Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli adolescenti di peso eccessivo ed obesi hanno simili rischi aumentati di disordini di cuore

Uno studio svolto nel Brasile dai ricercatori da São Paulo State University (UNESP) suggerisce che gli adolescenti di peso eccessivo ed obesi abbiano simili rischi aumentati di sviluppare i disordini di cuore. I risultati delle prove di forma fisica cardiovascolari con i volontari invecchiati 10-17 erano simili in entrambi i gruppi.

Di supporto dalle fondamenta di ricerca di São Paulo - FAPESP, i risultati dello studio sono stati pubblicati in cardiologia del giornale nei giovani. La collaborazione anche descritta di ricerca con i colleghi alla Kennesaw State University (U.S.A.) e Juazeiro fanno l'istituto universitario di Norte in Ceará (Brasile).

“Fino ad oggi, di peso eccessivo nell'adolescenza non è stato considerato come importante un rischio come obesità per lo sviluppo della malattia cardiovascolare. Abbiamo trovato i rischi per essere simili in entrambi i casi,„ Vitor Engrácia Valenti ha detto. Valenti è un professore alla città universitaria di UNESP in Marília ed era il ricercatore principale per il progetto.

I ricercatori hanno diviso 40 adolescenti invecchiati fra 10 e 17 in due gruppi, ciascuno con dieci ragazzi e dieci ragazze: un gruppo di peso eccessivo con i Z-punteggi di BMI-per-età di +1 o +2 e un gruppo obeso con i Z-punteggi superiore a +2.

BMI è indice di massa corporea (il rapporto di peso ad altezza). i Z-punteggi indicano il numero delle deviazioni standard sotto o sopra la media di popolazione.

I partecipanti hanno eseguito un protocollo moderato di esercizio, che la camminata implicata su una pedana mobile ad un pendio di 0% e a 70% richiesto del massimo ha stimato la frequenza cardiaca per questo gruppo d'età.

La variabilità di frequenza cardiaca è stata misurata prima e dopo la sessione di esercizio per valutare la velocità del ripristino autonomo di funzione cardiaca. Squilibri autonomi prolungati del sistema nervoso dopo che lo sforzo fisico è stato indicato per aumentare il rischio di un evento acuto e di malattia cardiovascolare futura.

Durante i secondi primissimi di una sessione di esercizio, il sistema nervoso parasimpatico decelera la funzione cardiaca. Una delle due divisioni principali del sistema nervoso autonomo, questo sistema conserva l'energia rallentando la frequenza cardiaca e rilassandosi l'organismo in altri modi. Dopo 50-60 secondi, il sistema nervoso simpatico dà dei calci a dentro, stimolando l'attività quale la frequenza cardiaca aumentata via la versione dell'adrenalina, che prepara l'organismo reagire ad una situazione stressante.

Secondo Valenti, gli studi pubblicati negli ultimi anni hanno indicato che il più lungo dopo un periodo di sforzo che il sistema nervoso autonomo cattura per stabilizzarsi in modo che la frequenza cardiaca ritornasse al normale, maggior il rischio di malattia cardiovascolare o metabolica.

I ricercatori non hanno trovato differenza significativa nella variabilità di frequenza cardiaca fra gli adolescenti di peso eccessivo ed obesi o fra le ragazze ed i ragazzi.

Le variabili di sistema nervoso autonome medie erano praticamente identiche per entrambi i gruppi indipendentemente dal sesso.

Questi risultati suggeriscono che gli adolescenti di peso eccessivo abbiano la stessa predisposizione o vulnerabilità di che degli adolescenti obesi alle malattie cardiovascolari quali ipertensione e infarto come pure ai disordini metabolici quali diabete, la dislipidemia e gli alti livelli dei trigliceridi e del colesterolo di LDL.„

Vitor Engrácia Valenti, il professor alla città universitaria di UNESP in Marília e ricercatore principale per il progetto

Il numero degli adolescenti obesi universalmente è aumentato marcato durante i 40 anni ultimi. Secondo gli studi recenti, la proporzione è aumentato fra 30% e 50% alla decade in paesi sviluppati--nel Brasile, le prospettive sono le stesse.

Sorgente:

Il à Pesquisa di Fundação de Amparo fa Estado il de São Paulo

Riferimento del giornale:

Santana, 2019) risposte autonome di M.D.R et al. (indotte dall'esercizio submassimale aerobico in adolescenti obesi e di peso eccessivo. Cardiologia nei giovani. doi.org/10.1017/S1047951118002007.