troppo in basso.

All'interno dell'organismo, l'insulina aiuta il glucosio per accedere ai globuli fissando alla superficie delle cellule ed attivando una proteina del trasportatore del glucosio all'interno della cella che poi avanza verso la superficie delle cellule. Il trasportatore poi ricava il glucosio vicino dalla circolazione sanguigna nella cella.

Che cosa i ricercatori del UCLA ora hanno fatto è di aggiungere un inibitore del trasportatore del glucosio ad insulina, che blocca il trasportatore del glucosio raggiunge una volta che la superficie delle cellule. L'inibitore completamente non ferma il glucosio che è introdotto nella cella, né completamente blocca il trasportatore; piuttosto, agisce in un modo dinamico, permettendo che il glucosio entri secondo il numero delle molecole del glucosio e dell'inibitore presenti.

Il ricercatore principale Zhen Gu descrive la nuova insulina come lavorando come un tasto “astuto„:

L'insulina lascia il glucosio entrare nella cella, ma la molecola aggiunta dell'inibitore impedisce troppo andare in quando lo zucchero di sangue è normale. Ciò tiene lo zucchero di sangue ai livelli normali e diminuisce il rischio di ipoglicemia.„

Zhen Gu, ricercatore principale

il Co-cavo Jingiang Wang autore dice che la nuova insulina egualmente a risponde rapido alla presenza di troppo glucosio, con il suo livello che aumenta rapidamente di sangue dopo che una persona mangia per normalizzare il livello aumentante del glucosio.

Quando i ricercatori hanno provato l'insulina in un modello del mouse, la droga ha mantenuto un livello normale del glucosio per fino a 10 ore dopo la prima iniezione e per le tre ore più ancora dopo una seconda iniezione.

Dopo, il gruppo pianificazione valutare la biocompatibilità a lungo termine di nuova insulina in un modello animale, prima della decisione se muoversi in avanti con i test clinici.

“La visione, se realizzata, sarebbe uno degli avanzamenti più emozionanti nella cura del diabete,„ dice il co-author John Buse.

“La nuova insulina ha il potenziale di essere ottimizzato per i tempi di reazione e quanto tempo potrebbe durare nell'organismo prima che un'altra dose sia richiesta. E potrebbe essere consegnata in altri metodi, quale una toppa dell'interfaccia che riflette automaticamente le glicemie, o in pillole,„ dice Gu.

Sorgente

https://www.eurekalert.org/pub_releases/2019-05/usso-ic051619.ph

Sally Robertson

Written by

Sally Robertson

Sally has a Bachelor's Degree in Biomedical Sciences (B.Sc.). She is a specialist in reviewing and summarising the latest findings across all areas of medicine covered in major, high-impact, world-leading international medical journals, international press conferences and bulletins from governmental agencies and regulatory bodies. At News-Medical, Sally generates daily news features, life science articles and interview coverage.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Robertson, Sally. (2019, June 19). Il nuovo tipo di insulina ha potuto impedire l'ipoglicemia in diabetici. News-Medical. Retrieved on July 21, 2019 from https://www.news-medical.net/news/20190517/New-type-of-insulin-could-prevent-hypoglycemia-in-diabetics.aspx.

  • MLA

    Robertson, Sally. "Il nuovo tipo di insulina ha potuto impedire l'ipoglicemia in diabetici". News-Medical. 21 July 2019. <https://www.news-medical.net/news/20190517/New-type-of-insulin-could-prevent-hypoglycemia-in-diabetics.aspx>.

  • Chicago

    Robertson, Sally. "Il nuovo tipo di insulina ha potuto impedire l'ipoglicemia in diabetici". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20190517/New-type-of-insulin-could-prevent-hypoglycemia-in-diabetics.aspx. (accessed July 21, 2019).

  • Harvard

    Robertson, Sally. 2019. Il nuovo tipo di insulina ha potuto impedire l'ipoglicemia in diabetici. News-Medical, viewed 21 July 2019, https://www.news-medical.net/news/20190517/New-type-of-insulin-could-prevent-hypoglycemia-in-diabetics.aspx.