I blumi d'alghe nocivi in bacino centrale del lago Erie posano la minaccia tossica

I blumi d'alghe nocivi posano una minaccia tossica unica in bacino centrale del lago Erie, la nuova ricerca ha trovato.

Non solo i blumi si presentano ordinariamente in questa area, essi possono anche produrre i tipi di tossine cyanobacterial che non sono individuate tipicamente con il controllo corrente della acqua sicurezza, secondo uno studio pubblicato nel giornale della ricerca del Grandi Laghi.

La cyanobacteria che abbiamo trovato nel bacino centrale è completamente differente da cui abbiamo veduto nell'area di Toledo nel bacino occidentale.

Quello sta disturbandosi perché gli impianti per il trattamento delle acque non sono installati tipicamente per cercare questo i batteri o le tossine che creano. Richiede il materiale di avanguardia più costoso e.„

Piombo il ricercatore Justin Chaffin, un ricercatore senior ed il coordinatore della ricerca al laboratorio di pietra dell'Ohio State University

I blumi d'alghe blu-verde nocivi e i microcystins tossici che li accompagnano sono stati una minaccia persistente nel bacino occidentale del lago. Ma fino a questo studio, le tossine blume blumo formalmente non erano state documentate e non analizzato state nel bacino centrale.

Parecchi anni fa, gli scienziati ambientali hanno cominciato a sentire i rapporti dei blumi d'alghe nocivi nel bacino centrale, nelle acque appena ad ovest di Cleveland. Ciò era allora sorprendente perché gli esperti hanno pensato che queste minacce ambientali fossero concentrate soprattutto vicino a Toledo, Chaffin ha detto.

L'acqua nel bacino centrale non era stata pensata ad amichevole alla cyanobacteria perché non è quanto calda o ricca di sostanza come nel bacino occidentale, in cui l'azoto e fosforoso è abbondanti a causa dello scolo agricolo portato dentro dal fiume di Maumee.

Il gruppo di ricerca ha campionato l'acqua in quattro aree dal 2013 al 2017 ed ha analizzato le immagini satelliti catturate prima di allora per prova dei blumi. Hanno trovato un cyanobacterium chiamato Dolichospermum nel bacino centrale durante i blumi di presto-stagione a luglio. Questo cyanobacterium è capace della produzione della tossina che può attaccare il sistema nervoso centrale in esseri umani ed i ricercatori hanno trovato la prova genetica che il blumo ha il potenziale per la neurotossina.

Che cosa questo il mezzo è che se siete un operatore della pianta acquatica a Cleveland, dovete essere pronto da ora alla fine di giugno o inizio di luglio per la cyanobacteria perché hanno il potenziale di produrre una tossina realmente potente. Potrebbe anche essere un problema per i beachgoers se c'è un vento del nord e questi blumi si riuniscono lungo il litorale dell'Ohio.„

Justin Chaffin

I ricercatori hanno diviso questi risultati con l'ente per la salvaguardia dell'ambiente dell'Ohio e con gli operatori della pianta acquatica, ha detto.

Più avanti nella stagione, i ricercatori hanno trovato il cyanobacterium Microcystis - l'istigatore principale nel bacino occidentale, che alimentazioni fuori di fosforoso in eccesso - nel bacino centrale. Le tossine, chiamate microcystins, che produce sono più nocivi al fegato ed anche ad una minaccia contro i reni ed il sistema riproduttivo. Gli operatori della pianta acquatica cercano ordinariamente i microcystins.

Capire precisamente che cosa sta causando questi blumi d'alghe inattesi nel bacino centrale richiederà più lavoro, Chaffin ha detto.

“Ancora non possiamo segnare che cosa con esattezza realmente sta causando questi blumi perché è un'interazione complessa di parecchi fattori,„ lui ha detto.

Ma il nuovo studio ha trovato la prova che è una combinazione di bassi livelli di ferro (che fa diminuire la disponibilità dell'azoto), l'acqua fangosa e uno sforzo di Dolichospermum si è adattato alle acque più fresche.

I ricercatori hanno trovato un'associazione fra i blumi centrali del bacino e la chiarezza dell'acqua più bassa - significato che quando l'acqua è più fangosa, la probabilità dei cianobatteri nocivi va su. C'è egualmente prova che il ferro svolge un ruolo. Se ci non è abbastanza ferro, la crescita delle alghe utili è soppressa, ma le alghe nocive hanno trovato in questo studio probabilmente fioriscono perché sono efficienti a catturare il ferro quando la sostanza nutriente scarseggia, Chaffin ha detto.

Il lavoro continuo per diminuire i sedimenti, che piombo a chiarezza dell'acqua più bassa, è importante, ha detto. E sebbene fosforoso ed azoto - che hanno determinato i blumi nel bacino occidentale - non sia assente nelle alte concentrazioni nel bacino centrale, minimizzarle sono importanti alla salubrità globale del lago Erie, ha detto.

Sorgente:

Ohio State University

Riferimento del giornale:

Chaffin, 2019) blumi Cyanobacterial del J. et al. (nel bacino centrale del lago Erie: Potenziali per i cyanotoxins ed i driver ambientali. Giornale di ricerca del Grandi Laghi. doi.org/10.1016/j.jglr.2018.12.006