La cannabis ha potuto aiutare la gente con dipendenza dell'opioide

Un nuovo studio ha indicato che il cannabidiol o CBD, trovato in cannabis, potrebbe aiutare la gente con l'opioide ad usare il disordine o la dipendenza. CBD può contribuire a diminuire i sintomi di bisogno fra le persone dedite quando su ritiro dall'opioide ed egualmente diminuisce l'ansia accompagnante e l'irrequietezza scrive gli autori dello studio.

Lo studio nominato, “Cannabidiol per la riduzione da di bisogno Indotto da indicazione e l'ansia delle persone di Droga Astinente con eroina usano il disordine: Ad una prova Controllata a placebo ripartita con scelta casuale prova alla cieca,„ è stata pubblicata questa settimana nel giornale americano della psichiatria.

Credito di immagine: ElRoi/Shutterstock
Credito di immagine: ElRoi/Shutterstock

La cannabis contiene il cannabidiol o CBD e tetra hydrocannabinol o THC. Il livello causato dalla cannabis è dovuto il THC. CBD - un phytocannabinoid, è stato indicato per essere utile in parecchi neurologici ed i disordini psichiatrici compreso gli attacchi o l'epilessia, la demenza, i disordini di ansia ecc. CBD egualmente è stato studiato come alternativa agli analgesici dell'opioide fra le persone suscettibili di diventare dipendenti dagli opioidi. Questo gruppo dei ricercatori più presto aveva studiato gli effetti del cannabinoido sopra con successo e sicuro riducendo la dipendenza dell'opioide in animali precedenti alla loro prova dagli esseri umani.

Per questo studio, il gruppo ha reclutato 42 maschi e femmine che stavano soffrendo dal disordine di uso dell'opioide o dalla dipendenza dell'opioide specificamente con eroina. Queste persone non erano attualmente facendo uso delle droghe. Il gruppo è stato diviso in due unità. Uno dei gruppi è stato dato le pillole che contengono CBD (disponibile come pillola sperimentale Epidiolex di epilessia) in due dosi - 400 e 800 mg per pillola. L'altro gruppo è stato dato le simili pillole inerti sembranti chiamate placebo. Dopo che il dosaggio dei partecipanti tutti è stato dato tre video minuti all'orologio oltre una settimana. Questi hanno contenuto due tipi di immagini - la posizione di folle un come quelle della natura e della droga ha riferito quelli compreso le siringhe, i aghi di stampa, i sacchi di polvere assomiglianti all'eroina ecc. I video riferiti droga sono stati indicati per registrare il bisogno e l'ansia fra i partecipanti.

I partecipanti del gruppo di prova erano una volta giornalmente pillole amministrate di CBD per i tre giorni ed allora indicate i video. Subito dopo dell'esame dei video l'ansia e del bisogno dei livelli è stata registrata. Tre punti di volta per gli effetti sono stati catturati -

  • Uno subito dopo della dose di CBD un video è stato indicato e gli effetti sono stati registrati. Ciò è stata fatta a 1, 2 e 24 ore dopo il dosaggio.
  • i 3 giorni consecutivi dopo l'ultima dose di CBD, un video è stato indicato e gli effetti sono stati registrati
  • Una settimana dopo l'ultimo dosaggio di tre giorni di CBD, un video è stato indicato e gli effetti sono stati registrati.

I risultati hanno rivelato che a tutti e tre i punti di volta, CBD indicato meno bisogno ed ansia ha confrontato ai gruppi del placebo. Altre misure di ansia fra i partecipanti quale l'aumento nella frequenza cardiaca, livelli di cortisol dell'ormone di sforzo nella saliva sono egualmente indicatori di bisogno e di ansia. Questi erano più bassi fra quelli su CBD confrontato a quelli sulle pillole del placebo, scrivono i ricercatori.

Gli autori come pure altri esperti ritengono che lo studio abbia maggiori implicazioni. Attualmente ci sono droghe per impedire le ricadute nelle dipendenze dell'opioide quali metadone e buprenorfina. Queste droghe non sono sempre disponibili a tutti i centri, dicono gli esperti. Inoltre, entrambi agenti sono opioidi stessi. Secondo l'istituto nazionale su abuso di droga soltanto intorno un terzo delle persone dedite dell'opioide ricevi uno di questi farmaci. CBD è un'alternativa dell'non opioide che potrebbe contribuire ad impedire le ricadute di dipendenza dell'opioide. Epidiolex, come utilizzato in questo studio, già ha ricevuto il cenno del capo dell'amministrazione di alimento e di droghe (FDA) degli Stati Uniti ed ha potuto essere prescritto così per questo motivo pure, dice gli esperti in materia. Questo studio è piccolo e soltanto una prova iniziale comunque. I grandi test clinici con uso più a lungo termine di CBD sarebbero necessari provare l'efficacia di CBD nel trattamento di dipendenza.

Gli autori conclusivi, “il potenziale di CBD di diminuire da bisogno e dall'l'ansia indotti da indicazione fornisce una forte base per indagine successiva di questo phytocannabinoid come opzione del trattamento per disordine di uso dell'opioide.„

L'autore principale Yasmin Hurd, un professore della neuroscienza, della psichiatria e della farmacologia e della terapeutica dei sistemi alla scuola di medicina di Icahn al monte Sinai, in un'istruzione ha detto, “il bisogno intenso è che cosa determina l'uso della droga… Se possiamo avere i farmaci che possono inumidirsi che [avendo bisogno], quello può notevolmente diminuire la probabilità della ricaduta e del rischio della dose eccessiva.„

“Un riuscito farmaco dell'non opioide aggiungerebbe significativamente alla casella degli strumenti attuale del farmaco di dipendenza per contribuire a diminuire il numero di vittime crescente, spese sanitarie enormi e limitazioni di trattamento imposte dalle regolamentazioni del governo rigorose in mezzo di questa epidemia persistente dell'opioide,„ Hurd ha aggiunto. Con uso delle pillole ci possono essere effetti secondari delicati quale una diarrea delicata, stanchezza ed emicrania che ha detto.

Hurd ha concluso nell'istruzione, “siamo troppo lenti per indirizzare la dipendenza nella nostra società. Quando l'influenza viene su ed il morbillo viene su, abbiamo tanta gente provare ad aiutare. Ma non abbiamo lo stesso genere di urgenza con dipendenza. Un riuscito farmaco del nonopioid aggiungerebbe significativamente alla casella degli strumenti attuale del farmaco di dipendenza per contribuire a diminuire il numero di vittime crescente e le spese sanitarie enormi.„ “Non è inducente al vizio. Nessuno sta deviandolo. Non vi ottiene alto, ma può diminuire avere bisogno ed ansia,„ e per concludere, “questo può realmente contribuire a salvare le vite,„ ha detto.

Dal 2000 ci sono stati 400.000 morti negli Stati Uniti dovuto le cause in relazione con l'opioide. Hurd ha detto, “tanta gente sta morendo e c'è un'esigenza dello sviluppare i farmaci.„

L'esperto parla

Un bottaio indipendente di Ziva dell'esperto, il direttore di ricerca della cannabis ricerca l'iniziativa all'università di California, Los Angeles ha detto nella sua istruzione, “lo studio definitivamente dimostra che il cannabidiol può avere un effetto significativo su determinati aspetti di disordine di uso dell'opioide. E che cosa è realmente importante è che questa è una replica di lavoro più in anticipo, su un gruppo molto più piccolo, fatto dai ricercatori.„

Il Dott. Julie Olanda, uno psichiatra in New York ed ex assistente universitario della psichiatria alla scuola di medicina di New York University, un esperto in materia ha parlato di questo studio che dice, “questo è un documento estremamente significativo. Dobbiamo utilizzare ogni trattamento possibile in gente d'aiuto con dolore cronico per trovare altri modi riuscire i loro sintomi e nella gente con dipendenza del narcotico per trovare il sollievo.„ Ha aggiunto, “CBD non solo gestisce l'ansia e l'indicazione/ciclo di bisogno, egualmente diminuisce il dolore originale ed infiammazione che quello piombo ad uso del narcotico in primo luogo.„

Il Dott. Danesh Alam, Direttore medico di salubrità comportamentistica all'ospedale centrale di DuPage della medicina nordoccidentale, non non coinvolgere nello studio, in un'istruzione ha detto, “noi è in mezzo ad un movimento enorme nella ricerca di CBD, ma lo studio di monte Sinai non è il primo. Abbiamo veduto i risultati come questo dagli studi fatti nella popolazione dell'eroina nel 2015-16. Ci sono molti prodotti chimici trovati in marijuana compreso CBD che devono essere studiati più ulteriormente, ma le restrizioni sulla ricerca della marijuana ci hanno collocati indietro.„ Alam ha aggiunto, “eroinomania è provocatorio studiare perché non possiamo portare in 100 pazienti di recupero alle nostre cliniche, in modo da dobbiamo esaminare spesso i sintomi della malattia che si presentano in tre fasi: la fase di intossicazione, la fase di dipendenza e la fase di ricaduta. CBD può avere un ruolo nell'aiuto in tutti e tre le, ma non sappiamo di sicuro. Abbiamo così tanto imparare circa il suo ruolo nell'ansia e nella dipendenza in generale.„

Ian Hamilton del dipartimento delle scienze di salubrità all'università di York, neppure non non coinvolgere in questo studio ha detto che questo studio indicato, “promettere i risultati che indicano là è potenziale per CBD nel trattamento della gente che ha dipesa dai narcotici.„ Ha aggiunto, “amministrando CBD sembra diminuire avere bisogno una volta misurato in rapporto ad un placebo. Ciò è importante, come il bisogno è una minaccia significativa contro il ripristino e può avviare una ricaduta nel usando i narcotici.„ Ha aggiunto, “il più grande effetto sembra essere quando CBD era primo arreso la regolazione del laboratorio. Purtroppo, l'effetto è meno significativo quando la persona è nella loro propria casa. Ciò suggerisce che l'ambiente sia un fattore critico che richiederà l'indagine successiva e lo sviluppo se CBD deve essere usato per aiutare la gente nel mondo reale piuttosto che in una regolazione della ricerca.„

Chandni Hindocha, un ricercatore di University College di Londra all'istituto nazionale della Gran-Bretagna per i centri di ricerca biomedici della ricerca di salubrità fa parte di un altro gruppo che sta lavorando ai cannabinoidi ed ai sui effetti su tossicodipendenza. Hindocha ha detto in un'istruzione, “questo studio è incredibilmente importante, poichè ci indica che ci sono droghe disponibili trattare la crisi dell'opioide.„ Egualmente ha detto che le donne hanno sofferto di più dal bisogno che gli uomini che aggiungono, “il bisogno delle donne più supporto che smette che gli uomini.„ Ha aggiunto circa questo studio, “sarebbe grande da vedere se ci fosse una correlazione fra la quantità di CBD nel sangue con la riduzione del bisogno e l'ansia, o con le misure più biologiche, quale la riduzione del cortisol dell'ormone di sforzo.„ “È improbabile che CBD da solo sia abbastanza per fermare la gente che usando l'eroina, ma accanto ad altri trattamenti, certamente sarà utile,„ Hindocha ha concluso.

Dr. Ananya Mandal

Written by

Dr. Ananya Mandal

Dr. Ananya Mandal is a doctor by profession, lecturer by vocation and a medical writer by passion. She specialized in Clinical Pharmacology after her bachelor's (MBBS). For her, health communication is not just writing complicated reviews for professionals but making medical knowledge understandable and available to the general public as well.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Mandal, Ananya. (2019, June 24). La cannabis ha potuto aiutare la gente con dipendenza dell'opioide. News-Medical. Retrieved on May 31, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20190522/Cannabis-could-help-people-with-opioid-addiction.aspx.

  • MLA

    Mandal, Ananya. "La cannabis ha potuto aiutare la gente con dipendenza dell'opioide". News-Medical. 31 May 2020. <https://www.news-medical.net/news/20190522/Cannabis-could-help-people-with-opioid-addiction.aspx>.

  • Chicago

    Mandal, Ananya. "La cannabis ha potuto aiutare la gente con dipendenza dell'opioide". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20190522/Cannabis-could-help-people-with-opioid-addiction.aspx. (accessed May 31, 2020).

  • Harvard

    Mandal, Ananya. 2019. La cannabis ha potuto aiutare la gente con dipendenza dell'opioide. News-Medical, viewed 31 May 2020, https://www.news-medical.net/news/20190522/Cannabis-could-help-people-with-opioid-addiction.aspx.