Lo studio di UNLV rivela il nuovo meccanismo nel recupero di memoria a lungo termine

Ci sono stati molti duo famosi attraverso la storia: Sonny e Cher. Batman e Robin. Penn e cassiere.

Ma un ricercatore a UNLV sta lavorando con un paio poco-noto -- l'ippocampo e la corteccia anteriore del cingulate (ACC) -- ed ha scoperto insieme un metodo novello per come queste due parti del lavoro di cervello recuperare le memorie a lungo termine.

Dopo quattro anni di estese prova di laboratorio ed analisi di dati, James Hyman, un professore della psicologia a UNLV ed il dottorando Ryan Wirt, hanno trovato che il CRNA svolge un maggior ruolo nel recupero di memoria a lungo termine che precedentemente hanno pensato. La ricerca attuale ha affermato il trattamento di consolidamento -- la transferenza di dipendenza di memoria dall'ippocampo al CRNA -- ma che cosa non è conosciuto è che cosa accade quando una persona richiama quella memoria consolidata ad una data ulteriore.

La ricerca di Hyman indica che le onde cerebrali fra il CRNA e l'ippocampo sono sincronizzate, con il CRNA che influenza forte le sue controparti quando una memoria sta richiamanda dopo un periodo di circa due settimane. Nel recupero di memoria a lungo termine, il loro studio trova che l'ippocampo -- quale è attivo quando la memoria in primo luogo arriva nel cervello -- diventa come il giocattolo di legno Pinnochio ed ora ha bisogno del CRNA di gestire le sue stringhe.

Ciò è un nuovo meccanismo per recupero di memoria e un avanzamento significativo nella nostra comprensione di come richiamiamo l'esperienza. È molto emozionante perché apre le nuove finestre nella comprensione come i nostri cervelli trattamento ed accedono alle più vecchie memorie e potrebbero avere implicazioni per gli studi futuri.„

James Hyman, professore di psicologia a UNLV

La ricerca è stata pubblicata questo mese nei rapporti delle cellule e Hyman crede che potrebbe avere implicazioni future per il trattamento del morbo di Alzheimer ed altri moduli di demenza.

Come transizione dei pazienti da danno conoscitivo delicato a Alzheimer, Hyman ha detto, perdere la capacità di richiamare le memorie a lungo termine è uno dei sintomi dell'marchio di garanzia.

La nostra ricerca apre i nuovi viali potenziali per esplorare perché le determinati demenze e disordini piombo ai problemi che richiamano le memorie a lungo termine, in grado di contribuire ad aprire la strada per i trattamenti futuri che potrebbero potere riparare questa abilità alle persone afflitte.„

James Hyman

Sorgente:

Università di Nevada, Las Vegas

Riferimento del giornale:

Hyman, J & Wirt, 2019) teta di CRNA del R. (migliora il trattamento contestuale Hippocampal durante il richiamo remoto. Rapporti delle cellule. doi.org/10.1016/j.celrep.2019.04.080.